lunedì 14 Ottobre 2019
Authors Posts by Promozione

Promozione

0 52

Torna l’appuntamento con la Giornata dell’Alimentazione in Fattoria che quest’anno si terrà domenica 13 ottobre e vedrà coinvolte 67 fattorie in Emilia-Romagna (tra cui 9 musei del gusto e delle tradizioni rurali), 13 nel territorio di Forlì-Cesena.

Le aziende partecipanti proporranno percorsi didattico-divulgativi per adulti e bambini, diffondendo un modello di sostenibilità e offrendo l’occasione per riflettere sul futuro del pianeta e dell’alimentazione.

In provincia di Forlì-Cesena aderiscono all’iniziativa le seguenti aziende:

  • CAMPO ROSSO – Civitella di Romagna
  • BOSCO VERDE – Civitella di Romagna
  • LA VIGNACCIA – Forlì
  • LA TANA DELL’ORITTEROPO – Forlì
  • CASA ARTUSI – Forlimpopoli
  • SOCIETA’ AGRICOLA BERTOZZI – Bertinoro
  • PODERE CARLO FANTINI – Bertinoro
  • FATTORIA PARADISO – Bertinoro
  • LE LUCCIOLE – Bertinoro
  • LA QUIETE DEL RIO – Cesena
  • CA’ POGGIO – Sogliano al Rubicone
  • CASAROMAGNA – Sogliano al Rubicone
  • LA FATTORIA DELL’AUTOSUFFICIENZA – Bagno di Romagna

I programmi dettagliati delle aziende aderenti all’iniziativa sono consultabili al sito www.fattorieaperte-er.it/

In allegato potete scaricare la locandina dell’evento.

In collaborazione con Casa Artusi, a Forlimpopoli, città natale del padre della cucina italiana, Pellegrino Artusi, vi proponiamo:
alle ore 11:30
Presentazione di Forlimpopoli città artusiana“, nella suggestiva Chiesa dei Servi, nel complesso di Casa Artusi.
Ritrovo presso l’U.I.T. Ufficio Informazioni Turistiche in via Costa n. 23 (durata 20 minuti)
Partecipazione gratuita.

0 18

Prosegue con successo la mostra Pietro Zangheri e la natura della Romagna, inaugurata lo scorso 14 settembre al Museo Archeologico di Forlimpopoli “Tobia Aldini”, in occasione dei 130 anni dalla nascita del celebre naturalista forlivese.

In concomitanza con la mostra, sono state organizzate diverse iniziative collaterali:

OTTOBRE

  • Domenica 13 ottobre

Molinum | ore 09:00

Visita guidata in due tappe per scoprire le tracce dei mulini e dei canali storici di Forlimpopoli.
Ritrovo presso il MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli (piazza Fratti 5).
Costo: 10 €, 4 € per gli under 18.
Informazioni e prenotazioni: MAF 0543 748071

Inchiostro di galla | ore 14:30

Passeggiata e workshop di estrazione dei pigmenti di colore dalle galle di quercia.
Costo: 10 €.
Per informazioni e prenotazioni: Spinadello 328 9582919

  • Domenica 20 ottobre

Pedalando dietro casa | ore 09:00

Facile escursione in mountain bike alla scoperta dei SIC (Siti di Importanza Comunitaria) Meandri del fiume Ronco e Scardavilla. 
Costo: 12 €.
Informazioni e prenotazioni: Outdoor Romagna Asd 370 1338368

  • Domenica 27 ottobre

Passeggiata ecologica del Fiume Ronco │ ore 10:00

Tradizionale passeggiata ecologica dell’Associazione I Meandri che consente di visitare gli ecosistemi del Fiume Ronco e del SIC  Meandri del Fiume Ronco.
Ritrovo presso il MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli (piazza Fratti 5)
Passeggiata gratuita.
Informazioni: Spinadello 333 824 5249

NOVEMBRE

  • Domenica 10 novembre

Sulle tracce del Rio Ausa | ore 09:00

Visita guidata in due tappe per scoprire il percorso storico e le vicende del rio Ausa dal centro cittadino alla sua confluenza nel fiume Ronco, passando per lo Spinadello.
Ritrovo presso il MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli (piazza Fratti 5)
Prenotazione obbligatoria entro venerdì 1 novembre. Max 25 partecipanti.
Costo: 10 €, 4 € per gli under 18.
Informazioni e prenotazioni: MAF 0543 748071

Eventi a cura di: Spinadello-Centro Visite Partecipato, MAF-Museo Archeologico di Forlimpopoli, Fondazione Parco Archeologico di Classe-RavennAntica, Peromatto – stamperia d’arte tessile (Santa Sofia), Outdoor Romagna Asd, Associazione “I Meandri”.

0 19

Venerdì 11 ottobre alle ore 15:30 in Chiesa dei Servi,
ingresso da Casa Artusi in Via A. Costa n. 27

Dalle pagine degli Annales d’histoire économique et sociale nel 1961 venne promossa una grande inchiesta dal titolo Vita Materiale e comportamenti biologici, accompagnata da una costellazione di articoli dedicati alla storia dell’alimentazione. I sentieri storiografici, da quel momento, sono stati sempre più battuti, con una produzione saggistica di forte consistenza.

Storia dell’alimentazione, dunque, e alimentazione come storia.

L’interdisciplinarietà di quei primi, pioneristici, studi caratterizza anche le ricerche più recenti, dato che, per usare le illuminanti parole di Massimo Montanari, “l’alimentazione – momento centrale e ineludibile della vita degli uomini – è in se stessa un fatto di cultura, un’espressione diretta di ciò che gli uomini fanno, sanno, pensano, di ciò che, in sostanza, sono“.

Nel nuovo convegno organizzato dalla Fondazione Italia Argentina – Emilio Rosetti, in collaborazione con Casa Artusi e il patrocinio del Comune di Forlimpopoli, le indagini sono rivolte specificatamente al XIX secolo.

I relatori si occuperanno della complessa situazione dei territori di Romagna, mettendo in luce i codici alimentari, i caratteri, la qualità dell’alimentazione.

Si aggiunge un approfondimento su un universo non indagato quale quello della nutrizione nella prima infanzia, causa spesso di un’altissima mortalità.

Coordina il Presidente della Fondazione, Maurizio Castagnoli.
Relatori:
Giordano Conti, Comitato Scientifico di Casa Artusi
Dante Bolognesi, Comitato direzione della rivista “Romagna arte e storia”
Giancarlo Cerasoli, medico e saggista.

0 21

Torna il corso di scrittura creativa della Biblioteca P.Artusi di Forlimpopoli.


Dal 28 ottobre al 2 dicembre, ogni lunedì, Cristiano Cavina farà da guida allo scrittore che che è in noi, aiutandolo ad emergere e ad esprimersi.


Il corso è aperto e gratuito per tutti, dai 18 anni in su.


I posti sono limitati ed è necessario iscriversi, telefonando allo 0543 749271 dal 7 ottobre 2019, negli orari di apertura della Biblioteca.
(lunedì, mercoledì, venerdì: dalle 14.00 alle 19.00 e martedì, giovedì, sabato: dalle 8.30 alle 12.30)


Sarà data precedenza a coloro che non hanno frequentato la prima edizione.

0 36

In occasione della pubblicazione del 30° numero di “Forlimpopoli Documenti e Studi” (1990-2019) che verrà presentato al pubblico domenica 15 dicembre 2019, il Museo Archeologico Civico “Tobia Aldini” dedica la rassegna autunnale delle “Conversazioni” a una serie di conferenze su alcuni fra i tanti temi che in questi anni sono stati affrontati nelle pagine della rivista.
Nel dicembre 1990 esce il primo numero della rivista Forlimpopoli Documenti e Studi: ne è ideatore e fondatore il maestro Tobia Aldini, indimenticato e indimenticabile direttore del Museo Archeologico Civico; Aldini porterà avanti questo impegno, con assoluta dedizione e con quella passione che ha connotato tutta la sua attività di ricercatore e studioso, fino al 2003, anno della sua prematura scomparsa.
Il progetto sotteso alla nascita della rivista viene, da subito, chiaramente enunciato. Si tratta di contribuire «all’approfondimento delle conoscenze sulla città di Forlimpopoli, sul suo territorio e i suoi abitanti» mediante ricerche e studi finalizzati alla pubblicazione di saggi inediti «su tematiche storiche, archeologiche, artistiche, sociologiche, religiose, economiche», condotti «con rigoroso spirito scientifico».
Attraverso la rivista il Museo viene ad assumere sempre più il ruolo di ‘laboratorio’ di cultura, centro propulsore della ricerca e degli studi sulla storia – più o meno recente – della città artusiana.
Le ricerche condotte prevalentemente negli archivi locali (pubblici e privati) e l’attenzione focalizzata su una piccola realtà territoriale, indagata con gli strumenti e i metodi propri della ricerca scientifica in ambito storico, hanno consentito di raccogliere un cospicuo e prezioso patrimonio di informazioni, imprescindibile per gli studiosi e gli appassionati di storia locale ma altrettanto significativo per i ricercatori che possono utilizzare i dati per analisi di più ampio respiro: una messe di informazioni che continua  inesorabilmente ad accrescersi di anno in anno.


Calendario degli incontri:

Venerdì 4 ottobre ore 20:30Museo Archeologico Civico “T. Aldini”
PIERO CAMPORESI – GIANCARLO CERASOLI
Il medico e patriota Carlo Ghinozzi e i Ghinozzi di Forlimpopoli

Venerdì 18 ottobre ore 20:30 – Museo Archeologico Civico “T. Aldini”
BRUNELLA GARAVINI
La Segavecchia: tra folklore e storia locale

Venerdì 25 ottobre ore 20:30 – Sala del Consiglio Comunale
GIANMATTEO PEPERONI
Il passaggio del fronte a Forlimpopoli e la battaglia sul fiume Ronco

Venerdì 8 novembre ore 20:30 – Sala del Consiglio Comunale
CHIARA ARRIGHETTI
Emilio Rosetti e le prime industrie forlimpopolesi

Venerdì 15 novembre ore 20:30 – Sala del Consiglio Comunale
SILVANO BEDEI
1861. Vita e società a Forlimpopoli nell’anno dell’Unità d’Italia

Venerdì 22 novembre ore 20:30 – Sala del Consiglio Comunale
PIERO CAMPORESI
Vestigia forlimpopolesi

L’ingresso alle conferenze è gratuito.

INFO
www.maforlimpopoli.it
tel. 0543.748071 (venerdì 9-13, sabato e domenica 10-13 e 15.30-18.30)
email info@maforlimpopoli.it

0 22

presentazione corsi dell’anno scolastico 2019-2020

Teatro Verdi e Centro Culturale Polivalente in Piazza A. Fratti
corte della Rocca

Ecco il programma della serata:

ore 21.00 – benvenuto musicale della Scuola di Musica Popolare

ore 21.45 – presentazione dei corsi e delle attività previste

Gli insegnanti saranno a disposizione per informazioni sui corsi e per accordarsi sugli orari delle lezioni.

CORSI 2019-2020

ARPA CELTICA – Aiko Taddei

BANDONEÓN – Giampiero Medri

BODHRÁN IRLANDESECUCCHIAI – Fiorenzo Mengozzi

BOMBARDA BRETONE – Walter Rizzo

CHITARRA, TRES, UKULELE – Filippo Lucchi

CLARINETTO – Giampiero Medri, Andrea Branchetti

CORNAMUSE FRANCESI ED A IMPIANTO CELTICO – Walter Rizzo

IMPIANTO CELTICO – Walter Rizzo

DIDJERIDOO – Filippo Fiorini

FISARMONICA – Bardh Jakova

GHIRONDA – Walter Rizzo

FLAUTO DOLCE E OCARINA – Emanuela Di Cretico

NEY, KAVAL, GAJDA, TAPAN – Fabio Resta

ORGANETTO DIATONICO – Giampiero Medri, Andrea Branchetti

OUD TURCO – Marco Nervegna

PERCUSSIONI AFRO E LATINOAMERICANE: DARBOUKA, CONGAS, BONGOS, DJAMBÈ, TIMBALES, BATÁ, BATTERIA LATINA, HANG DRUM – Paolo Marini

PLETTRI: MANDOLINO, MANDOLA, BANJO TENORE, BOUZOUKI – Fabio Briganti

SASSOFONO – Giampiero Medri

SEGA MUSICALE – Giampiero Medri

SITAR, RAGA DEL NORD INDIA – Marco Nervegna

TABLA INDIANA – Andrea Cantarelli

TAMBURELLI ITALIANI, TOMBAK, TAMBURI A CORNICE, DARBOUKA – Gian Luca Babini

UILLEANN PIPES Corso di base per cornamuse irlandesi a mantice – Matteo Rimini

VIOLINO – Gioele Sindona

VIOLINO POPOLARE – Fabio Briganti

ZAMPOGNA A CHIAVE ITALIANA – Marco Tadolini

Corsi di Musica d’insieme (per strumentisti e principianti):

FOLKLORE CUBANO E RITMI DELLA SANTERIA (AVANZATO) – Paolo Marini

LABORATORIO DI MUSICA PER CONCHIGLIE – Antonio Coatti

LABORATORIO MUSICHE DEI BALCANI – Bardh Jakova

MUSICHE DEL CENTRO FRANCIA E BRETAGNA – Walter Rizzo

MUSICHE DI AREA CELTICA Davide Castiglia

ORCHESTRONA DELLA SMP – Davide Castiglia

Corsi Collettivi:

A PIÙ VOCI (sperimentazioni polifoniche sul canto politico e popolare) – PAOLA SABBATANI

LA CANZONE RINASCIMENTALE (dedicato all’interpretazione del repertorio vocale rinascimentale e del primo barocco) – Jule Bauer

QUATTRO PASSI NEL FOLK (stile di coppia e di gruppo nelle danze popolari) – Antonella Giorgini, Nadir Pepoli

TEORIA MUSICALE E SOLFEGGIO – Gioele Sindona, Giampiero Medri, Andrea Branchetti

VIDEOSCRITTURA ED EDITORIA MUSICALE – Filippo Lucchi

Corsi pluriennali:

EUROPEAN NYCKELHARPA NETWORK (www.nyckelharpa.eu)
(per viola d’amore a chiavi) – Marco Ambrosini, Didier François, Annette Osann, Ditte Andersson, Jule Bauer

Workshop

ARTE DEL PALCO, LABORATORIO DI PRESENZA SCENICA – Fabio Ambrosini

GETTING THE GROOVE Tra Francia e Irlanda, si balla con l’arpa (brani, tecniche, accompagnamenti – Antonella Pierucci, Adriano Sangineto

L’ORCHESTRA VOCALE seminario di canto – Luisa Cottifogli

VOCI DI TERRA Laboratorio teorico pratico sui canti di tradizione orale – Gabriella Aiello

Da Ottobre 2019 a Giugno 2020 corsi individuali, collettivi e stage

Iscrizioni sempre aperte, rivolgetevi alla segreteria
Tel.: +39 338 3473990 o + 39 0543 444621

Scuola di Musica Popolare APS, Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli (FC)

www.musicapopolare.net

info@musicapopolare.net

SKYPE: musicapopolare

Facebook: SCUOLA DI MUSICA POPOLARE di Forlimpopoli

Per partecipare ai corsi è indispensabile l’adesione all’Associazione

La Scuola di Musica popolare di Forlimpopoli è convenzionata con:
Cinema Teatro “Verdi” Forlimpopoli (Ingresso Ridotto ai soci SMP);
Circolo Arci I Bevitori Longevi (Sconto 10% 1° consumazione ai soci SMP) ;
Libreria La Bottega dell’Invisibile (Sconto 15% ai soci SMP)


Scuola di Musica Popolare APS, Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli (FC)

0 17

A cura di Alessandro Merci

Organizzato da:
Accademia dei Benigni di Bertinoro,
Accademia Artusiana di Forlimpopoli,
Accademia degli Imperfetti di Meldola.

Mercoledì 2 ottobre 2019 – ore 21
a Forlimpopoli – Piazza A. Fratti – Sala del Consiglio Comunale
IL GENIO UNIVERSALE? IL MITO DI LEONARDO NELLA CULTURA OTTO-NOVECENTESCA.
conversazione di Alessandro Merci (Liceo “Torricelli-Ballardini”, Faenza)

Come è nato e come si è modificato nel tempo il mito di Leonardo? Quando il pittore è diventato il “genio universale” che tutti conosciamo? E’ stato soprattutto nell’800, grazie al Romanticismo prima e al Decadentismo poi, che ne hanno celebrato il mistero ed esaltato l’ambiguità, fino a fare del sorriso della Gioconda l’emblema stesso dell’inafferrabilità dell’arte. Salutato poi dal fascismo come campione della razza italica e della sua creatività, quindi celebrato nel dopoguerra come modello di homo faber ed esempio di universalità, Leonardo si è trasformato a poco a poco, con la complicità dei mass media, in un repertorio di immagini facilmente riconoscibili da citare, parodiare e stravolgere, all’insegna dell’ironia e della provocazione.
In compagnia del professor Alessandro Merci (Liceo “Torricelli-Ballardini”, Faenza) ripercorreremo le tappe salienti di questa ricezione, da Shelley a Baudelaire a d’Annunzio, fino ad Andy Warhol e Fernando Botero.
Al termine ci sarà un piccolo rinfresco offerto dall’Accademia Artusiana.

Sabato 5 ottobre 2019 – ore 16:30
a Meldola – Piazza Orsini, 12 – Palazzo Doria Pàmphili
LEONARDO E LA PITTURA DEGLI AFFETTI
conversazione di Marco Vallicelli (Liceo artistico e musicale, Forlì)

Il professor Marco Vallicelli ci guiderà alla scoperta dei segreti della pittura di Leonardo, incentrando la sua conversazione sulla capacità del genio vinciano di rendere i sentimenti sulla tela grazie allo studio della fisiognomica e all’uso dello sfumato, che ha rivoluzionato per sempre la storia dell’arte occidentale: Leonardo ha infatti sostituito l’inquieta sensibilità moderna alla ieraticità medievale, regalandoci i più enigmatici e affascinanti sorrisi di tutti i tempi.

Sabato 12 ottobre 2019 – ore 16:30
a Bertinoro – Piazza della Libertà, 1 – Residenza Municipale
LEONARDO E IL CORPO IN SCENA
conversazione di Patrizia Tomba (IRCCS – Istituto Ortopedico Rizzoli)

La professoressa Patrizia Tomba ci guiderà alla scoperta degli studi anatomici di Leonardo da Vinci, che hanno rappresentato un momento di svolta tanto nella storia della scienza quanto in quella dell’arte occidentale. Attraverso la proiezione di alcuni dei disegni più significativi e affascinanti lasciatici da Leonardo nei suoi codici, sarà possibile comprendere l’originalità e la modernità del genio vinciano anche in questo ambito, di solito poco noto al grande pubblico.

Mercoledì 16 ottobre 2019 – ore 21
a Forlimpopoli – Piazza A. Fratti – Sala del Consiglio Comunale
VERAMENTE LEONARDO? PROBLEMI DI ATTRIBUZIONE E INEDITI VINCIANI ALLE SOGLIE DEL XXI SECOLO.
conversazione con Marco Servadei Morgagni (Liceo classico “G.B. Morgagni”, Forlì)

Conversazione dedicata alle opere di incerta e controversa attribuzione dell’artista, tra cui il celebre Salvator Mundi passato alle cronache per essere il quadro più pagato della storia.
Al termine dell’incontro, brindisi augurale offerto dall’Accademia Artusiana.

Sabato 19 ottobre 2019 – ore 16:30
a Meldola – Piazza Orsini, 12 – Palazzo Doria Pàmphili
SULLE TRACCE DI LEONARDO: IL VIAGGIO IN ROMAGNA PER CESARE BORGIA.
conversazione con Davide Gnola (Museo della Marineria, Cesenatico)

Sabato 26 ottobre 2019 – ore 16:30
a Bertinoro – Piazza della Libertà, 1 – Residenza Municipale
RIFLESSIONI, AFORISMI, LETTERATURA DEL GENIO.
conversazione di Marino Biondi (Università di Firenze)

Eventi a ingresso libero.

Col patrocinio del:
Comune di Bertinoro,
Comune di Forlimpopoli,
Comune di Meldola.

0 480

La Marcia della Pace della Romagna nel segno di Annalena Tonelli: “Attese 3 mila persone”

Domenica 6 ottobre 2019 si svolgerà la sesta edizione della Marcia della Pace della Romagna, la Forlì-Forlimpopoli-Bertinoro.
Quest’anno la Marcia è dedicata ad Annalena Tonelli, missionaria laica forlivese uccisa in Somaliland il 5 ottobre 2003 ed è in collaborazione con il Comitato per la Lotta contro la Fame nel mondo.
La Marcia della Pace della Romagna è organizzata dal Centro per la Pace di Forlì in collaborazione con il Comune di Forlì, con gli altri enti locali del territorio della Romagna e realtà associative e di volontariato sempre della Romagna.
Questo evento – spiega il presidente Michele Di Domenico – richiama nel nostro territorio circa 3000 persone che insieme marciano per i valori della pace, della non violenza, della solidarietà, della libertà, della democrazia e dell’anti militarismo“.

La partenza sarà da Forlì alle 9, con ritrovo in bici Piazza Saffi.
Alle 10 è previsto l’arrivo a Forlimpopoli, in Piazza Garibaldi.
Da qui, intorno alle 10.30, il corteo s’incamminerà verso Bertinoro, con arrivo alla Rocca atteso per le 13.

C’è un’area picnic per il pranzo al sacco.
E’ prevista la possibilità di pranzare nei locali del Balcone della Romagna con menù della pace convenzionato.

Seguirà un momento d’intrattenimento musicale e interreligioso che si concluderà alle 17.30.

Per il ritorno è previsto un servizio navetta, con partenze ogni trenta minuti a partire dalle 14.30 fino alle 17.30.

La Marcia è preceduta da un nutrito calendario di appuntamenti preparazione.

Martedì 1° ottobre, a Forlimpopoli, nella sala del Consiglio (piazza Fratti) alle ore 18
ITALIA RIPENSACI! PER UN MONDO LIBERO DA ARMI NUCLEARI
con LISA CLARK, coordinatrice per l’Italia di Mayors for Peace/Sindaci per la Pace.
Sarà presente anche l’assessora alla pace Michela Brunelli del Comune di Cervia, Lead City italiana di Mayors for peace.

Il 7/7/2017, malgrado l’assenza di vari Stati, tra i quali l’Italia, l’ONU ha approvato il Trattato per la messa al bando delle armi nucleari con 122 voti favorevoli. Quell’anno, proprio per l’impegno profuso per ottenere questo risultato, ICAN, la rete di organismi internazionali appositamente costituita a tale scopo, è stata insignita del Premio Nobel per la Pace. Affinché il Trattato entri in vigore sono necessarie, però, le ratifiche di 50 Stati (attualmente sono 26, mentre altre decine hanno già firmato e hanno in corso il processo di ratifica). 
Negli ultimi mesi, diverse associazioni, partner italiane di ICAN, con lo slogan “Italia, ripensaci!“, stanno organizzando incontri e iniziative per sensibilizzare la popolazione e gli amministratori pubblici al fine di ottenere anche la firma del nostro Paese.
Di questa tematica se ne parlerà martedì 1° ottobre a Forlimpopoli, con l’ultimo incontro in preparazione della Marcia della Pace della Romagna, che proprio da questa città partirà per concludersi a Bertinoro.
L’iniziativa è promossa dal Comune di Forlimpopoli in collaborazione con il Centro di documentazione don Tonino Bello odv di Faenza.

Lisa Clark è una delle coordinatrici di questa campagna, inoltre era tra i rappresentanti delle associazioni partner di ICAN invitati a Oslo a partecipare alla cerimonia di consegna del Premio Nobel per la Pace. Infine è la coordinatrice per l’Italia di Mayors for Peace/Sindaci per la Pace, Ong riconosciuta dall’ONU che ha tra i suoi compiti “la cooperazione tra le città aderenti per promuovere l’abolizione delle armi nucleari”. Molte città emiliano-romagnole già aderiscono a Mayors for Peace e molte altre potrebbero imitarle sull’esempio di Cervia, Lead City italiana. Lisa Clark, referente per il nostro paese di Mayors for Peace e tra i sostenitori di ICAN, è vicepresidente dell’associazione di Padova “Beati Costruttori di Pace” di don Albino Bizzotto. E’ da sempre impegnata a fianco delle popolazioni nei territori sconvolti dalle guerre. Ha vissuto nella Sarajevo sotto assedio (1993-1995), promuovendo reti di collegamento e di solidarietà nella città e tra le persone separate dai fronti. Ha vissuto in altre aree della Bosnia ed in Kosovo, partecipato a missioni di osservazione dei diritti umani ed elettorali in Palestina, Albania, Chiapas. Ha coordinato la missione della società civile per le prime elezioni nella Repubblica Democratica del Congo, nonché accompagnato missioni istituzionali in Eritrea, Etiopia, Somalia, Kenya.

Eventi precedenti

Lunedì 23 settembre, nell’ambito della Settimana del Buon Vivere, l’area antistante i Musei San Domenico ha ospitato “Musiche e parole dedicate ad Annalena“, a cura del Comitato per la lotta contro la fame nel mondo e la “Compagnia Quelli della via”.

Martedì 24 settembre, nella sede del Centro per la Pace in via Andrelini 59, il volontario dei Medici Senza Frontiere, dottor Roberto Scaini, ha relazionato sulla situazione in Yemen.

Sabato 28 settembre, alle ore 16, la biblioteca comunale di Meldola (via Mazzini, 18) ospiterà la presentazione del libro “Timira. Romanzo Meticcio” di Wu Ming 2 e Mohammed Antar alla presenza di quest’ultimo.

0 51

Quest’anno il pranzo chiuderà il Festival del Buon Vivere, in bellezza e in condivisione!

L’edizione 2018 ha visto la partecipazione di circa 1.100 persone ed ha consentito di raccogliere fondi per €11.740,00 interamente destinati in beneficenza grazie al contributo dei fornitori di materie prime.

Per  la 5° edizione del Pranzo Solidale vi aspettiamo sempre in Piazza Garibaldi, a Forlimpopoli, alle 12.30! 

Il costo è sempre di 10,00 euro (gratis per i bambini sotto i 6 anni) e si potrà gustare un menù completo che comprende primo, secondo, contorno,  frutta, biscotteria, acqua e vino. 
L’incasso sarà interamente devoluto all’Emporio della Solidarietà della Caritas di Forlì e del Comitato per la Lotta contro la Fame nel mondo che sostiene più di 500 famiglie del territorio.

In caso di maltempo l’iniziativa non si terrà, l’importo raccolto verrà devoluto all’Emporio della Solidarietà e i pasti distribuiti alle Case della Carità del territorio.

I biglietti possono essere acquistati presso:

Segreteria Caritas – Via dei Mille n. 28 – Forlì – 0543 30299

Formula Servizi – Via Monteverdi n. 31 – Forlì – 0543 474801

Settimana del Buon Vivere – Via Monteverdi n. 6/B – Forlì – 0543 785429

Emporio della Solidarietà – Via Lunga n. 43 – Forlì – 0543 701915

Ufficio Informazioni Turistiche di Forlimpopoli – Via A. Costa n. 23 – Forlimpopoli – 0543 749250 – 337.1180314

E possibile iscriversi al pranzo anche tramite un bonifico sul C/C intestato a: Fondazione Buon Pastore Caritas Forlì Ramo O.N.L.U.S. – Via dei Mille n. 28 – Forlì – C.F. 92074910404 – Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e Imolese Soc. Cop. Ag. Corso della Repubblica n. 2/A – Forlì – IT 30 V 08542 13200 060000266257 – indicando in causale “Pranzo Solidale – Nome e Cognome – numero dei partecipanti“.

Evento a cura di: Formula Servizi, Caritas Forlì-Bertinoro, Protezione Civile di Forlimpopoli, Comune di Forlimpopoli, Formula Ambiente, Comitato per la lotta contro la fame nel mondo e Settimana del Buon Vivere.

0 36

Sai quanti rifiuti in plastica produce un cittadino italiano in cinque giorni? 1 chilogrammo.
L’iniziativa che UGO (aula studio di Forlimpopoli) e SPINADELLO ci propongono è una camminata e raccolta di rifiuti nella zona del parco fluviale di Selbagnone.

La partenza è fissata per sabato 28 settembre alle ore 15 dalla Casa scout in via Selbagnone 324.

L’itinerario previsto permetterà di passeggiare immersi nella natura fino ad arrivare all’acquedotto dello Spinadello, per una merenda condivisa alla quale ogni partecipante può contribuire.

Cosa portare?
Merenda, che l’organizzazione provvederà a ritirare per creare il banchetto.
Guanti da lavoro, scarponcini e pantaloni lunghi, per svolgere la raccolta dei rifiuti in sicurezza.
Sacchi per la raccolta differenziata.

Per informazioni: ugo.forlimpopoli@gmail.com o 388.1740062