Pagine a Km 0 – novembre e dicembre 2021 Forlimpopoli

Pagine a Km 0 – novembre e dicembre 2021 Forlimpopoli

0 82
Biblioteca Comunale Pellegrino Artusi 

Via A. Costa, 27 – Forlimpopoli

presenta il ritorno tanto atteso degli incontri letterari

PAGINE A KM 0 
Autori e libri dalla Romagna
Programma 
  • mercoledì 17 novembre – ore 17.00
    Almanacco Fellini
    di Annamaria Gradara

    È un mare magnum Federico Fellini e ora un Almanacco suggerisce possibili rotte di navigazione portandoci anche in anfratti e territori mai abbastanza esplorati. Almanacco Fellini illumina, accanto al Maestro, profili di autori e maestranze che hanno fatto parte della sua “bottega”: gli sceneggiatori al gran completo – Pinelli, Flaiano, Rondi, Zapponi, Guerra -, il compositore e amico Nino Rota, i pittori e ritrattisti Rinaldo, Giuliano e Antonello Geleng (la “piccola équipe Geleng”), il re del Carnevale Arnaldo Galli e quello dei costumi Piero Tosi, che Fellini riuscì a sottrarre, anche se per poco, alla “corte” dell’arci-avversario Luchino Visconti. Un ventaglio di ritratti e interviste fatto anche di voci e volti femminili: Sandra Milo, Adriana Asti (voce della Gradisca di Amarcord), l’ex diva Caterina Boratto, Anna Magnani, Franca Valeri, Mina e Meri Lao, la musicologa femminista, esperta di sirene, che collaborò a La città delle donne. Una navigazione che tocca anche il mondo dei fumetti, i sogni e le figure di padri, maestri e fratelli in spirito di Fellini…

 

  • mercoledì 24 novembre – ore 17.00
    Vivere
    di Ugo Bertotti

    Selma, arrivata in Italia su un barcone di profughi dalla Siria, e il suo dono che ha restituito la vita a tre persone in attesa di trapianto. La storia vera, semplice eppure straordinaria, di una tragedia che si trasforma in speranza. Una buona notizia, di quelle che non fanno rumore. Raccontata sottovoce da un graphic novel che ci interroga, parla al cuore, accende una scintilla nel buio dell’indifferenza e dei pregiudizi.

 

  • mercoledì 1 dicembre – ore 17.00
    Favorendo un’incauta solitudine
    di Angela Maria Golfarelli

    Fiocchi di neve e favalesche” (1999) e “Fino al mare” (2004) sono i due libri nei quali Angelamaria Golfarelli già ci aveva fatto dono del suo mondo di poesia, del suo bisogno di poesia, per quella urgenza di rivelazione che dentro le brucia con una forza rara. Dopo un tempo lungo – e dunque al di qua di un abisso d’anni che cambia inevitabilmente la propria cultura, gli orizzonti valoriali, la stessa percezione del mondo – “Favorendo un’incauta solitudine” rinnova il dono, ma con un libro che è altro rispetto a quelli della giovinezza, più consapevole e più alto nella ricchezza delle parole e nella trama variegata dei temi, vòlti tutti insieme a rendere l’inesplicabile destino di sofferenze, di allegrezze, di scoperte e di affetti in cui consiste il mistero del vivere. Si aggiunga la piena consapevolezza del significato della poesia come indissolubile legame tra lo scintillare dell’ispirazione e la matematica necessità che guida il poeta nella organizzazione della parola: una consapevolezza della quale Angelamaria dà lucidamente conto nell’apertura del libro celebrando la virtù dell’attesa (l’attesa tra l’accendersi della poesia e il suo riflettersi e riflettere). Sta forse in ciò il segreto della particolare levatura di questa terza fase della sua poesia [Roberto Casalini].

Info

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Nel rispetto delle disposizioni vigenti, per accedere alla sala è necessario il possesso del green pass.

Contatti

Tel. 0543 749271
Mail. biblioteca@comune.forlimpopoli.fc.it
Fb. @bilioartusi