Blog

0 92
ogni PRIMA e TERZA DOMENICA
di MAGGIO e GIUGNO
allo SPINADELLO
dalle ore 10 alle ore 15

 

Domenica al vecchio acquedotto

 

Cosa c’è di meglio di qualche ora di relax all’aria aperta?

Con l’arrivo della primavera, non si può pensare nulla di più allettante!

… allora vi consigliamo: tutti allo Spinadello!

Potete portare un telo per stendervi al sole o sotto agli alberi, una borraccia, un libro o un gioco da fare con i più piccoli.

All’acquedotto troverete:

  • i crescioni e le piadine di Ca’plet – pasta fresca e piadina. Prenota entro il 23 aprile inviando un messaggio su WhatsApp al numero 3337204218 (piadine farcite con possibilità di scegliere tra salame, prosciutto crudo, prosciutto cotto, fontina, squacquerone, rucola. Crescioni pomodoro mozzarella o salsiccia e patate e crescioncino alla crema di nocciola);
  • la fontanella dell’acqua con la quale riempire la tua borraccia;
  • tutte le info per una passeggiata nei meandri del fiume Ronco;
  • le colonnine per la ricarica delle e-bike;
  • una postazione di primo intervento per la riparazione delle biciclette.

Fino a domenica 15 maggio, allestita nei locali della centrale di sollevamento dell’ex acquedotto, sarà possibile visitare la sezione AQUARIUM della mostra di Silver Plachesi.
La mostra, prosegue con la sezione ANIMALIUM al MAF – Museo Archeologico di Forlimpopoli “Tobia Aldini”, in Piazza A. Fratti n. 5 (corte della rocca), visitabile il giovedì (dalle 9:30 alle 12:30) e il sabato e la domenica (dalle 15:30 alle 18:30).
Mostra organizzata dall’Associazione Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli.

Domenica 15 maggio, in occasione della chiusura della mostra ANIMALIUM, si svolgerà, alle ore 17:30, il concerto di THE DARK ISLE CÉILÍ BAND, gruppo di musica d’insieme di area celtica della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli.
Ingresso libero

 

Aiutaci a mantenere inalterata la viabilità della strada non parcheggiando in prossimità delle case e nei punti più stretti.

Presso l’acquedotto (Via Ausa Nuova 741 a Forlimpopoli) i posti auto sono limitati, raggiungici a piedi o in bicicletta oppure scopri dove sono i parcheggi più vicini (www.spinadello.it/contatti-come-arrivare)!

Evento realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa


Le date:

Maggio25
domenica 1° e domenica 15

Giugno
domenica 5 e domenica 19

Luglio
domenica 3


Per maggiori info contatta il numero 328 9582919

www.spinadello.it

 

0 123

venerdì 22 aprile

presso lo Spinadello
via Ausa Nuova n. 741

dalle ore 18:00 alle ore 20:00 circa

 

Spinadello bike & Earth friendly!

In occasione delle Giornata Mondiale della Terra, vi aspettiamo per l’inaugurazione delle nuove attrezzature dello Spinadello tutte dedicate al mezzo a due ruote che preferiamo: la bicicletta!

 

Da oggi a Spinadello puoi trovare:

  • 4 punti per la ricarica delle e-bike
  • una postazione di primo intervento per la riparazione delle bici

 

PROGRAMMA

ore 18:00
inaugurazione attrezzature

ore 18:30
breve pedalata per la Giornata Mondiale della Terra

La pedalata è gratuita, iscriviti inviando un messaggio al numero 328 9582919 entro venerdì alle ore 13:00.

 

Evento gratuito realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa

 

0 203

Sabato 16 ottobre alle 14:30
Presso l’area verde della nuova lottizzazione
(ingresso da via P. Camporesi)

29° FESTA DELL’ALBERO
Un albero per ogni forlimpopolese nato nel 2020

L’evento, a cura del Comune di Forlimpopoli unitamente al Gruppo Funghi e Flora e al Gruppo Alpini di Forlimpopoli, prevede il saluto da parte del Sindaco di Forlimpopoli, Milena Garavini, e la benedizione e ed messa a dimora delle piante: ogni piantina è dotata di targhetta con il nome del bambino e la data di nascita, fissata al palo tutore.
In caso di maltempo l’iniziativa sarà rinviata a sabato 23 ottobre

La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative anti covid

0 659

Il Centro per le Famiglie della Romagna Forlivese organizza due percorsi formativi per offrire, a cittadini e residenti nei 15 Comuni del territorio forlivese, la possibilità di far parte del gruppo di Volontari nell’ambito del progetto NATI PER LEGGERE, persone disposte a donare il proprio tempo per i bambini e le famiglie residenti in tutti i Comuni del comprensorio.

Entrambi i corsi si articoleranno in n. 4 lezioni per un totale di 16 ore:

Il primo corso – maggio 2019 – si articolerà in 4 incontri, nelle seguenti date ed orari :
9 maggio, 10 maggio, 24 maggio e 29 maggio dalle ore 14.30 alle 18.30;

Il secondo corso – settembre e ottobre 2019 – si articolerà in 4 incontri, nelle seguenti date e orari: 16 settembre, 23 settembre, 30 settembre, 3 ottobre dalle ore 14.30 alle 18.30

Per partecipare alla selezione è necessario inviare:
● La domanda di partecipazione compilata (scaricabile qui sotto o dal sito internet www.comune.forli.fc.it o ritirabile presso gli uffici del Centro per le Famiglie della Romagna Forlivese)
● Breve Curriculum vitae (.doc o .pdf) che metta in luce titolo di studio, esperienze lavorative con particolare riferimento ad esperienze personali o lavorative nel rapporto con bambini e famiglie, evidenziando anche hobbies, passioni, ecc.
● Lettera di presentazione motivazionale che spieghi la ragione per cui si ha voglia di diventare volontario/a Nati per Leggere.
● Copia di un documento di identità (in corso di validità)

Le domande e la documentazione richiesta dovranno pervenire entro e non oltre le ore 17.00 del 9 aprile 2019
Sarà possibile inviarle all’indirizzo di posta elettronica: centrofamiglie@comune.forli.fc.it o spedirle all’indirizzo del Centro Famiglie – v.le Bolognesi, 23 47121 Forlì o consegnarle a mano negli orari di apertura dello sportello ( lunedì, mercoledì, venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e Martedì e Giovedì dalle 15.00 alle 18.00)

I Volontari Nati per Leggere: chi sono, come operano, quali sono i loro impegni.

I volontari NpL dedicano del tempo alla promozione della lettura in famiglia già nei primi anni di vita, affinché possa diventare una buona pratica condivisa e abituale per chi si prende cura dei bambini.
I volontari NpL sostengono l’importanza della lettura in famiglia, amano i libri e conoscono il territorio in cui opera e contribuiscono ad apportarvi valore, grazie alla collaborazione in rete con gli altri operatori e soprattutto mettendo a disposizione di bambini e famiglie il loro tempo e la loro voce.
Nel territorio forlivese i Volontari Nati per Leggere realizzano attività in diversi contesti frequentati dai bambini e dai loro genitori: Centro per le Famiglie, reparto di Pediatria ospedaliera, ambulatori pediatrici, Nidi e Scuole dell’infanzia, Musei, Biblioteche, cortili e giardini, eventi cittadini, ecc.

A seguito del corso, si impegnano a svolgere attività di sostegno del progetto NpL locale a titolo volontario, per almeno 30 ore complessive entro il 31 Dicembre 2021, nei luoghi e negli orari concordati con i coordinatori del progetto.

La frequenza al corso è gratuita ma obbligatoria.

Non sono previsti compensi, né rimborsi spese per le attività di narrazioni ed esplorazioni sonore.

Clicca qui per scaricare l’avviso di selezione dei volontari

Clicca qui per scaricare il pieghevole sul corso per diventare volontari

Clicca qui per scaricare la scheda di iscrizione al corso per diventare un volontario

0 710

CON LE ORECCHIE E CON LE MANI

OTTOBRE – NOVEMBRE 2018

I DONI DELL’INVISIBILE

Sabato 20 ottobre, prende avvio “Con le orecchie e con le mani” il consueto ciclo di letture e laboratori dedicati ai più piccoli, organizzato dalla Biblioteca Comunale di Forlimpopoli.
Per questa edizione il tema che unisce le storie narrate è quello dei “doni dell’invisibile”: la forza dei sentimenti, il potere della creatività, l’energia della vita e la voce della natura, saranno i protagonisti dei racconti in rassegna.
Quattro appuntamenti, poetici e giocosi, per vivere ed esplorare l’importanza di ciò che non si può vedere né toccare ma che tuttavia sostiene e dà significato alla nostra vita.
Il calendario dei prossimi appuntamenti: 
Sabato 17 novembre, ore 16.30 – Guia Risari 
La Terre respire – Alla ricerca del cuore nascosto

Guia Risari, scrittrice, filosofa e traduttrice, presenterà ai bambini un albo illustrato intitolato La terre respire (Memo, 2008), un’edizione d’arte di cui Guia stessa è autrice e Alessandro Sanna è l’illustratore. La storia di due fratelli, che un giorno sentono il battito di un cuore e partono all’avventura per cercarne la provenienza, coinvolgerà i partecipanti in un viaggio fra colline, montagne, alberi e oceani. Scopriranno così che la terra è grande e viva, e che possiede orecchie, gomiti, ginocchia e soprattutto un cuore e potranno poi ricrearla con disegni e parole, ognuno secondo la propria personalissima visione.

Consigliato ai bimbi dai 6 anni in su, e ai loro genitori che sono sempre benvenuti.

N.B. per questo appuntamento è possibile iscriversi a partire da giovedì 15 novembre in questi orari:  giovedì dalle 8:30 alle 12:30, venerdì dalle 14 alle 19 e sabato dalle 8:30 alle 12:30. Telefonando allo 0543.749271

 

 

Sabato 1 Dicembre, ore 16.30 – Silvia Rastelli – Il grande albero Kapok, il sussurro invisibile della natura

Consigliato ai bimbi dai 4 anni in su, e ai loro genitori che sono sempre benvenuti.

 

L’ingresso è libero, ma è necessaria la prenotazione.

Per tutte le informazioni: 0543.749271 – biblioteca.artusi@gmail.com

APPUNTAMENTI PASSATI

Sabato 20 ottobre, ore 16.30 – Guia Risari Il regalo della Gigantessa: la natura incontra i miti.

Guia Riusari, scrittrice, filosofa e traduttrice, condurrà il primo incontro, Il regalo della gigantessa: la natura incontra il mito. La storia della gigantessa, potente creatura che muove la pioggia e il vento, che scatena i sogni più strani e sposta le colline con un soffio, accompagnerà i bambini nella dimensione del mito e delle divinità che dall’antichità ad oggi hanno rappresentato la natura.
Durante il laboratorio ciascun partecipante potrà scegliere un elemento naturale e renderlo vivo, attribuendogli un nome, un carattere e una storia, per inventare insieme agli altri una vera e propria mitologia della natura.
Consigliato ai bimbi dai 4 anni in su, e ai loro genitori che sono sempre benvenuti.
N.B. per questo appuntamento è possibile iscriversi a partire da giovedì 18 ottobre in questi orari: mercoledì e venerdì dalle 14 alle 19 e sabato dalle 8:30 alle 12:30. Telefonando allo 0543.749271

Sabato 3 novembre, ore 16.30 – Silvia Rastelli  –  L’isola di Ariel, un folletto invisibile e molto creativo

Silvia Rastelli, operatrice romagnola esperta in ludo didattica, condurrà il secondo appuntamento, intitolato L’isola di Ariel, un folletto invisibile e molto creativo, liberamente ispirato al libro di Dario Moretti, L’isola di Ariel. Insieme ai bambini animerà le avventure di questo piccolo folletto invisibile che arriva in città e scompiglia la vita dei suoi abitanti con magiche e imprevedibili trasformazioni. In modo altrettanto imprevedibile Ariel si ritroverà su un’isola deserta dove, grazie alla sua fantasia, riuscirà a trovare nuovi amici… e non solo quelli.

Consigliato ai bimbi dai 4 anni in su, e ai loro genitori che sono sempre benvenuti.

N.B. per questo appuntamento è possibile iscriversi a partire da mercoledì 31 ottobre in questi orari: mercoledì e venerdì dalle 14 alle 19 e sabato dalle 8:30 alle 12:30. Telefonando allo 0543.749271

0 559

domenica 4 novembre

La prima parte, con inizio alle ore 15:30, prevede la “Presentazione di Forlimpopoli Città Artusiana“, all’interno della suggestiva cornice della chiesa dei Servi, piccolo gioiello di arte e architettura barocca, vi si racconterà quanto di bello e di buono c’è nella moderna Forum Popoli.

La durata è di circa 30 minuti.

L’evento è gratuito e non richiede prenotazione.

Per maggiori informazioni contattare il U.I.T. (Ufficio Informazioni Turistiche) di Forlimpopoli:

0543 749250 o scrivere a turismo@comune.forlimpopoli.fc.it.

La seconda parte avrà inizio alle ore 16:00 e si tratta di “Alla scoperta di Forlimpopoli. Visita guidata nel centro storico.“. La visita guidata alla scoperta della storia della città attraverso i monumenti, la topografia e i reperti archeologici.

Il percorso prevede una passeggiata in città durante la quale sarà possibile ripercorrere le antiche tracce della centuriazione romana, vedere le mura e i torrioni medievali e rinascimentali, la loggia della Beccheria e la meravigliosa rocca Ordelaffa. La visita prosegue nella Rocca: nei camminamenti e nelle sale del Museo per ripercorrere, attraverso gli antichi reperti, la storia della città dalla Preistoria al Rinascimento.

Quota: 6€ a persona – Prenotazione obbligatoria entro le ore 13:00 di sabato 3 novembre

Per maggiori informazioni contattare il MAF – Museo Archeologico 0543 748071 o scrivere a info@maforlimpopoli.it

0 709
Le Domeniche delle Mariette
Percorsi di conoscenza e degustazione per recuperare e conservare le tradizioni ad INGRESSO LIBERO.

Domenica 28 OTTOBRE 2018 ore 15,30 in Casa Artusi

 

incontro con CARLO LUCARELLI che presenterà il suo ultimo romanzo Peccato mortale (Einaudi, 2018).
Al termine degustazione a tema

 

 

0 450

EnERgieDiffuse

Emilia Romagna. Un patrimonio di culture e umanità.

Nell’ambito dell’Open Day delle istituzioni culturali promosso dalla Regione Emilia Romagna e da IBC, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio culturale, la Sezione Didattica di RavennAntica propone:

sabato 13 ottobre alle ore 17

al Museo Archeologico di Forlimpopoli MAF

una visita guidata incentrata sulle anfore romane  di tipo Forlimpopoli e sul cibo.

La visita guidata dal titolo Aroma di Roma. Il vino al tempo dei Romani offre un percorso alla scoperta delle anfore romane rinvenute a Forum Popili e del loro contenuto.

Durata: 1 ora.

Ingresso gratuito.

Per informazioni: 0543.748071 – info@maforlimpopoli.it

Energie diffuse. Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità” è una campagna di sensibilizzazione della Regione Emilia-Romagna che comprende incontri, convegni, mostre, visite guidate, accessi agevolati per determinate fasce di popolazione organizzati in diverse città della Regione e legate ai diversi aspetti e alla ricca gamma di beni e attività del patrimonio culturale regionale.