martedì 19 Ottobre 2021
Tags Posts tagged with "#PellegrinoArtusi"

#PellegrinoArtusi

0 454

ARTUSI AD ALTA VOCE
una lettura domestica e popolare

 

Il 4 agosto 2020 si è celebrato il bicentenario della nascita del forlimpopolese più illustre: Pellegrino Artusi

Tra i numerosi eventi culturali e gastronomici che si sono programmati, alcuni, al momento, sono in parte sospesi o rinviati a causa dell’emergenza sanitaria.

Ma la cultura non si ferma!

Anzi, uno dei progetti culturali programmati per il bicentenario è stato appositamente pensato per essere realizzato sul web, Artusi ad alta voce. Una lettura domestica e popolare rende possibile fare un’esperienza condivisa e da protagonisti superando le distanze!

Il progetto ha la finalità di realizzare un’edizione audio-video del celebre manuale artusiano, La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene.

 

Come puoi fare per prendere parte al progetto di video web-book dell’intero manuale di Pellegrino Artusi?

1. La scienza in cucina e l’arte del mangiar bene conta ben 790 ricette, ma il rischio di registrare dei doppioni rimane, per cui ti invitiamo a contattarci via WhatsApp al numero 351 5696339 per verificare che la tua ricetta preferita non sia già stata scelta o per fartene suggerire una da noi.
2. videoregistrati mentre leggi la ricetta con il cellulare o altro dispositivo a tua scelta

3. inviacela tramite WhatsApp al numero 351 5696339


Come si legge e registra una video-ricetta?

  1. leggi con voce chiara la tua ricetta: non è necessario essere degli attori o dei doppiatori, è sufficiente che tu legga:
    – con “velocità controllata”,
    – con la pronuncia più chiara possibile,
    – rispettando le pause e dando la giusta espressione ad ogni frase
  2. abbi la pazienza di rifare la registrazione se ti scappa una “papera” o se intervengono forti rumori fuori campo mentre registri
  3. inizia la lettura dicendo “Ricetta n. _______ , titolo (della ricetta) ___________”; termina la lettura dicendo “Lettura di (nome e cognome)
  4. indica con un messaggio, al momento dell’invio del video, il numero della ricetta e il tuo nome e cognome


E se non hai il libro con te?

Nessun problema, puoi consultare l’intera versione digitale del ricettario sul sito www.pellegrinoartusi.it.


Attenzione!

Inviando il tuo video acconsenti alla sua pubblicazione sul canale YouTube della biblioteca comunale di
Forlimpopoli e sui social di Forlimpopoli Città Artusiana.


Importante!

Se sei minorenne occorre la liberatoria sulla privacy firmata da uno dei tuoi genitori.

0 409

13 maggio 2020
si celebra l’anniversario dell’amicizia tra le due città

Per la ricorrenza, i sindaci attuali e passati, si sono incontrati via skype

Si festeggia il 13 maggio 2020, il ventesimo anniversario del gemellaggio tra Forlimpopoli e Villeneuve-Loubet, un progetto di collaborazione nato nel 2000 in nome di Pellegrino Artusi e del grande cuoco francese Georges Auguste Escoffier (Villeneuve-Loubet, 1846 – Monte Carlo, 1935).

Per l’occasione i sindaci attuali e i loro predecessori si sono incontrati telematicamente per darsi appuntamento in un prossimo futuro per celebrare, appena sarà possibile, l’evento di persona.

Per l’occasione il sindaco di Forlimpopoli, i suoi predecessori, e la Giunta tutta hanno cantato per i colleghi l’inno nazionale francese, mentre un gruppo di bambini della città ha registrato dei divertenti video in cui realizzano una delle ricette simbolo di Escoffier: la pesca melba.

Nè poteva mancare l’omaggio di Casa Artusi e dell’Associazione delle Mariette, con la realizzazione di una grande torta con i colori della bandiera francese, mentre fuori dalla Sala del Consiglio, dai camminamenti della Rocca sventolavano due gigantesche bandiere dell’Italia e della Francia che arrivavano fino a terra.

Si è rinnovato così il patto di amicizia tra le due città, che negli ultimi anni è stato occasione di importanti scambi in campo culturale, sportivo, e sociale fra le due comunità che hanno maturato un sentimento sempre più forte di sincera vicinanza.

Anche per questo – spiega Milena Garavini, sindaca di Forlimpopoli – non abbiamo voluto assolutamente mancare di incontraci nel giorno in cui ricorre il ventesimo anniversario della firma del gemellaggio, anche se le norme del coronavirus ci tengono materialmente lontano. Il rapporto con Villeneuve-Loubet ci offre anche in questa condizione l’occasione di un dialogo intenso e sempre costruttivo con una realtà simile alla nostra e ci fa sentire protagonisti della scena culturale e identitaria europea. Non vediamo davvero l’ora di poter incontrare di nuovo di persona i nostri amici francesi, e siamo certi che questo potrà accadere già nel corso di quest’anno in occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Artusi”.


disegno di Baldelli
Georges Auguste Escoffier (Villeneuve-Loubet, 1846 – Monte Carlo, 1935) e Pellegrino Artusi (Forlimpopoli, 1820 – Firenze, 1911)


Per vedere i video consulta il nostro canale youtube cliccando qui, troverai la playlist “20° anniversario gemellaggio Forlimpopoli e Villeneuve-Loubet


macarons con gli stemmi della città di Villeneuve-Loubet e della città di Forlimpopoli

0 1588

Quest’anno ricorre il bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, il gastronomo cui la nostra città deve – oltre che la fama a livello nazionale e internazionale – la spinta iniziale (anche economica) per dare forma a istituzioni ancora oggi di grande importanza come la biblioteca e la casa di riposo.

Per celebrarlo sono stati programmati numerosi eventi, culturali e gastronomici, in parte al momento sospesi e rinviati a causa dell’emergenza coronavirus.

Ma la cultura non si ferma, anzi proprio attraverso uno dei progetti culturali programmati per il bicentenario è possibile fare un’esperienza condivisa e sentirsi così parte della comunità di Forlimpopoli, e della sua storia, in questi giorni in cui non ci è consentito stare materialmente insieme.

Il progetto è quello di realizzare un’edizione audio-video del manuale artusiano letto dai cittadini, ovvero da almeno 790 cittadini: 1 per ogni ricetta.

Ma come fare per riuscirci senza potersi trovare
in uno studio di registrazione?

Semplice: ogni cittadino che desideri farlo può registrare una ricetta e quindi inviare la sua video-registrazione alla biblioteca comunale: biblioteca@comune.forlimpopoli.fc.it oppure biblioteca.artusi@gmail.com.

Per registrarla si può usare con lo strumento che si preferisce, dallo smart-phone a programmi per computer comunque di facilissimo utilizzo che si scaricano gratuitamente dal web come, ad esempio, screencast-o-matic.

Le uniche avvertenze che vi invitiamo a seguire sono:

  1. prenota con una e.mail o una telefonata alla biblioteca la tua ricetta preferita: Artusi ne ha raccolte 790 nell’ultima edizione del suo manuale, e vorremmo evitare per quanto possibile dei doppioni, anche per avere nel minor tempo possibile (cioè possibilmente entro la data del suo compleanno: il 4 agosto) l’intera raccolta delle ricette lette dai cittadini
  2. perché gli ascoltatori possano comprendervi bene ricordate che non è necessario avere una bella voce o saper leggere bene per conto proprio, mentre è importante:
    1. leggere con “velocità controllata”, con la pronuncia più chiara possibile;
    2. rispettare le pause dando la giusta espressione ad ogni frase senza eccedere nell’interpretazione;
    3. avere la pazienza di rifare se scappa una “papera” (che può sfuggire anche al lettore più attento) o se intervengono forti rumori fuori campo mentre registrate.
  3. iniziate la vostra lettura dicendo “Ricetta n. ___e titolo della ricetta. Finite la lettura dicendo “Lettura die il vostro nome.

E se il libro non ce l’hai?

Ne puoi scaricare gratuitamente una versione digitale dal sito www.pellegrinoartusi.it.

Oltre che al web-book, è poi nostro desiderio – con tutti coloro che se la sentiranno e appena sarà possibile – ripetere dal vivo questa esperienza di lettura collettiva, tenendo una vera e propria maratona di “lettura” dal vivo in una piazza del Centro.
Tenetevi pronti.

Per info e prenotazioni:
0543.749271 chiamare il martedì e il giovedì dalle 8.30 alle 12.30
biblioteca@comune.forlimpopoli.fc.it o biblioteca.artusi@gmail.com