Monthly Archives: Luglio 2022

0 189

In occasione della ricorrenza del compleanno di Pellegrino Artusi, tutti a tavola con A Cena con Tramonto DiVino per la tappa di Forlimpopoli del 4 agosto.

La Cena allestita in piazza Garibaldi, sotto la Rocca, sarà servita tra le 19.30 e le 21.30.

A interpretare i prodotti della gastronomia regionale dell’Emilia Romagna sarà lo Chef, Paolo Teverini dell’associazione CheftoChef insieme a Carla Brigliadori Maestra di Cucina della scuola di Casa Artusi.

Due i piatti proposti dallo Chef con particolare riferimento alla cucina artusiana:

  • il Risotto (Riso del Delta del Po Igp, Scalogno di Romagna Igp, filange di Mortadella Bologna Igp, sugo di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale Igp), come da ricetta 87 del manuale Artusiano
  • il dessert gourmet Squacquerone Cake alla Pesca Nettarina di Romagna Igp.

Ad accompagnare i piatti ‘stellati’ un generoso assaggio di prodotti certificati serviti dai ragazzi della Scuola Alberghiera Pellegrino Artusi di Forlimpopoli coordinati dal Maitre Stefano Buda.

Vini in abbinamento le ‘eccellenze’ della Guida Emilia Romagna da Bere e da Mangiare 2022/23 fresca di stampa.

Le note lounge del DJ Marcello Tosi, lo storytelling su vini e prodotti raccontato da giornalisti e blogger e le premiazioni dei vini top delle cantine del Forlivese animeranno la serata.

A fine Cena dalle 21.30 ci si trasferisce nell’adiacente Arena di Piazza A. Fratti (corte della rocca) per la cerimonia di conferimento del Premio Artusi 2022 al Maestro Pupi Avati e proiezione in anteprima del docufilm Pupi Avati, la tavola racconta.

La cena, a cura di Enoteca Regionale Emilia Romagna, Assessorato all’Agricoltura della Regione, Unioncamere Emilia Romagna e Apt servizi, è organizzato da Agenzia PrimaPagina e AIS Romagna con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli.

La Città di Forlimpopoli attribuisce ogni anno – di concerto con il Comitato Scientifico della Fondazione Casa Artusi – un Premio intitolato a Pellegrino Artusi ad un personaggio che, in qualsiasi forma, si sia distinto per l’originalità e l’importanza del contributo dato alla riflessione sui rapporti fra uomo e cibo.
Nel 2022 il premio è stato assegnato al regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Pupi Avati “per essere riuscito a rappresentare nella sua opera i caratteri essenziali della cucina di casa e a nutrire l’immaginario collettivo con forme e figure emblematiche in grado di cogliere lo spirito autentico della convivialità familiare.”

CENA SEDUTI A TAVOLA

Menù
Chef Paolo Teverini (Ristorante Toscoromagnolo, Bagno di Romagna, Associazione Chef to Chef)

– Il Risotto come da ricetta 87 del manuale Artusiano (Riso del Delta del Po Igp, Scalogno di Romagna Igp, filange di Mortadella Bologna Igp, sugo di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale Igp);
– Il dessert gourmet Squacquerone Cake alla Pesca Nettarina di Romagna Igp.

Entreè a cura dello Chef Walter Convertito (Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Forlimpopoli):
Parmigiano Reggiano Dop a scaglie con gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop; Prosciutto di Parma Dop;
Mortadella Bologna IGP;
Squacquerone di Romagna DOP;
Piadina Romagnola IGP.

Vini in abbinamento al calice a cura dei sommelier AIS: i vini top regionali premiati nella Guida Emilia Romagna da Bere e da Mangiare 2022/23 con carte dei vini dedicata.

Dove
Piazza Garibaldi – Forlimpopoli

Orario
accoglienza ore 19.00 cena ore 19.30 (si raccomanda la puntualità)

Costo serata
euro 35
(cena con vini in accompagnamento al calice e nuova Guida AIS Emilia Romagna da Bere e da Mangiare)

Per prenotazioni e acquisto dei biglietti clicca qui
https://shop.emiliaromagnavini.it/eventi/a-cena-con-tramonto-divino-forlimpopoli-4-agosto-cena-a-tavola.22.html

0 265
mercoledì 3 agosto
alle ore 21:30
presso l’Arena estiva del Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti (corte della Rocca)

 

NEANCHE IL TEMPO DI PIACERSI
con Marco Falaguasta

 

Falaguasta si cimenta oggi con le modalità dello storytelling in una satira divertente ed impietosa della nostra società, dei nostri costumi e dei rinnovati linguaggi, dai quali noi “adulti” siamo sempre più spesso tagliati fuori. Ne esce un racconto divertente e arguto che diventa cronaca dei nostri tempi, nel quale ognuno di noi si riconosce. «Tutto è nato dalla mia esperienza di genitore — racconta Falaguasta —. Pur vivendo e lavorando su parole e relazioni, mi sono scoperto jurassico e anacronistico nella relazione con i miei figli e il loro mondo. E sempre più spesso, invece di provare a comprendere i loro codici, mi scopro a giudicare i ragazzi e ad attribuire a loro la colpa delle nostre difficoltà d’interazione.”

 

 

 

Noi che siamo stati ragazzi spensierati e felici negli anni ’80, gli anni del boom economico del quale respiravamo l’ottimismo e la positività, siamo diventati genitori in questi tempi pieni di incertezze, instabilità ma anche di progresso e connettività. Cosa ci portiamo dietro di quegli anni, quanto è rimasto in noi di quello sguardo positivo con il quale aspettavamo il futuro? Come le nuove tecnologie e procedure che i nostri figli utilizzano con disinvoltura, si sono inserite e hanno condizionato le nostre abitudini e il nostro modo di vivere la quotidianità? Quante volte ci siamo scoperti a pensare che eravamo meglio noi, con le nostre telefonate dal fisso o dalla cabina telefonica, le feste il sabato pomeriggio a casa con i genitori che controllavano. Noi che per comprare parlavamo con il commesso e non con il corriere. Però, magari, un secondo dopo, ci scopriamo a usare le app per noleggiare la macchinetta del car sharing. Noi che, tutto sommato, siamo un po’ permalosi quando ci sentiamo dire dai ragazzi che non siamo abbastanza “social” perché pubblichiamo male, troppo, troppo poco, con hashtag sbagliati. Noi che cominciamo a diventare sbagliati. Si, proprio così. È complicato ammettere che le nostre abitudini, soprattutto di pensiero, stanno diventando vecchie. È complicato accettare che dobbiamo essere noi ad avanzare verso loro e non pretendere che siano loro a tornare indietro verso noi. Noi, i ragazzi degli anni ‘80, con quel sorriso sempre stampato sul viso, noi non ci saremmo dovuti cadere! Noi, no. E invece eccoci qui a commentare, a lamentarci, a fare pensieri da cinquantenni. Ma com’è possibile, che proprio noi …siamo diventati cinquantenni? Eppure, se facciamo i conti, tutto torna. Allora tanto vale ridere di noi, così, forse, si rimane un po’ più giovani.

 


 

 

La Stagione Teatrale 2022 di Forlimpopoli Primavera/Estate ed Estate è a cura di Teatro delle Forchette aps

Clicca qui per leggere tutti gli spettacoli in programma

 


BIGLIETTERIA :

INTERO € 15,00
RIDOTTO € 10,00

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

ABBONAMENTI (9 SPETTACOLI):

INTERO € 110
RIDOTTO SPECIALE € 70

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

INFO E PRENOTAZIONI
339/7097952347/94580120543/1713530info@teatrodelleforchette.it

0 63

sabato 30 luglio 2022
dalle ore 10 alle ore 11
presso Spinadello
via Ausa Nuova, 741
località Selbagnone

 

 

LO SGUARDO DELL’AIRONE
seduta di ANTIGINNASTICA

 

Sabato 30 luglio vi aspettano per una seduta di Antiginnastica® tutta dedicata allo sguardo laterale.

Sarete in compagnia di Marie Rascoussier e Cinzia Pompinetti, che presenterà il quadro dal titolo “Lo sguardo dell’airone”.

 

 

INFORMAZIONI
L’Antiginnastica® è un metodo di benessere originale che permette a chiunque di conoscersi meglio, di appropriarsi del proprio corpo e di abitarlo.

Ideata agli inizi degli anni ’70 dalla cinesiterapeuta francese Thérèse Bertherat, propone movimenti sottili, precisi e rigorosi che tengono conto dei pensieri, delle emozioni e degli affetti, sempre nel rispetto dell’integrità della struttura corporea.

Il metodo coinvolge l’essere nella sua totalità, corpo e mente intimamente legati. L’Antiginnastica® non è una terapia né un’attività sportiva, l’esperto certificato Antiginnastica® conduce le sedute di gruppo senza mai imporre posizioni e senza mai effettuare manipolazioni.

Se vuoi scoprire di più sull’Antiginnastica® visita il sito www.antiginnastica.com

 

 

CONTATTI
Se vuoi partecipare alla seduta sonora chiama Marie Rascoussier al numero 368 253 416

 

 

Evento realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa.

 

 


 

0 921
dal 29 luglio al 1° agosto 2022
Parrocchia di S. Cristoforo
località Selbagnone

 

SELBAGNONE
E PROTEZIONE CIVILE
IN FESTA

 

 

venerdì 29
all’interno dell’area spettacoli: stand con birra, hot dog, piadina con salsiccia e patatine fritte
ore 21
MAGIC QUEEN

sabato 30
ore 17:30

Santa Messa, presso la parrocchia di S. Cristoforo
ore 21
VERONICA & Jastin

domenica 31
ore 10

Santa Messa con la Benedizione di automezzi, presso la vecchia Chiesa di Selbagnone
ore 21
orchestra AMICI DEL SOLE

lunedì 1
all’interno dell’area spettacoli: stand con birra, hot dog, piadina con salsiccia e patatine fritte
ore 21
JOE DIBRUTTO

 

 

Tutte le sere, dalle 19:30, BAR e RISTORANTE ROMAGNOLO
per informazioni chiamare il 349 6520702

 

Evento organizzato dall’Associazione Volontariato Protezione Civile “Valerio Grassi” di Forlimpopoli e Comunità Cristiana di Forlimpopoli e con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli

 

 

 

0 156
lunedì 25 luglio 2022
dalle ore 20.00
presso il centro di visite partecipato
Spinadello
in via Ausa Nuova n. 741
località Selbagnone

 

 

PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA

 

 

Il 25 luglio all’annuncio della caduta del regime fascista la famiglia Cervia Campegine, distribuì pastasciutta nella piazza del paese per quello che, come definì Alcide Cervi, “fu il più bel funerale al fascismo”.

In ricordo di quella giornata, per chi vorrà, dalle ore 20.00 sarà possibile cenare con un piatto di pasta al costo di 7 euro (compresa acqua o vino).

Il ricavato sarà utilizzato per coprire i costi dell’evento e delle prossime iniziative A.N.P.I.

 

Necessaria la prenotazione entro domenica 24 luglio chiamando il numero 347 4486988

 

Seguirà la proiezione di

Bellaciao per la libertà

regia di Giulia Genovesi
una coproduzione Rai Documentari, Palomar Doc e Luce Cinecittà con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e il contributo di Bper Banca

 

 

Nel rispetto dei luoghi che ospiteranno l’iniziativa, si chiede a chi è nella possibilità di farlo, di recarsi in bici o a piedi, lasciando l’auto a Selbagnone, godendosi una passeggiata in campagna.

 

 

Evento organizzato da A.N.P.I. sezione di Forlimpopoli, centro visite partecipato Spinadello, Associazione culturale Barcobaleno passioni in movimento, Libera

 

 

0 86

Mercoledì 20 luglio i ragazzi dello Spinadello vi aspettano con una nuova seduta sonora di Antiginnastica®, in compagnia di Marie Rascoussier e Marco Nervegna al sitar.

L’Antiginnastica® è un metodo di benessere originale che permette a chiunque di conoscersi meglio, di appropriarsi del proprio corpo e di abitarlo.

Ideata agli inizi degli anni ’70 dalla cinesiterapeuta francese Thérèse Bertherat, propone movimenti sottili, precisi e rigorosi che tengono conto dei pensieri, delle emozioni e degli affetti, sempre nel rispetto dell’integrità della struttura corporea.

Il metodo coinvolge l’essere nella sua totalità, corpo e mente intimamente legati. L’Antiginnastica® non è una terapia né un’attività sportiva, l’esperto certificato Antiginnastica® conduce le sedute di gruppo senza mai imporre posizioni e senza mai effettuare manipolazioni.

 

Se vuoi scoprire di più sull’Antiginnastica® visita il sito www.antiginnastica.com

Se vuoi partecipare alla seduta sonora chiama Marie Rascoussier: 368 253 416

Evento realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa.

0 107
venerdì 15 luglio 2022
ritrovo ore 21.00
presso Spinadello
via Ausa Nuova, 741

L’allocco dello Spinadello

Avete mai sentito parlare dell’Allocco dello Spinadello?

È un rapace notturno che, a dispetto del suo nome, è assai scaltro e intelligente.
Se volete provare ad osservarlo o ad ascoltarne il suo lugubre canto nelle calde sere d’estate, dovete per forza partecipare a questa facile escursione.
Si partirà dal Centro Visite Spinadello e per sentieri, fra boschi ripariali e campi coltivati, si arriverà fino alla Vasche della Sfir (importante luogo di svernamento e nidificazione di molti uccelli selvatici).
Un giretto attorno alle vasche, sperando di udire il canto dell’allocco o dell’assiolo, per poi riprendere il sentiero lungo fiume che porterà nuovamente allo Spinadello.

Si arriverà fino al Laghetto delle Folaghe, ed anche lì si cercherà nuovamente di contattare il nostro amico notturno, per poi chiudere il percorso rientrando attraverso il Cimitero dei Tronchi.

Evento realizzato da Romagna Trekking in collaborazione con Spinadello – centro visite partecipato, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa.

ITINERARIO:
Spinadello – vasche Sfir – Laghetto Folaghe – Spinadello
DATI TECNICI:
Lunghezza: 6 km
Dislivello: +/- 12 m
Durata: 3 h
Difficoltà: Medio-Facile (T-E)
Prezzo adulto: 15€
Prezzo bambino: 10€
EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO:
scarponi da trekking impermeabili, pantaloni lunghi o sgambabili, pile leggero o camicia, giacca impermeabile/gore-tex, berretto/cappellino/bandana, repellente zanzare, zainetto sufficientemente capiente, acqua o bevande (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto, torcia o pila frontale
GUIDA:
Riccardo Raggi, Guida Ambientale Escursionistica (abilitato L.R ER 4/2000, professionista L.4/2013, iscritto al registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche al n° ER206, dotato di Assicurazione RC, si rilascia regolare ricevuta fiscale).
N.B.
Per motivi di sicurezza o in caso di maltempo il percorso, stabilito e comunicato al momento della conferma della prenotazione, potrà subire variazioni senza preavviso e ad insindacabile giudizio della Guida.

0 1274

sabato 30 luglio 2022
dalle ore 21
in Piazza A. Fratti
corte della rocca di Forlimpopoli

 

Camminando Camminando

 

Angelo Branduardi
in duo con Fabio Valdemarin

 

Non saranno presenti solo il violino e le chitarre di Branduardi, ma anche il pianoforte, l’organo, le tastiere, la tromba di Valdemarin.

Dopo il grande successo editoriale della autobiografia “Confessioni di un malandrino” pubblicata da La Nave di Teseo lo scorso 28 aprile e ancora in vetta alle classifiche Amazon nelle sezioni “musica” e “biografie” Angelo Branduardi torna a suonare dal vivo.
E ritorna con una formula particolare, in duo con Fabio Valdemarin.
L’esperienza di un duo Angelo l’aveva sperimentata anni fa con l’amico, anche suo chitarrista e produttore per tanti anni Maurizio Fabrizio, almeno fino al 2018.
L’idea del duo viene quindi ripresa e ampliata dal momento che con Maurizio il concerto era essenzialmente basato sul duo chitarristico.

Con Fabio Valdemarin, pianista di formazione classica e polistrumentista con tendenza alle divagazioni pop e jazz già collaboratore di Vanoni, Mannoia, Lavezzi e ancora firma di musiche da scena per Arturo Brachetti e Vanni de Luca, il concerto sarà sicuramente più complesso. Non solo il violino e le chitarre di Angelo, ma anche il pianoforte, l’organo, le tastiere, la tromba di Fabio.
Il concerto sarà comunque acustico, alla ricerca delle emozioni più profonde e delle immediate comunicazioni tra musicisti e pubblico.
Insieme eseguiranno brani famosi e meno conosciuti, anche tratti dagli album che compongono la collana “Futuro Antico” con al quale Angelo ha ripreso suoni dimenticati dei secoli passati, senza dimenticare “i classici” (come dice Angelo agli spettatori quando è in concerto “Niente vi sarà risparmiato”).

I biglietti sono acquistabili su: www.entroterre.org o al link seguente https://www.vivaticket.com/it/ticket/angelo-branduardi-camminando-camminando/183272

Biglietti ridotti per: Under25, Over65, Possessori Tessera ARCI e amici della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli.

Il Concerto è organizzato da Entroterre Festival in collaborazione con la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli

 

 

0 447

nuova edizione di

SERE FUORI
i giovedì di luglio
a Forlimpopoli

il 14 e il 21 e il 28 luglio 2022

 

 

Mercatini estivi serali
in Piazza Garibaldi
mercatino di cose usate, antiquariato, modernariato e riciclo
dalle 19 alle 23
(per info 0541.827254www.promo-d.com)

 

Giovedì 14 luglio 2022

ore 18apertura del MAF – Museo Archeologico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 5, corte della Rocca
È possibile visitare la collezione permanente sulla storia della città di Forlimpopoli. Il cospicuo patrimonio archeologico della città di Forlimpopoli e del territorio circostante è custodito nelle suggestive sale al pianterreno della Rocca. Istituito nel 1961, il Museo, intitolato oggi al maestro Tobia Aldini (che ne ha ricoperto l’incarico di direttore dal 1972 al 2003), raccoglie importanti testimonianze della cultura materiale di epoca preistorica e protostorica, romana, medioevale e rinascimentale. I numerosi reperti, acquisiti a seguito di rinvenimenti occasionali e, soprattutto, grazie alle campagne di scavo attuate nel corso degli ultimi decenni, sono qui sistemati secondo un criterio cronologico e tematico e permettono ai visitatori di ricostruire un quadro del popolamento della città e del territorio dalle epoche più remote fino al Medioevo e oltre.
orario di apertura dalle 18 alle 21
costo del biglietto: intero € 4,00 – ridotto € 2,00

ore 18 – apertura della mostra Frammenti dell’artista Luca Freschi
nel MAF – Museo Museo Archeologico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 5, corte della Rocca
Un’antologica che mette in luce la capacità delle ceramiche di Luca Freschi di far dialogare il presente con il passato, ulteriormente esaltate dal confronto con i reperti conservati nel museo archeologico. Un’occasione unica per ammirare l’opera di Freschi in una cornice che ne moltiplica il fascino.
orario di apertura dalle 18 alle 21
costo del biglietto: intero € 4,00 – ridotto € 2,008

dalle ore 19 – concerto di EMISURELA
in Piazza Pompilio

ore 20 – visita guidata gratuita in Casa Artusi
in via A. Costa n. 27
La Chiesa dei Servi, la Biblioteca gastronomica, l’Archivio della corrispondenza personale di Pellegrino Artusi e lo studio di Artusi, la Scuola di Cucina e soprattutto gli spazi museali dedicati a Pellegrino Artusi, il padre della moderna cucina italiana.
(durata 30 minuti circa)

ore 20.30 – apertura della Bottega di Casa Artusi
Il libro “La Scienza in Cucina e l’Arte di Mangiar Bene” edizione speciale Bicentenario 2020 e varie edizioni in lingua straniera, una serie di oggetti e strumenti legati al mondo della cucina di casa: le tele stampate romagnole dell’antica Stamperia Pascucci; le teglie di Montetiffi per cuocere la piadina; i grembiuli, le borse e tutti gli oggetti della linea Casa Artusi e una selezione di prodotti gastronomici e di vini di eccellenza del territorio.
orario di apertura dalle 20.30 alle 22

dalle ore 20.30 – concerto de I MOLLEGGIATI
in via A. Costa, angolo via Sendi

dalle ore 22 – concerto degli EQU
nel fossato della Rocca, in via del Castello

 

Giovedì 21 luglio 2022

ore 18apertura del MAF – Museo Archeologico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 5, corte della Rocca
È possibile visitare la collezione permanente sulla storia della città di Forlimpopoli. Il cospicuo patrimonio archeologico della città di Forlimpopoli e del territorio circostante è custodito nelle suggestive sale al pianterreno della Rocca. Istituito nel 1961, il Museo, intitolato oggi al maestro Tobia Aldini (che ne ha ricoperto l’incarico di direttore dal 1972 al 2003), raccoglie importanti testimonianze della cultura materiale di epoca preistorica e protostorica, romana, medioevale e rinascimentale. I numerosi reperti, acquisiti a seguito di rinvenimenti occasionali e, soprattutto, grazie alle campagne di scavo attuate nel corso degli ultimi decenni, sono qui sistemati secondo un criterio cronologico e tematico e permettono ai visitatori di ricostruire un quadro del popolamento della città e del territorio dalle epoche più remote fino al Medioevo e oltre.
orario di apertura dalle 18 alle 21
costo del biglietto: intero € 4,00 – ridotto € 2,00

ore 18 – apertura della mostra Frammenti dell’artista Luca Freschi
nel MAF – Museo Museo Archeologico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 5, corte della Rocca
Un’antologica che mette in luce la capacità delle ceramiche di Luca Freschi di far dialogare il presente con il passato, ulteriormente esaltate dal confronto con i reperti conservati nel museo archeologico. Un’occasione unica per ammirare l’opera di Freschi in una cornice che ne moltiplica il fascino.
orario di apertura dalle 18 alle 21
costo del biglietto: intero € 4,00 – ridotto € 2,00

dalle ore 19 – concerto del TRIO VINACCIA
in Piazza Pompilio

ore 20 – visita guidata gratuita in Casa Artusi
in via A. Costa n. 27
La Chiesa dei Servi, la Biblioteca gastronomica, l’Archivio della corrispondenza personale di Pellegrino Artusi e lo studio di Artusi, la Scuola di Cucina e soprattutto gli spazi museali dedicati a Pellegrino Artusi, il padre della moderna cucina italiana.
(durata 30 minuti circa)

ore 20.30 – apertura della Bottega di Casa Artusi
Il libro “La Scienza in Cucina e l’Arte di Mangiar Bene” edizione speciale Bicentenario 2020 e varie edizioni in lingua straniera, una serie di oggetti e strumenti legati al mondo della cucina di casa: le tele stampate romagnole dell’antica Stamperia Pascucci; le teglie di Montetiffi per cuocere la piadina; i grembiuli, le borse e tutti gli oggetti della linea Casa Artusi e una selezione di prodotti gastronomici e di vini di eccellenza del territorio.
orario di apertura dalle 20.30 alle 22

dalle ore 20.30 – concerto di GIANCARLO GIANNINI QUARTET
in via A. Costa, angolo via Sendi

dalle ore 22 – concerto degli STATE OF CROSSROAD
nel fossato della Rocca, in via del Castello

 

Giovedì 28 luglio 2022

ore 18apertura del MAF – Museo Archeologico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 5, corte della Rocca
È possibile visitare la collezione permanente sulla storia della città di Forlimpopoli. Il cospicuo patrimonio archeologico della città di Forlimpopoli e del territorio circostante è custodito nelle suggestive sale al pianterreno della Rocca. Istituito nel 1961, il Museo, intitolato oggi al maestro Tobia Aldini (che ne ha ricoperto l’incarico di direttore dal 1972 al 2003), raccoglie importanti testimonianze della cultura materiale di epoca preistorica e protostorica, romana, medioevale e rinascimentale. I numerosi reperti, acquisiti a seguito di rinvenimenti occasionali e, soprattutto, grazie alle campagne di scavo attuate nel corso degli ultimi decenni, sono qui sistemati secondo un criterio cronologico e tematico e permettono ai visitatori di ricostruire un quadro del popolamento della città e del territorio dalle epoche più remote fino al Medioevo e oltre.
orario di apertura dalle 18 alle 21
costo del biglietto: intero € 4,00 – ridotto € 2,00

ore 18 – apertura della mostra Frammenti dell’artista Luca Freschi
nel MAF – Museo Museo Archeologico “Tobia Aldini” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 5, corte della Rocca
Un’antologica che mette in luce la capacità delle ceramiche di Luca Freschi di far dialogare il presente con il passato, ulteriormente esaltate dal confronto con i reperti conservati nel museo archeologico. Un’occasione unica per ammirare l’opera di Freschi in una cornice che ne moltiplica il fascino.
orario di apertura dalle 18 alle 21
costo del biglietto: intero € 4,00 – ridotto € 2,00

dalle ore 19 – concerto del DUOSTINATO
in Piazza Pompilio

ore 20 – visita guidata gratuita in Casa Artusi
in via A. Costa n. 27
La Chiesa dei Servi, la Biblioteca gastronomica, l’Archivio della corrispondenza personale di Pellegrino Artusi e lo studio di Artusi, la Scuola di Cucina e soprattutto gli spazi museali dedicati a Pellegrino Artusi, il padre della moderna cucina italiana.
(durata 30 minuti circa)

ore 20.30 – apertura della Bottega di Casa Artusi
Il libro “La Scienza in Cucina e l’Arte di Mangiar Bene” edizione speciale Bicentenario 2020 e varie edizioni in lingua straniera, una serie di oggetti e strumenti legati al mondo della cucina di casa: le tele stampate romagnole dell’antica Stamperia Pascucci; le teglie di Montetiffi per cuocere la piadina; i grembiuli, le borse e tutti gli oggetti della linea Casa Artusi e una selezione di prodotti gastronomici e di vini di eccellenza del territorio.
orario di apertura dalle 20.30 alle 22

dalle ore 20.30 – concerto del MICHELE SCUCCHIA TRIO
in via A. Costa, angolo via Sendi

dalle ore 22 – concerto degli INNASENSE
nel fossato della Rocca, in via del Castello

 

 

0 171
mercoledì 13 luglio
alle ore 21:30
presso l’Arena estiva del Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti (corte della Rocca)

 

MAMMA..ZZO
con Federica Cifola

 

Avete mai provato a: fare la spesa, allattare, chattare, twittare, cambiare un pannolino, lavorare, preparare la cena, le pappette, svegliarsi di notte perché un frugoletto piange…tutto lo stesso giorno, sapendo che il giorno dopo…tutto questo accadrà di nuovo? Dice: ma lo fanno tutte le mamme! Rispondo: ma io pensavo che scherzassero! Che bello diventare mamma, da donna grande, adulta, consapevole. E’ bello…perché non sei più una ragazzina! Appunto! Non sei più una ragazzina e non ce la fai a spingere la carrozzina…e tra un po’, al parco, sarà tua figlia a spingere la tua. Con la maternità cambia tutto: il ristorante deve avere per forza un clown all’ingresso, il cinema è solo una serie infinita di ere glaciali, la canzone che canticchi sempre è la sigla di Peppa Pig e il massimo della sessualità che rimane con tuo marito, è un abbraccio voluttuoso nell’intimità dell’ alcova…stando ben attenti però a non schiacciare quel bambino che da quando è nato, dorme fisso in mezzo a voi. Federica Cifola, nello spettacolo, ironizzerà sul ruolo di madre, ponendosi dubbi e inquietanti interrogativi, analizzando anche i percorsi di alcune mamme famose della storia, della politica e dell’attualità: dalla mamma di Nerone alle prese con un bambino “focoso”, alla mamma di Renzi alle prese con un figlio che rottamava i vecchi giocattoli: invece del trenino di legno, già voleva il Frecciarossa! Ma nessun consiglio di una mamma, potrà mai aiutare veramente un’altra mamma. Perché ogni giorno una mamma si sveglia e sa che un bambino piangerà, e che quel bambino vorrà essere abbracciato soltanto da lei. Lei, che proprio in quel momento…si sta mettendo lo smalto! Non mancheranno le parodie in video di Barbara Palombelli, Agnese Renzi e Paola Taverna. Tutto questo per uno spettacolo che vede Federica Cifola in scena da sola per poco più di un’ora, anche se lei vorrebbe farlo durare di più, per rientrare a casa dalle sue due bambine il più tardi possibile…quindi…chiedete un Bis!

3°ANNO DI REPLICHE!

 

 


 

 

La Stagione Teatrale 2022 di Forlimpopoli Primavera/Estate ed Estate è a cura di Teatro delle Forchette aps

Clicca qui per leggere tutti gli spettacoli in programma

 


BIGLIETTERIA :

INTERO € 15,00
RIDOTTO € 10,00

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

ABBONAMENTI (9 SPETTACOLI):

INTERO € 110
RIDOTTO SPECIALE € 70

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

INFO E PRENOTAZIONI
339/7097952347/94580120543/1713530info@teatrodelleforchette.it