Senza categoria

0 30

1986 – 2021
UNA STORIA FOLK
La musica popolare a Forlimpopoli 


PROGRAMMA
Sabato 7 Agosto dalle ore 16.00 
presso il Teatro Verdi Forlimpopoli
Convegno
UNA STORIA FOLK 
Giornata per i 35 anni di attività della Scuola di Musica Popolare
Coordina: Gabriella Aiello
Maurizio Berselli presenta il volume
STORIE FOLK
Il folk revival nell’Italia settentrionale e centrale raccontato dai protagonisti. Testimonianze e documenti.
Oltre 200 storie e altrettanti protagonisti per raccontare il movimento di folk revival degli anni ’70 e ’80 nell’Italia settentrionale e centrale, le vicende revivalistiche degli anni ’50 e ’60, le nuove realtà giovanili degli anni 2000.
Marco Bartolini presenta i risultati del sondaggio:
Conosco Forlimpopoli grazie alla Musica Popolare
La Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli è attiva dal 1986.
Ha insegnato e divulgato, tramite corsi, workshop, pubblicazioni, concerti e Festival, la conoscenza di musiche e strumenti della tradizione popolare a migliaia di persone di tutte le età.
In qualche modo era venuto il momento di capire chi, quando e perché, è venuto a Forlimpopoli in questi anni.
Così, nel Giugno 2020, la Scuola di musica popolare ha lanciato 2 sondaggi identici, (uno in Italiano ed uno inglese), allo scopo di esplorare la relazione fra il suo pubblico e la Città di Forlimpopoli.
Quello che ne esce è un illuminante spaccato dell’impatto culturale ed economico dell’esistenza della SMP sulla città
Valori che, fino ad oggi, nessuno aveva mai veramente “misurato”.
Giovanna Marini e Susanna Cerboni presentano
A sud della musica – La voce libera di Giovanna Marini
Un film sulla musica, un film sul Meridione, un film sulle donne, un film sulla libertà…
«A sud della musica» è un film documentario con e su Giovanna Marini, cantautrice e intellettuale pasionaria, protagonista di una lunga stagione politica e culturale. Il collettivo Meditfilm, che opera sul territorio pugliese da svariati anni, attraverso il progetto Luoghi e Visioni – Frammenti di Antropologia Visuale, ha prodotto interamente il film diretto dal regista romano Giandomenico Curi.
Scritto da Giandomenico Curi, Tommaso Faggiano, Fabrizio Lecce
Regia di Giandomenico Curi, in collaborazione con il Laboratorio di Antropologia Visuale Luoghi e Visioni. Con Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli, Sara Scalia, Piero Brega, Gianni Nebbiosi, Enza Pagliara, Canzoniere Grecanico Saletnino, Antonio Infantino, Luigi Chiriatti, Susanna Cerboni, il Coro della Scuola di Musica Popolare di Testaccio, Rocco De Santis. Una produzione Meditfilm. Produttore esecutivo: Tommaso Faggiano. In collaborazione con Roberta Poiani. Girato tra la fine del 2017 e inizio 2018 a Roma e in Puglia.
Giovanna Marini nasce a Roma nel 1937 sotto il segno del Capricorno. Studia musica già da giovanissima. Colonna portante del cantautorato femminile italiano, spende la sua vita nella ricerca sul canto sociale e la cultura orale italiana, diventando una delle più complete ricercatrici nel campo dell’etnomusicologia. Musicista e intellettuale, ha stretto legami con grandi personaggi come Pier Paolo Pasolini, Italo Calvino, Roberto Leydi, Gianni Bosio, Diego Carpitella, Dario Fo e tantissimi altri.
Ore 21.15 Arena Cinema Verdi di Forlimpopoli
Proiezione del film documentario
A sud della musica
La voce libera di Giovanna Marini
Durata: 52 minuti

Mercoledì 11 Agosto ore 21.30
presso la Chiesa della Madonna del Popolo di Forlimpopoli
In collaborazione con la Scuola Musicale
Dante Alighieri di Bertinoro
SUONARE SULL’OSTINATO
Saggio degli allievi delle Bertinoro Early Music Masterclasses 2021 e del Forlimpopoli Nyckelharpa Camp 2021. Con allievi provenienti da Italia, Svizzera, Germania, Austria, Spagna e Francia

Giovedì 12 Agosto ore 21.30
 presso la Chiesa della Madonna del Popolo di Forlimpopoli
Alfedans (Danza degli Elfi)
Gli strumenti Popolari e la grande Musica
Marco Ambrosini: Nyckelharpa
Eva-Maria Rusche: Piano
Jule Bauer: Nyckelharpa e voce
Annette Osann: Nyckelharpa
Tre docenti della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, Marco Ambrosini, Jule Bauer ed Annette Osann, titolari dell’ EUROPEAN NYCKELARPA TRAINING, corso svolto in collaborazione fra Scuola di Musica Popolare (Forlimpopoli), Akademie Burg Fürsteneck (Eiterfeld – Germania) e Eric Sahlström Institute (Tobo – Svezia), coadiuvati da Eva-Maria Rusche al piano, propongono un ricco repertorio splendidamente adattato allo strumento conservatosi per secoli nella tradizione Svede
se. Una libera ed affascinante scorribanda che, partendo dalla musica popolare, attraverserà quella antica, fino ad approcciare la splendida e suggestiva produzione del compositore norvegese Edvard Grieg, vissuto a cavallo fra il 19° ed il 20° secolo

Sabato 21 Agosto ore 21.15 
presso l’ Arena Verdi di Forlimpopoli
L’ORCHESTRONA & FRIENDS
L’orchestrona della scuola di musica popolare Per l’occasione l’Orchestrona presenta un concerto veramente speciale dove l’organico dell’Orchestrona verrà affiancato ed arricchito dalla partecipazione di alcuni dei Docenti della Scuola di Musica Popolare che, assieme a questa, proporranno il meglio della sua Produzione. Altri docenti, invece, integreranno il programma del concerto con alcuni degli strumenti e dei brani più originali ed insoliti che
, a Forlimpopoli, sono di casa ormai da tantissimi anni.
Un ritrovarsi assieme, allievi e Maestri, un evento unico ed irripetibile per cantare e suonare tutti assieme un sonoro: “Buon Compleanno SMP!”
Con la partecipazione dei Docenti: Paola Sabbatani, Paolo Marini, Fabio Resta, Gianluca Babini, Gabriella Aiello, Filippo Lucchi, Fabio Briganti, Fiorenzo Mengozzi, Andrea Cantarelli, Filippo Fiorini, Gioele Sindona e Marie Rascoussier.

 

 

 

CONTATTI
tel. 338 3473990
sito web: musicapopolare.netentroterrefestival.it 

0 143
Domenica 25 luglio 2021 alle ore 20.00

presso l’ex Aquedotto Spinadello
via Ausa Nuova 741
(Loc. Selbagnone – Forlimpopoli)

PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

Il 25 luglio 1943 all’annuncio della caduta del regime fascista la famiglia Cervi a Campegine, distribuì pastasciutta nella piazza del paese per quello che, come definì Alcide Cervi, “Fu il più bel funerale al Fascismo“.

In ricordo di quella giornata, per chi vorrà, dalle ore 20.00 sarà possibile cenare con un piatto di pasta al costo di 5 euro (compresi acqua e vino).

Il ricavato sarà utilizzato per coprire i costi dell’evento e per prossime iniziative ANPI.

A seguire, alle ore 21.00

LA POESIA DELLA COSTITUZIONE  

di e con MARCO VALBRUZZI

Una serata per conoscere com’è nata la nostra Costituzione, quali scelte ne decisero il testo finale, e come tra quelle parole, si possa trovar poesia… Il tutto sotto le stelle!

Prenotazione obbligatoria entro sabato 24 luglio
Tel. 347 4486988


Nel rispetto dei luoghi che ci ospitano, si chiede a chi è nella possibilità di farlo, di venire in bici o a piedi, lasciando l’auto a Selbagnone, godendosi una passeggiata in mezzo alla campagna… grazie!

L’incontro si svolgerà nel pieno rispetto delle disposizioni e normative atte a garantire la prevenzione del contagio COVID-19

0 130

Venerdì 23 luglio alle ore 18.00 

Inaugurazione mostra fotografica
GEORAMA
A SPINADELLO QUESTA ESTATE SI PARLA DI TERRA

Al via un nuovo ciclo di iniziative dedicate al tema della terra, con l’inaugurazione della mostra fotografica.

Il ciclo di appuntamenti, in programma dal 23 luglio all’8 agosto presso l’ex acquedotto di Forlimpopoli, prosegue idealmente l’indagine sugli elementi della Natura avviata durante l’estate 2020. Dopo l’universo vitale dell’acqua, i promotori di Spinadello-centro visite partecipato volgono lo sguardo a terra e invitano il pubblico a riflettere sul valore di questo elemento. Terra è da intendersi nella sua accezione più ampia: come pianeta da cui ammirare la volta celeste, come risorsa da proteggere contro l’eccessivo sfruttamento e gli effetti negativi del clima che cambia, come ambiente-habitat nel quale nascono relazioni e prosperano comunità e come fonte d’ispirazione per indagini di natura artistica.

Intorno alla metà dell’Ottocento fu costruito a Parigi un enorme globo geografico cavo, al cui centro poteva collocarsi lo spettatore per ammirare, in rilievo o per trasparenza, la più grande simulazione della superficie terrestre mai realizzata prima.

In questo gigantesco planisfero, che prese il nome di georama, il visitatore poteva apprezzare in dettaglio le peculiarità morfologiche di ciascun continente: rilievi, fiumi, laghi, mari. Era poi sufficiente fare un giro su sé stessi per abbracciare in un solo, meravigliato sguardo, il globo terrestre nel suo insieme.

Allo stesso modo la mostra Georama è una scenografia composta da nove progetti fotografici di altrettanti autori che si confrontano sul tema terra. Ogni progetto è un continente a sé, che si struttura intorno alla forma dello storytelling, del reportage, della riflessione intimistica, dell’archivio familiare o del paesaggio.

La mostra e tutti gli eventi proseguono il percorso di rigenerazione urbana che nel 2017 ha avviato Spinadello – Centro visite partecipato: progetto di valorizzazione della centrale di sollevamento del vecchio acquedotto e dei meandri del fiume Ronco promosso da Spazi Indecisi, Casa del Cuculo e I Meandri con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli, Unica Reti Spa e Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, che ha trasformato l’edificio in un punto di riferimento per l’intera area fluviale in cui è immerso.

 


Autori in mostra

Federica Bertagnolli, Nicola Biagetti, Andrea Fantini, Arianna Galluccio, Nicolas Garelli, Abele Gasparini ed Emiliano Battistini, Federica Osgualdo, Alessandro Ricchi, Andrea Vagnoni.

Programma

VENERDÌ 23 LUGLIO

18:30 Inaugurazione mostra e visite guidate

21:30 Incursione sonora a cura di Emiliano Battistini
Emiliano Battistini è musicista, didatta e ricercatore. Diplomato in chitarra e in didattica dello strumento musicale, dal 2011 lavora nel campo del paesaggio sonoro a livello nazionale e internazionale con progetti in solo e collettivi proponendo concerti, installazioni e workshop. Insieme ad Abele Gasparini, partecipa alla mostra con l’opera Walden. www.groundtoseasoundcollective.comwww.riminisoundmap.itwww.vinvoixvalais.ch

Dalle 19:00 Attraversamenti
Il campo retrostante alla centrale di sollevamento conserva i quattro pozzi da cui veniva prelevata acqua dell’acquedotto Spinadello. Seminascoste alla vista, le torrette di protezione dei pozzi sono oggi 4 puntini da scoprire attraversando il campo in silenzio o in ascolto della natura che li circonda.

Drink&Food


MERCOLEDÌ 28 LUGLIO

18:00 Aperutra mostra

20:30 QUANTE STORIE NASCONDE IL CIELO?
Osservazione della volta celeste in compagnia dell’astrofisico Oriano Spazzoli. ASTRO CAMP dopo la visita guidata resta a dormire in tenda al vecchio acquedotto!


VENERDÌ 30 LUGLIO

18:00 Aperutra mostra e visite guidate.

21:00 TERRA E COMUNITÀ
Proiezione cortometraggi su agricoltura familiare, agroecologia e sovranità alimentare. Apre la serata Andrea Fantini, geografo e agronomo territorialista.


VENERDÌ 6 AGOSTO

18:00 Aperutra mostra e visite guidate.

18:00 ALLA MOSTRA IN BICI
Pedalando dalla Festa Artusiana all’acquedotto.

 

Aperture

Dopo l’inaugurazione, la mostra sarà aperta su prenotazione al numero 328 9582919, dal 24 luglio all’8 agosto e in occasione di eventi che si terranno a Spinadello fino al mese di settembre.


Clicca qui per scaricare il dépliant

 

0 103

Mercoledì 14 luglio i ragazzi dello Spinadello vi aspettano per la prima volta all’acquedotto con una attività di Pilates abbinata a una breve passeggiata.

Attività di Pilates abbinata a camminata in un luogo magico a due passi da Forlimpopoli, lo Spinadello.
Luogo dimenticato e valorizzato a partire dal 2017 da progetto Spinadello – centro visite partecipato.

L’evento ha una durata di 2 ore, 1 ora di camminata e 1 ora di Pilates, suddiviso in due momenti: una prima fase di riscaldamento, pre-camminata, ed una fase finale di stretching. Realizzato in collaborazione con Lara Pierottini, istruttrice di yoga e Pilates.

INFORMAZIONI

Prenotazione obbligatoria entro martedì 13 luglio, via mail a: pierottinilara@gmail.com
Costo: €10
Per maggiori informazioni contattare il numero 340 9128266

0 102
Giovedì 15 luglio alle ore 18.30

presso la Corte di Casa Artusi,
Via A. Costa 27

Presentazione del XXXI volume della rivista
“Forlimpopoli Documenti e Studi”

 

Si terrà giovedì 15 luglio, alle ore 18.30, nella suggestiva cornice della corte di Casa Artusi, l’appuntamento dedicato alla presentazione della rivista

Forlimpopoli Documenti e Studi XXXI (2020)

edito da STC Tipografico – Premiato Stabilimento Tipografico dei Comuni di Santa Sofia.

Oltre trent’anni sono trascorsi da quel lontano 1990 in cui Tobia Aldini ha dato alle stampe il primo volume della serie; anni dedicati, senza soluzione di continuità, alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio archeologico, storico, storico-artistico, monumentale e delle tradizioni della Città artusiana. Tutto questo è stato ed è “Forlimpopoli Documenti e Studi”. L’importante traguardo è stato raggiunto grazie al costante sostegno fino ad oggi garantito dall’Amministrazione comunale che, da sempre, ha creduto in questo progetto culturale; all’impegno della redazione che dal 2003, anno della prematura scomparsa di Tobia Aldini, ha portato avanti con tenacia la pubblicazione condividendo lo spirito e la ‘visione’ del suo fondatore; alla collaborazione di tanti studiosi e ricercatori nei più vari ambiti, Amici sinceri di Forlimpopoli e della rivista.

Il XXXI volume raccoglie contributi inediti di:

Lorenzo Aldini, Chiara Arrighetti, Vittorio Bassetti, Silvano Bedei, Piero Camporesi, Giancarlo Cerasoli, Brunella Garavini, Franco Mambelli, Laila Tentoni, Guido Vitali.

La presentazione del volume è affidata quest’anno a Dott. Mario Russomanno, noto conduttore di rubriche televisive di VideoRegione.

La pubblicazione del XXXI numero della rivista “Forlimpopoli Documenti e Studi” è resa possibile grazie al significativo contributo del Comune di Forlimpopoli e della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.
Al termine della presentazione verrà consegnata in omaggio a tutti gli intervenuti una copia del volume.

Al termine dell’incontro, ai presenti saranno distribuite le “dolcezze delle Mariette”. Assaggi dolci creati per l’occasione dall’Associazione Le Mariette di Forlimpopoli.

INFORMAZIONI

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

La manifestazione si terrà nel rispetto delle normative attualmente vigenti nella prevenzione alla diffusione del contagio da Covid-19.

 

CONTATTI

 Assessorato alla Cultura del Comune di Forlimpopoli
Tel. 0543.749237
Email: culturasport@comune.forlimpopoli.fc.it
sito: www.forlimpopolidocumentiestudi.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 209
XIX edizione

DIDJIN’OZ

9-10 Luglio 2021

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL DIDGERIDOO
 

Nella splendida cornice della Rocca di Forlimpopoli torna il tanto atteso Festival di arte, cultura, viaggio, suoni antichi e moderni dall’Australia, in programma venerdì 9 luglio e sabato 10 luglio 2021.

 

 

PROGRAMMA DEI CONCERTI

VENERDI  9 LUGLIO

ORE 16.00:  apertura del palco per open microphone nel cortile esterno del castello

ORE 19.00: apertura cancelli, stand gastronomico, birreria, stand di artigianato,

ORE 20.30: Marghe Didgeridarth

ORE 21.00: TribalNeed

ORE 21.45: Zalem

ORE  23.00: fine concerti

 

SABATO 10 LUGLIO

ORE 10.00: workshop

ORE 14.00: workshop;

ORE 16.00: apertura del palco per open microphone nel cortile esterno del castello

ORE 18.00: Contest di Didgeridoo

ORE 19.30: apertura cancelli, stand gastronomico, birreria, stand di artigianato

ORE 20.30: Martin O’Loughlin duo

ORE 21.00: Jacopo Mattii

ORE 22.00: Saadj

ORE  24.00: fine concerti

 

Nelle serate del Festival presso il museo civico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli sarà allestita un’esposizione fotografica, in collaborazione col MAF e Ravenna Antica.

Per informazioni e prenotazioni consulta il sito: https://www.didjinoz.com/

0 358

Il Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli, straordinario teatro ottocentesco, è pronto ad ospitare la stagione teatrale 2021 con un ricco e imperdibile programma.

Arena Estiva Teatro Verdi 
Piazza Fratti 7
Forlimpopoli

STAGIONE ESTIVA 2021

PROGRAMMA

  • Venerdì 2 luglio 
    NEL NOME DEL PADRE (Storia di un figlio di…)
    Con la partecipazione video di GIANNI MORANDI 
    di Marco Morandi, Augusto Fornari e Toni Fornari

 

  • Martedì 20 luglio
    MADE IN ROMAGNA
    con CRISTIANO CAVINA e VITTORIO BONETTI

 

  • Mercoledì 28 luglio
    PURBION DI ROMAGNA
    di e con DENIS CAMPITELLI
    Una produzione Teatro Zigoia

 

  • Martedì 24 agosto
    INSIEME PER SBAGLIO
    con DAVIDE DAL FIUME e MARCO DONDARINI 

 

  • Mercoledì 8 settembre
    QUESTIONI DI CUORE
    con LELLA COSTA
    dalla rubrica di Natalia Aspesi_ da un’idea di Aldo Balzanelli

 

  • Martedì 21 settembre
    IL RESTO DELLA SETTIMANA
    con PEPPE SERVILLO
    musiche eseguite dal vivo Cristiano Califano

 

 

Per consultare il programma completo della Stagione Teatrale 2021 di Forlimpopoli clicca qui

 

INFORMAZIONI

Inizio Spettacoli ore 21.15
Apertura biglietteria ore 20.30

 

STAGIONE TEATRALE 

Prezzo Intero 14,00 euro
Prezzo Ridotto 12,00 euro

 

CONTATTI (abbonamenti – info – prenotazioni)

tel. 338 3169741 – mail. giancarlodini@gmail.com 

Si raccomanda la prenotazione.
Posti assegnati con distanziamento nel rispetto della normativa Anti-Covid.
Uso di mascherine e dispositivi sanitari secondo normativa vigente all’atto dello spettacolo.

0 425
SERE FUORI 
I giovedì di luglio a Forlimpopoli 

Il Bello e il Buono di stare insieme

 

L’inedita proposta dei giovedì sera fra cibo, vino, parole e musica per le vie della città.

Parte giovedì 1 luglio, e prosegue tutti i giovedì fino al 22 dello stesso mese, la seconda  programmazione estiva promossa dal Comune di Forlimpopoli in collaborazione con Romagna Musica.

Per il secondo anno consecutivo Romagna Musica propone insieme all’Amministrazione comunale
Serefuori, i giovedì di Forlimpopoli. Dalle associazioni culturali che creano gli eventi agli esercenti e
ristoratori che propongono menù e degustazioni e tema. Ognuno torna in Centro per raccontarsi e
proporsi con le sue peculiarità. Per passare, tutti insieme, delle belle SEREFUORI.

 

Forlimpopoli non è solo la città della cultura gastronomica
ma anche della cultura del buon vivere.


SEREFUORI da ascoltare

Arena SEREFUORI in Piazza Garibaldi sarà il luogo dove si potrà ascoltare musica dal vivo, all’insegna della tranquillità e con la giusta atmosfera:

Giovedì 1 luglio ore 21.00

DIMACOTributo a De Andrè

La band nasce nel 2001 da un forte interesse comune per Fabrizio De Andrè.
La scelta di un tributo al grande cantautore non è sicuramente originale, ma diviene quasi imprescindibile per questi musicisti, impegnati in altri personali progetti di ricerca musicale originale, che affondano le proprie radici culturali nella tradizione della musica d’autore italiana, alla quale non si può pensare se non passando ovviamente proprio da chi ne ha saputo offrire le forme più alte.
Un tributo quindi, un sincero e a volte commosso omaggio al protagonista di un pezzo di storia importante della musica e non un repertorio di cover.
Propongono infatti una scaletta che spazia nelle varie fasi della produzione artistica di De Andre’, cogliendone l’essenza poetica e proponendo i brani con arrangiamenti e interpretazioni personali ad esprimere la continuità del lavoro minuto e tenace del poeta e del musicista che respira nuova vita nell’esperienza musicale ed esistenziale di altri venuti dopo di lui.
Isak Suzzi – chitarra, voce
Francesco Tappi – basso, synth
Nicola Saggese – batteria

Giovedì 8 luglio ore 21.00

PLOZArtista, scrittore, musicista

Terminati gli studi si dedica alla musica come compositore e arrangiatore.
Scrive testi e musica per diversi musicisti della scena musicale Romagnola.
Ha composto un album musicale uscito nel 2018 dal titolo borderline “Vizi Capitali “; ballate dal sapore country, sonorità rock, folk, jazz ma anche caraibiche.
E’ musica dall’identità borderline quella del gruppo Vizi Capitali.
Scrive per la casa editrice “Albatros“ un libro di poesie in dialetto romagnolo con traduzione in italiano “Te mez dlà nota“ (nel mezzo della notte), il suo primo approccio alla poesia dialettale .
In vendita nelle librerie Mondadori e Feltrinelli, Amazon.
Ci sono quelli che credono che il dialetto sia una lingua morta anche se fa parte di noi, della nostra cultura, della nostra storia in ogni momento della giornata.
Oppure quelli che credono che vada usata solo in determinate circostanze solo quando si dicono parolacce o barzellette.
Io invece credo si possa fare anche della buona musica…

Giovedì 15 luglio ore 21.00

MISS CECILY & HER HOT STRINGSSwing

Miss Cecily & Her Hot Strings è un incontro di “calde corde”; un viaggio attraverso le sonorità di chitarra, violino e pianoforte, accompagnate dalla splendida voce di Miss Cecily, che vi porterà ad esplorare il mondo del Jazz, del sempreverde Swing, accostandosi al magico periodo degli “anni ruggenti” fino ad arrivare ai grandi classici della musica pop, immergendovi in un repertorio italiano ed internazionale.
Miss Cecily & Her Hot Strings propone un “Live” elegante, coinvolgente e ricco di passione per la “buona” musica, adatto ad ogni occasione.
Cecilia Ottaviani – Voce
Davide Tardozzi – Chitarra
Nicola Nieddu – Violino
Cristiano Costa – Piano

Giovedì 22 luglio ore 21.00

CAMILLA E I BOMBOLONI ALLA CREMAPuro rock anni ’60

Contro la depressione dell’uomo moderno, i Bomboloni offrono spiritosaggine, gheggherìa e grande canzone 60’s.
Il tutto con un look decisamente frizzante …

 

.

Tante iniziative in sicurezza per tante sere fuori da ascoltare, scoprire, assaggiare, leggere, visitare e curiosare.


Ingresso libero

Per informazioni consulta la pagina Facebook https://www.facebook.com/serefuori/

0 104
Sabato 26 giugno i ragazzi dello Spinadello
vi aspettano per passare insieme una giornata immersi nel verde!

 

  • Sabato 26 giugno dalle ore 16.00 alle ore 23.00
Tramonto sulle campagne di Forlimpopoli e Bertinoro

Scampagnata tra i meandri del fiume Ronco e la panoramica piazza di Bertinoro, il balcone della Romagna. Dopo una breve visita ai locali dell’ex acquedotto Spinadello (attivo dal 1939 al 1986), si percorrerà il sentiero che si addentra nel bosco alluvionale, tra maestosi pioppi neri e affascinanti scorci sulle anse del fiume. Abbandonato il corso del fiume, si attraverserà le campagne in direzione di Bertinoro, costeggiando campi coltivati e vigneti illuminati dalla calda luce del tardo pomeriggio.
A Bertinoro è prevista una cena da asporto a base di piadina e Sangiovese locale.
Sulla via del rientro, in notturna, si seguirà un piccolo tratto di sentiero (recentemente aperto dall’associazione di Protezione Civile “Il Molino”) che permette di ammirare una bella parete di Spungone, ovvero ciò che resta della vivace barriera corallina che circa 3 milioni di anni fa occupava queste basse acque di mar Adriatico.

L’escursione seguirà un itinerario ad anello, per la maggior parte su sentieri e carraie non asfaltate.

 

INFORMAZIONI

Il costo dell’escursione è di 15 euro + costo della cena al chiosco.
Prenotazione obbligatoria. L’evento si realizzerà con un numero minimo di partecipanti.
Contatti su www.boschiromagnoli.it
Oltre alle regole COVID, la partecipazione all’escursione sottintende l’accettazione del regolamento “standard”. Leggi il regolamento: www.boschiromagnoli.it/eventi/regolamento


  • Sabato 26 giugno dalle ore 17.00 alle ore 19.00

0 138

Nell’ambito dei progetti di valorizzazione delle grandi personalità nate a Forlimpopoli, l’amministrazione comunale artusiana ha deciso di promuovere un concorso internazionale dedicato al violino barocco per ricordare la figura e l’opera di Marco Uccellini.

“Forlimpopoli – ricordano il Sindaco Milena Garavini e l’assessore alla cultura Paolo Rambelli – ospita già rassegne ed appuntamenti d’assoluto rilievo dedicati alla musica popolare ed al jazz e ci è sembrato doveroso ricordare il nostro compositore barocco più celebre, sempre con l’aiuto dei musicisti attivi sul territorio, non solo attraverso incontri e pubblicazioni ma anche attraverso un appuntamento musicale dal vivo. Uccellini è infatti molto noto – ed eseguito – tra i violinisti barocchi, ma non ancora quanto merita tra gli amanti della musica classica in senso lato. Questo vuole essere un primo passo importante anche in questa direzione”.

Nato a Forlimpopoli nel 1610, Uccellini fu infatti uno dei massimi virtuosi e compositori per violino della sua epoca. Formatosi musicalmente ad Assisi prestò servizio prima alla corte di Modena come “cappellano e musico” quindi nella cattedrale della città come maestro di cappella.
Le sue Sonate per violino solo del 1649 – scrive Mannoia – “rappresentano quanto di più sofisticato abbia da offrire la scrittura violinistica dell’epoca” e la sua produzione nel complesso costituisce “una tappa fondamentale nello sviluppo della musica strumentale italiana”.
Passato al servizio dei Farnese nel 1665, fece ritorno a Forlimpopoli nel 1679 dove morì l’anno successivo, trovando sepoltura nella Chiesa del Carmine.


Il concorso si svolgerà a Forlimpopoli nei giorni 15 e 16 ottobre 2021 presso il Teatro Comunale “G. Verdi”: un’eliminatoria (con un programma che deve comprendere anche un brano di Marco Uccellini) e una prova finale.

Il presidente della giuria sarà il maestro Luca Giardini, docente di Violino Barocco presso i Conservatori di Cesena e di Parma, che ha partecipato ad importanti riscoperte discografiche del repertorio Sei- Settecentesco ricevendo, tra gli altri riconoscimenti, Grammy Award, Diapason d’ Or, Choc de la Musique, 10 Repertoire, Premio Fondazione Cini – Venezia, Premio Abbiati.
Al vincitore andrà un premio di 1.000 euro, al secondo classificato di 300, al terzo di 200.

 

Il termine per le iscrizioni è fissato al 15 settembre 2021.
Copia integrale del bando è disponibile sul
sito web dell’amministrazione comunale di Forlimpopoli.