domenica 27 Novembre 2022

Monthly Archives: Agosto 2022

0 279
giovedì 25 agosto
alle ore 21:30
presso l’Arena estiva del Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti (corte della Rocca)

 

FACCIA UN’ALTRA FACCIA
con Tiziana Foschi e Antonio Pisu

 

Persone, tipologie umane che ho visto passare (ma anche restare) in molti anni di questo mestiere. Facce che in scena si amplificano, diventano grottesche pur di strappare una risata, e in platea ognuno riconosce il vicino di casa, il giornalaio, il collega di ufficio, la suocera, ma mai se stesso.

È l’antico gioco della parodia: trasformare persone in personaggi e situazioni quotidiane in ciò che vale la pena di raccontare. Del resto le storie di uomini e di donne sono sempre state il bersaglio della mia curiosità e il trasformismo l’abito ideale alla mia timidezza.

 

 

Le mie facce sono proiezioni di realismo, sono facce contemporanee, che raccontano l’attualità, ma anche facce di sogno cinico e garbato. Sono i tanti connotati che ho.

“La faccia e l’unica zona del corpo che mostriamo nuda“

A volte è inclusiva e accogliente altre è scostante, inadeguata.

Questo spettacolo cerca di scatenare una risata, stimolare un pensiero, suscitare un ricordo…cerca una nuova faccia da mostrare.

 


 

 

La Stagione Teatrale 2022 di Forlimpopoli Primavera/Estate ed Estate è a cura di Teatro delle Forchette aps

Clicca qui per leggere tutti gli spettacoli in programma

 


BIGLIETTERIA :

INTERO € 15,00
RIDOTTO € 10,00

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

ABBONAMENTI (9 SPETTACOLI):

INTERO € 110
RIDOTTO SPECIALE € 70

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

INFO E PRENOTAZIONI
339/7097952347/94580120543/1713530info@teatrodelleforchette.it

0 368

 

Sabato 3 settembre 2022
ore 21
in Piazza A. Fratti
Corte della rocca di Forlimpopoli

I Morrigan’s Wake presentano il nuovo album “Highlanders” 

Questo nuovo progetto, presentato da Morrigan’s Wake, vuole raccontare il periodo delle insurrezioni giacobite che contrapposero i clan scozzesi all’esercito inglese, dalla fine del XVII secolo fino alla prima metà del XVIII.

Lo spettacolo si articolerà attraverso un repertorio di ballate e danze che hanno per tema episodi e personaggi che furono protagonisti del periodo storico considerato.

Sul palco ci saranno ospiti che con i loro strumenti (arpa celtica, cornamusa scozzese, percussioni) arricchiranno il già collaudato sound dei Morrigan’s Wake.

Oltre ai musicisti, Highlanders vedrà la partecipazione di un gruppo di danze scozzesi, le Scotia Shores” che ci faranno rivivere, con le tipiche danze della spade e di gruppo, le tradizioni degli antichi clan scozzesi.

La musica sul palco avrà anche il contemporaneo supporto di materiale audio-visivo proiettato (foto, filmati, ricostruzioni storiche) e alcune brevi letture di brani di poesia/prosa o documenti originali di stretta attinenza con la scaletta dei brani.

Cenni storici

Tutto inizia nel 1603 con la morte di Elisabetta I.

Non avendo figli, il trono inglese passa a Giacomo VI di Scozia che diventa Giacomo I d’Inghilterra, dando inizio così alla dinastia degli Stuart.

Nel 1685, il cattolico Giacomo II e VII sale al trono, ma il suo regno dura poco. Viene infatti deposto quattro anni dopo con la Gloriosa Rivoluzione. Il parlamento incorona la primogenita di Giacomo, Maria II e il marito Guglielmo III d’Orange di fede protestante. Il deposto Re va in esilio in Francia col figlio neonato. I sostenitori di Giacomo, detti giacobiti, cominciano varie rivolte per riportarlo al trono.

Nel 1715, suo figlio, il mancato Giacomo III, detto anche il Vecchio Pretendente, guida una delle più grandi insurrezioni giacobite, che però fallisce.

E’ nel 1745 che il nipote, Bonnie Prince Charlie, il Giovane Pretendente, organizza un esercito di volontari che riesce a spingersi a Derby, oltre il confine inglese. Senza forze e senza risorse l’esercito giacobita fa ritorno in Scozia inseguito dal Duca di Cumberland. Lo scontro decisivo tra i due fronti avviene a Culloden, vicino ad Inverness, nell’aprile del 1746, e i giacobiti vengono decimati. La brutalità della repressione inglese valse a Cumberland il soprannome di macellaio. Nel campo di battaglia rimangono ancora le tombe dei componenti dei clan scozzesi che persero la vita quel giorno. Questa fu l’ultima battaglia combattuta sul suolo britannico. La sconfitta dei ribelli segnò anche la fine del potere dei clan e la definitiva restaurazione del dominio della corona inglese. Finiva così il sogno scozzese di rendersi nuovamente indipendenti dall’Inghilterra.

Morrigan’s Wake

Il 2022 scandisce il 41° anno di attività del gruppo ravennate che può a ben diritto considerarsi tra i gruppi pionieri e più longevi nell’ambito della musica celtica in Italia. Il repertorio si è via via spostato, nell’arco di questi anni, dalla musica bretone a quella irlandese, passando attraverso incursioni nella musica popolare padana per poi approdare in modo più convinto alla musica scozzese.

Oggi il concerto è un’alternanza di danze (jigs, reels, polkas…), di ballate e di slow airs arrangiate ora in maniera tradizionale ora dando sfogo a licenze compositive che comunque rimangono ancorate agli schemi della musica tradizionale dell’area celtica del nord-Europa.

Morrigan’s Wake ha all’attivo sei album, una sorta di viaggio musicale che, partito dalla pianura Padana, approda in Scozia e in Irlanda per poi attraversare l’Atlantico e giungere in America, per poi tornare in Europa.

Con la pubblicazione di Mirrors, il gruppo celebra oltre trenta anni di musica, rivissuti con una raccolta che propone alcuni dei brani più conosciuti della tradizione irlandese e scozzese.

L’ultimo lavoro del gruppo nasce in occasione del centenario dell’insurrezione di Pasqua del 1916 a Dublino. Morrigan’s Wake si è cimentato in un progetto, “Bloody Monday”, che a seconda delle situazioni può coinvolgere anche altri musicisti (arpa celtica, cornamusa irlandese, percussioni), un gruppo di danza, materiale audiovisivo e letture a tema. Dalla prima rappresentazione di questo spettacolo nasce l’ultimo album, per la prima volta live, Bloody Monday.

La presentazione dal vivo di “Highlanders” sarà preceduta dall’uscita dell’omonimo album previsto per la primavera 2022

Discografia:

Dagli Appennini all’Irlanda 1988

Dagda 1994

Atlantic Sunrise 2000

Back to Fireland 2006

Mirrors 2012

Bloody Monday (live Teatro Rasi) 2016

Highlanders 2022

Morrigan’s Wake

Davide Castiglia: violino

Tiziana Ferretti: voce

Francois Gobbi: basso

Maurizio Lumini: fisarmoníca

Barbara Mortarini: flauto dolce (contralto, soprano)

Massimo Pirini: chitarra acustica, voce

Con la partecipazione di

Irene De Bartolo: arpa celtica

Fiorenzo Mengozzi: bodhran e percussioni

Fortuna Mauro: cornamusa scozzese

Gialuca Zanrosso: cornamusa scozzese

8centoAPS: scottish country dances

Riccardo Zofffoli: voce narrante

Gabriella Ceccaroni: coordinamento audiovisivo.

Biglietti
Interi €10 Ridotti € 8 (under 18, over 65, soci scuola di musica popolare, soci arci)

Informazioni
www.musicapopolare.net
www.entroterre.org

Il Concerto è organizzato dalla Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli in collaborazione con Entroterre Festival, con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli.

 

0 299

Sabato 24 settembre 2022
Presso il Parco Urbano di Forlimpopoli – L. Lama
Piazzetta di Via Marconi (centro del parco)

La Polisportiva Azzurra di Forlimpopoli organizza,
in collaborazione con il Comune di Forlimpopoli ed il Comitato UISP Forlì-Cesena

“AZZURRA DUATHLON”
2°edizione – Duathlon individuale e a coppia

Il Parco Urbano Lama di Forlimpopoli ospiterà la seconda edizione di “Azzurra Duathlon”, una manifestazione non competitiva che abbina mountain bike nella prima frazione di 18 chilometri e corsa a piedi nella seconda frazione di 8 chilometri. Il percorso sarà misto, asfalto e sterrato. Ritrovo previsto a partire dalle ore 14.30 con partenza unica alle ore 16.

COME PARTECIPARE

Il costo previsto per l’scrizione all’evento è di
15 € (individuale) e 25 € (coppia).

Iscrizioni entro il 10 settembre 2022.

ORGANIZZAZIONE

Indirizzo web asdpolazzurraforlimpopoli.it/podismo e-mail info@asdpolazzurraforlimpopoli.it
contatti: 338/8503802 (Massimo) – 339/1110554 (Andrea)

 

IL PROGRAMMA

Ritrovo
Dalle ore 14.30 al parco L. Lama Forlimpopoli (FC) (piazzetta di via Marconi)

Pacco gara
Dalle ore 14.30, del giorno dell’evento, tutti gli iscritti potranno ritirare il proprio pettorale di corsa assegnato, nel punto stabilito dall’organizzazione, da riconsegnare al termine dello stesso, al momento del ritiro del premio di partecipazione.

Area cambio frazione
Dalle ore 15 si potrà accedere nell’area “ZONA CAMBIO” per depositare gli indumenti e preparare tutti i proprio materiali. Ogni bici avrà a disposizione il proprio segnaposto stabilito.

Servizio sanitario
Il servizio sanitario verrà garantito con la presenza della C.R.I. del comitato territoriale Forlimpopoli/Bertinoro dalle ore 15.30 con personale posto nelle immediate vicinanze della partenza/arrivo.

Ristoro
Tutti i partecipanti a partire dalle ore 15.30 potranno usufruire del servizio ristoro, posto nei pressi della partenza, rifornito di acqua e prodotti alimentari.

Partenza
Unica dalle ore 16

Piadina Party
Al termine delle corse, si terrà la “PIADINA PARTY” a cui tutti gli iscritti potranno partecipare e usufruire, dietro presentazione del “BUONO PASTO”, presente all’interno del premio di partecipazione.

 

Per informazioni: asdpolazzurraforlimpopoli.it/podismo 

 

 

 

 

0 306

C’è tempo fino al 5 ottobre per iscriversi alla seconda edizione del concorso internazionale di violino barocco “Marco Uccellini”, promosso dal Comune di Forlimpopoli insieme al Conservatorio Statale “Bruno Maderna” di Cesena per ricordare la figura del celebre violinista e compositore forlimpopolese e promuoverne ulteriormente la musica.

Marco Uccellini nacque infatti a Forlimpopoli ad inizio del Seicento (1603 o 1610) e tornò a morirvi nel 1680 dopo essersi affermato come uno dei maggiori violinisti del suo tempo, assumendo anche le cariche di direttore della cappella musicale del duca Francesco I d’Este e di maestro di cappella della cattedrale di Modena e della corte del duca di Parma, Ranuccio II Farnese.

Il concorso, che già nella prima edizione ha richiamato musicisti da tutta l’Europa, vede come presidente di giuria Elisa Citterio, già spalla dell’Orchestra dell’Accademia della Scala di Milano e dell’Orchestra giovanile Cherubini, Music Director dal 2017 presso Tafelmusik Orchestra and chamber choir di Toronto.

 

Il concorso si svolgerà quindi a Forlimpopoli nelle giornate del 5 e 6 novembre 2022 presso il Teatro Comunale “G. Verdi”.

 

Ai primi 3 classificati saranno riconosciuti rispettivamente un premio pari a € 1.000, € 400 e € 200.

 

Clicca qui per scaricare il bando

0 329

giovedì 11 agosto 2022
presso la Chiesa della Madonna del Popolo
Viale G. Matteotti, 56
alle ore 21:00

 

Early Music Master Classes

 

L’Europa si incontra grazie al Festival Entroterre 2022 attorno ad un concerto di Musica Antica.

L’ultima trance di corsi di alto perfezionamento musicale che animano l’agosto Bertinorese da ormai molti anni, ha visto, nel 2014, partire un nuovo progetto molto speciale: in seguito ad una collaborazione sviluppatasi fra la Scuola Musicale “Dante Alighieri” di Bertinoro, il C.E.U.B. di Bertinoro, la Fondazione Alma Mater di Bologna, il Music and Arts University di Vienna, la tedesca Trossingen Music University e la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, Bertinoro ha avviato, sotto il nome di EARLY MUSIC SUMMER MASTER CLASSES, vari laboratori di specializzazione in Musica Antica tenuti dai musicisti di fama internazionale.

 

Il saggio finale è il frutto del lavoro sviluppato dai docenti Tobie Miller e Marco Ambrosini assieme ai partecipanti alle Master Class, provenienti da Italia, Francia, Germania, Belgio, Austria e Spagna.

La particolarità delle classi di quest’anno è che i vari laboratori si sono concentrati sullo studio e sull’interazione di due strumenti particolari: la viola a chiavi (nyckelharpa) e la ghironda, alla riscoperta di un repertorio di sonate barocche di autori come Jean-Baptiste Lully, Andrea Falconieri e il forlimpopolese Marco Uccellini.

 

Direttore artistica delle Master Class è Marco Ambrosini, che ha debuttato come solista di nyckelharpa al Teatro alla Scala di Milano per poi esibirsi, fra gli altri, per la Royal Swedish Concert Agency, l’Opera di Francoforte, le Filarmoniche di Colonia, Berlino, Mosca e con la Camerata Nordica. Ha diviso il palco con musicisti del calibro di René Clemencic, Carlo Rizzo, Jean-Louis Matinier, Valentin Clastrier e Michael Riessler ed ha al suo attivo innumerevoli produzioni radiofoniche, televisive e discografiche fra cui le recenti pubblicazioni con ECM e SONY Classical.

 

Tobie Miller – ghironda

Marco Ambrosini – viola a chiavi e direzione artistica

Annette Osann – viola a chiavi

Eva-Maria Rusche – strumenti a tasto

 

Evento organizzato da Entroterre Festival in collaborazione con Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli e con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli.

 

Ingresso Gratuito