domenica 26 Maggio 2024
Homepage

0 12
Forlimpopoli, Teatro Verdi
Mercoledì 29 maggio alle ore 21.00 presso il Teatro Verdi sarà messo in scena lo spettacolo “Alla fine del Viale”, per il Ciclo “Educazione e Marginalità”, in collaborazione con Cooperativa Sociale Lamberto Valli e realizzato dall’Associazione Noi Giovani aps.
Alla fine del viale narra la storia di due internati del manicomio dell’Osservanza nel 1978, Aldo e Lanfranco. Con la legge Basaglia sembra che le loro vite siano destinate a cambiare, ma il tempo passa e il mondo continua ad essere per loro sconosciuto. Questa è la storia di un’attesa speranza che dura quasi vent’anni.

0 11

La Casa Museo Mario Bertozzi aderisce alla XIV Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, che si svolge domenica 26 maggio.

In quella giornata l’abitazione dell’artista forlimpopolese, collocata in via Massi 58, aprirà le porte al pubblico dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14,30 alle ore 18.

I visitatori avranno così l’opportunità di ammirare l’esposizione permanente delle opere Bertozzi, passando dalla sala dei “tori e gallotauri” a quella dei “nudi”, e di scoprire lo studio dell’artista, con gli strumenti e gli attrezzi che usava per realizzare disegni e lavori di piccole dimensioni con la creta. Negli altri ambienti è possibile ammirare una selezione di opere del suo percorso artistico che comprende ottanta sculture, la maggior parte in bronzo, e sessanta di grafica.

0 10

Domenica 26 maggio alle ore 17, la Chiesa dei Servi di Forlimpopoli si terrà il concerto “Con un Liuto in tuon dell’Arpicordo”, ultimo appuntamento con la rassegna di musica antica “ReSonat”.

Giovanni Cantarini (tenore), Domenico Cerasani (liuto e tiorba) e Giulia Ricci (clavicembalo) esploreranno “Le radici polifoniche della monodia italiana”.

L’ingresso del concerto è ad offerta libera, come già accaduto per i precedenti concerto. Il ricavato sarà dedicato al restauro dello splendido organo realizzato alla fine del Cinquecento che domina l’aula della Chiesa dei Servi.

L’evento è organizzato dall’associazione Forlì Antica in collaborazione con il Comune di Forlimpopoli, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Casa Artusi.

0 165

Ecco tutti gli eventi della settimana dal 14 maggio al 21 maggio!

  • 14/05 | Corso base di escursionismo
    Da martedì 14 maggio parte la XII edizione del Corso Base di Escursionismo organizzata da Spinadello!
  • 15/05 | San Rufillo – Inaugurazione mostra “Sub tutela Dei. Il giudice Rosario Livatino”
    Mercoledì 15 maggio, alle ore 20.30, presso il Cinema Teatro Verdi incontro di presentazione della mostra “Sub Tutela Dei”.
  • 16/05 | La timidezza delle chiome
    Giovedì 16 maggio, alle ore 21:00, presso il Cinema Teatro Verdi, prosegue la rassegna “Educazione e Marginalità” con il film “La timidezza delle chiome” di Valentina Bertani.
  • 17/05 | Il circo capovolto
    Venerdì 17 maggio, alle ore 21:00, presso il Cinema Teatro Verdi, andrà in scena lo spettacolo “Il Circo Capovolto” di e con Andrea Lupo e liberamente tratto dal romanzo di Milena Magnani.
  • 18/05 | Notte Europea dei Musei – Aperitivo con Delitto al MAF “Convivium veritatis”
    Sabato 18 maggio,
    alle ore 18.00, presso il Museo Archeologico risolvete il delitto gustando le deliziose leccornie di Arkeogustus! Biglietti qui

Mostre in corso:

  • “Tracce” di Carlo Cola al MAF Museo Archeologico di Forlimpopoli (termina il 19/05)
  • “Riflessioni al tramonto” di Pasquale Marzelli alla Galleria “A Casa di Paola”
    (termina il 01/06)
  • “Trame… una ricomposizione migratoria” di Graziella Giunchedi alla Sala Mostre “Mario Bertozzi”
    (termina il 01/06)

0 75

I promotori di Spinadello CV partecipato e il Club Alpino Italiano (CAI) di Forlì, in collaborazione con la Comunità Cristiana di Forlimpopoli e la Comunità Laudato Sì della Romagna Forlivese, invitano la comunità locale e tutti gli interessati a partecipare a una giornata dedicata alla cura e alla manutenzione dei sentieri che si snodano lungo il fiume Ronco. L’evento, pensato per promuovere maggiore consapevolezza sugli ecosistemi fluviali e incoraggiare la cura dei beni comuni, si terrà domenica 12 maggio presso Spinadello – Centro Visite partecipato e nell’area naturale che lo circonda, nella settimana in cui ricorre la giornata europea contro l’abbandono dei rifiuti (European Clean Up Day) e a circa un anno dalle alluvioni in Romagna.

Proprio quest’ultimo evento ha inciso profondamente sull’area dei meandri del fiume Ronco e sui sentieri che la attraversano, interessati dal passaggio della Via Romea Germanica e, sin dal 2017, da una segnaletica sperimentale realizzata con materiali e colori naturali. Grazie alla sezione CAI di Forlì, questi percorsi dalle indicazioni “temporanee” saranno resi riconoscibili per mezzo dei convenzionali segnavia e iscritti al catasto regionale dei sentieri. La giornata di domenica è un primo momento partecipato di questa azione, che continuerà nelle settimane successive sempre ad opera dei volontari della sezione “M. Lombardini” del Club Alpino Italiano.

“Un anno fa, proprio il giorno della festa di San Ruffillo, arrivava l’alluvione. È importante fare tesoro della memoria collettiva: con questa giornata vogliamo acquistare consapevolezza dei fragili equilibri del Creato e prenderci cura del nostro territorio, come fece il primo vescovo di Forlimpopoli “ afferma l’Assessore all’Ambiente Gian Matteo Peperoni.

“Vogliamo inserire questa importante giornata tra le attività di Oltre la piena, un segmento della nostra programmazione che nell’ultimo anno ha coinvolto il pubblico in camminate, incontri con esperti e pratiche artistiche volte a favorire un simbolico riavvicinamento al fiume e, soprattutto, a migliorare la comprensione delle dinamiche fluviale e la consapevolezza di come le nostre azioni incidono ogni giorno sull’ambiente” affermano i promotori di Spinadello, che aggiungono “siamo inoltre molto felici di concretizzare l’attività di segnatura dei sentieri e di farlo insieme alla sezione CAI di Forlì, che da tempo è per noi è stata anche in passato un punto di riferimento per bandi e progettualità legati alla sentieristica”.

All’attività parteciperanno gli Scout del Gruppo Forlimpopoli 1, oltre che le cittadine e i cittadini artusiani. L’iniziativa è inserita anche nella settimana di celebrazione della festa di san Ruffillo, patrono di Forlimpopoli, che cade il 16 maggio, anniversario dell’alluvione. La giornata prevede in ogni caso un programma aperto al pubblico, soprattutto dalle 12:30 in poi, quando si potrà pranzare al sacco nel prato antistante il vecchio acquedotto, visitare la mostra di fotografia naturalistica “Fascino incompreso” con gli scatti di Fabio Savini, partecipare ad una passeggiata dedicata a rettili e anfibi in compagnia della guida ambientale escursionistica Danio Miserocchi e fare 4 passi in modalità “plogging”.

Chiunque fosse interessato a partecipare all’attività di manutenzione dei sentieri insieme al CAI, può richiedere informazioni ai promotori della giornata.

Per informazioni è possibile consultare il sito www.spinadello.it e contattare il numero 328 9582919

0 75

Sabato 11 maggio, alle ore 16.30 alla galleria “A casa di Paola” si terrà l’inaugurazione della mostra di Pasquale Marzelli “Riflessioni al tramonto”. Al vernissage interverrà, accanto all’artista e alle autorità, il giornalista e critico d’arte Marco Botti.

In questa mostra -come scrive Botti in un testo critico scritto per l’occasione – troviamo una selezione di tele e tavole dipinte con tecnica mista in cui tornano i temi prediletti dell’artista toscano, a partire dalle vedute collinari, scandite da casolari trascurati, minuscoli borghi dimenticati, agglomerati di abitazioni che raccontano un passato non troppo lontano, eppure così distante.

“Pasquale Marzelli – prosegue Botti – ha il raro dono di carpire le vibrazioni emanate da quei luoghi per recuperarne l’anima perduta. Se inizialmente la cifra stilistica colpisce l’osservatore per la sua dimensione bucolica e la liricità con cui il pittore rappresenta vigneti e oliveti terrazzati, filari di cipressi, solenni leopoldine e villaggi incastonati nelle tipiche colline toscane, a una attenta analisi si palesano ai nostri occhi tanti dettagli che ci fanno comprendere come dietro a quella poetica ci sia una realtà filtrata attraverso le impressioni e il vissuto interiore dell’artista.

Accanto ai paesaggi inconfondibilmente marzelliani, sono presenti anche scorci sublimi di campi in fiore, visti nei dettagli. Sono terreni incolti, in cui la natura selvaggia riprende magnificamente il sopravvento su tutto e riempie ogni anfratto. Papaveri, forasacchi, campanule e spighe, senza un ordine prestabilito, creano un tripudio di forme e colori talmente emozionante, che ci sembra di respirarne le fragranze.

Gli ingredienti di tutte le opere esposte sono quelli che da anni fanno apprezzare l’arte di Pasquale Marzelli da pubblico e critica: l’amore per l’ambiente agreste, la nostalgia per un passato fatto di cose semplici e genuine, la complessa rielaborazione dello spazio prima destrutturato e poi ricomposto con indubbie qualità tecniche, ma soprattutto la capacità unica di rinnovare con originalità e freschezza temi classici come il paesaggio e la natura, per restituirli all’osservatore impregnati di alta poesia”.

Curata da Paola Gatti, la mostra rimarrà allestita fino al 1 giugno e potrà essere visitata nei seguenti orari: martedì e giovedì dalle 9 alle 12; mercoledì dalle 16 alle 18, Sabato dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Per prenotare visite fuori orario contattare il 339 6597530.

0 84

Da martedì 14 maggio parte la XII edizione del Corso Base di Escursionismo organizzata da Spinadello!

Il corso si rivolge agli amanti della pratica escursionistica, con o senza esperienza, che vogliono imparare le tecniche, i comportamenti e i materiali che ci permettono di approcciare in sicurezza e tranquillità l’escursionismo in ambiente litoraneo, collinare o montano.

Per maggiori info e iscrizione: clicca qui

0 98

Sabato 11 maggio, alle ore 17:30, presso la Sala Mostre “Mario Bertozzi” a Forlimpopoli, verrà inaugurata la mostra “Trame… una ricomposizione migratoria” con le opere di Graziella Giunchedi.
All’inaugurazione interverranno: Milena Garavini, Paolo Rambelli e Giuseppe Bertolino.

La mostra resterà aperta fino all’1 giugno e sarà visitabile tutti i giovedì, venerdì e sabato dalle ore 16:00 alle 18:30.

Per visite fuori orario telefonare al: 3204267142

0 73

Sabato 11 e domenica 12 maggio, il MAF Museo Archeologico di Forlimpopoli, in occasione della Festa Rinascimentale, organizza una visita guidata ai camminamenti della Rocca in compagnia della dama di compagnia di Battistina Savelli, signora di Forlimpopoli, che svelerà segreti e vicende che hanno animato la Rocca in passato.

La visita inizierà alle ore 18:30 e sarà gratuita su prenotazione fino ad esaurimento posti.

Per info e prenotazioni: clicca qui

-----------------------