Mostra Le donne del digiuno

Mostra Le donne del digiuno

0 786

8.rita borsellino_8786web

Visto il grande successo riscosso, la mostra viene prolungata fino a domenica 24 maggio, in modo da potere ricordare anche la  strage di Capaci (sabato 23 maggio)

Il Comune di Forlimpopoli, di concerto con il Presidio Libera Giuseppe Letizia e il Museo archeologico Tobia Aldini, promuove la mostra Le Donne del Digiuno contro la mafia. La mostra, ideata dal giovane e talentuoso fotografo palermitano Francesco Francaviglia e curata da Tiziana Faraoni, photoeditor de L’Espresso, è stata inaugurata a luglio 2014 a Palermo alla presenza di Pietro Grasso, Presidente del Senato e di Leoluca Orlando, Sindaco della città. Quindi, nello scorso autunno è approdata a Firenze, alla Galleria degli Uffizi, a rinnovare la memoria dellattentato mafioso perpetrato contro uno dei luoghi simbolo dello Stato e del Patrimonio nazionale. 31 ritratti fotografici ripropongono le donne che nellestate del 1992 – allindomani delle stragi contro i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Francesca Morvillo e gli agenti delle scorte: Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo, Vito Schifani, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina – con atto di grande coraggio scesero in piazza a Palermo e iniziarono una protesta chiedendo le dimissioni dei più alti vertici dello Stato italiano. Ventidue anni dopo le stesse donne, animate dalla medesima passione civile, si sono concesse allobiettivo della macchina fotografica per mantenere vivo il ricordo di quella lontana stagione di sangue. Data la valenza educativa e formativa delliniziativa, si intende rivolgere particolare attenzione ai giovani, proponendo percorsi che si terranno per tutto il periodo di apertura della mostra, con visite guidate gratuite a cura di RavennAnticadestinate a docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado della città e del territorio. Neppure la scelta della sede espositiva è lasciata al caso dal momento che la mostra trova degna sistemazione nelle suggestive sale del Museo archeologico recentemente rinnovate. Oggi il Museo è chiamato a svolgere appieno la sua funzione sociale: di luogo depositario della Cultura sì, ma anche, e soprattutto, di luogo deputato alla valorizzazione e
alla trasmissione della conoscenza attraverso la quale si intende contribuire alla formazione di una 6.pina grassi_colwebcoscienza civile e civica.

La mostra che si va a inaugurare è inserita, a ragione, nel progetto promosso dall’Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia Romagna “SEMI. Musei in Emilia-Romagna per Expo 2015” ed è parte integrante del percorso di avvicinamento alla “XX Giornata nazionale della memoria e dell’impegno”: “La verità illumina la giustizia” promossa da LIBERA, in programma il prossimo 21 marzo a Bologna.

Linaugurazione della mostra, fissata per sabato 7 marzo 2015 alle ore 18,00, è preceduta da un convegno pubblico che si terrà presso il Teatro comunale G. Verdia partire dalle ore 16,30.

CLICCA QUI PER LA LOCANDINA!

Info

Ideazione della mostra

Francesco Francaviglia

Cura della mostra

Tiziana Faraoni

Assistente esecutivo

Francesca Benincasa

Allestimento della mostra

Francesco Gonnelli

Franco Ronconi

Enti promotori

Comune di Forlimpopoli

MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli Tobia Aldini

Presidio Libera Giuseppe Letiziadi Forlimpopoli

col Patrocinio di:

Provincia di Forlì-Cesena

Sostiene l’iniziativa

Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia Romagna

Collaborazioni

Soprintendenza per i Beni archeologici dellEmilia Romagna

Fondazione RavennAnticaParco Archeologico di Classe

FIAF Federazione Italiana Associazioni Fotografiche Delegazione di Forlì-Cesena

Contribuisco alliniziativa

Associazione BARCOBALENO Forlimpopoli

ANPI Forlimpopoli

Formula Servizi soc. coop.

GESTIRE LINGESTIBILE – Associazione Italiana Professionisti di Aiuto, Forlì

Giro snc

SIULP – Sindacato Italiano Lavoratori Polizia di Stato

Progetto didattico a cura di

Presidio Libera Giuseppe Letiziadi Forlimpopoli

MAF – Museo archeologico di Forlimpopoli Tobia Aldini

Visite guidate a cura di

Fondazione RavennAnticaParco Archeologico di Classe

Catalogo

Le Donne del Digiunoa cura di Marco Delogu, edizioni Postcart (2014)

Siti web

www.forlimpopolicittartusiana.it

www.maforlimpopoli.it

www.ravennantica.it

www.francescofrancaviglia.com

www.libera.it

Orari di apertura

dal lunedì al sabato, 9,0013,00: ingressi riservati alle scuole su prenotazione

venerdì: 9,00-13,00

sabato e domenica: 10,00-13,00; 15,30-18,30

Biglietto di ingresso alla mostra e al museo

gratuito per i giovani fino a 25 anni

ridotto Euro 3,00 per adulti

Visite guidate per le scuole di ogni ordine e grado

gratuite e su prenotazione

Prenotazioni

tel. 0543. 748071 (operativo negli orari di apertura del museo)

didattica@maforlimpopoli.it