Monthly Archives: Aprile 2022

0 148

venerdì 22 aprile

presso lo Spinadello
via Ausa Nuova n. 741

dalle ore 18:00 alle ore 20:00 circa

 

Spinadello bike & Earth friendly!

In occasione delle Giornata Mondiale della Terra, vi aspettiamo per l’inaugurazione delle nuove attrezzature dello Spinadello tutte dedicate al mezzo a due ruote che preferiamo: la bicicletta!

 

Da oggi a Spinadello puoi trovare:

  • 4 punti per la ricarica delle e-bike
  • una postazione di primo intervento per la riparazione delle bici

 

PROGRAMMA

ore 18:00
inaugurazione attrezzature

ore 18:30
breve pedalata per la Giornata Mondiale della Terra

La pedalata è gratuita, iscriviti inviando un messaggio al numero 328 9582919 entro venerdì alle ore 13:00.

 

Evento gratuito realizzato con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa

 

0 120

sabato 23 aprile 2022
allo Spinadello
Via Ausa Nuova n. 741

 

APERITIVO AL TRAMONTO NEI MEANDRI DEL RONCO

 

Escursione al tramonto per andare alla scoperta dei boschi ripariali dei meandri del fiume Ronco, nella zona naturale dell’ex-acquedotto Spinadello, a Forlimpopoli (FC), con aperitivo “da campo” in collaborazione con Ca’plet Food Boutique Forlì.

Dopo una breve visita all’esterno dell’edificio dell’ex acquedotto Spinadello (attivo dal 1939 al 1986), seguiremo il sentiero che si addentra nel bosco alluvionale, tra maestosi pioppi neri e affascinanti scorci sulle anse del fiume.

Faremo una tappa al piccolo “lago delle Folaghe” e poi andremo a vedere il tramonto sugli argini dei vecchi vasconi della SFIR, un tempo zona di decantazione delle acque di lavaggio delle barbabietole da zucchero e oggi cassa di espansione per le piene del fiume Ronco. Qui ci attenderà Matteo, di Ca’plet Food Boutique, con un aperitivo “da campo” a base di sfiziosità romagnole e buon sangiovese.

Rientreremo poi, camminando tra i campi, fino a raggiungere via Canalazzo e tornare allo Spinadello.

Evento realizzato con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli, in collaborazione con l’ex acquedotto Spinadello. Dopo anni di chiusura, l’acquedotto Spinadello ha riaperto i battenti per diventare un centro visita partecipato per l’intera area fluviale dei meandri del fiume Ronco, ai piedi della valle del Bidente, tra Meldola e Forlì.

Indossare indumenti comodi e scarpe adeguate.

NON è richiesto il green pass per le escursioni all’aperto.

Durata prevista: 3,5 ore

Livello di difficoltà: Facile/Medio

Dati tecnici: lunghezza 7,5 km

Ritrovo: 16:30 presso l’ex acquedotto Spinadello, Via Ausa Nuova 741, Forlimpopoli (FC)

Indicazioni stradali: https://goo.gl/maps/z6LwS6NchF32

Quota di partecipazione: 12 euro (si rilascia regolare ricevuta fiscale) + costo dell’aperitivo (10 euro)

Prenotazione obbligatoria, tramite form di contatto, email o telefono.
Contatti su www.boschiromagnoli.it
L’evento si realizzerà con un numero minimo di partecipanti.
La partecipazione all’escursione sottintende l’accettazione del regolamento: www.boschiromagnoli.it/eventi/regolamento

Guida: Marco Clarici, guida ambientale escursionistica AIGAE, regolarmente assicurato e iscritto al registro italiano delle guide ambientali escursionistiche con tessera ER491. Esercita la professione ai sensi della L. 4/2013.

L’escursione è valida ai fini del corso base di escursionismo AIGAE.

 

0 195
mercoledì 27 aprile
alle ore 21:00
presso il Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 7 (corte della Rocca)

 

NELLA CITTÀ L’INFERNO 
Compagnia Teatro delle Forchette

 

Dal romanzo di Isa Mari “Via delle Mantellate”. Galleria di donne in un carcere romano: Egle, prostituta incallita; Lina, servetta spaurita accusata ingiustamente di complicità in un furto; una ragazzina già pentita e innamorata di un ragazzo che vede dalla finestra. Egle insegna come farsi furba a Lina che impara anche troppo bene. Sceneggiato con Suso Cecchi D’Amico, è più un film d’attori (anzi di attrici) che d’autore, ma contraddistinto, come quasi sempre in Castellani, da un sapiente uso del ritmo narrativo: una macchina che funziona come un orologio, nonostante l’intelaiatura rapsodica.

 

 

LO SPETTACOLO TEATRALE – STEFANO NALDI

… è molto casuale pensare al perché si è spinti ad una messa in scena piuttosto che ad un’altra, diciamo che ciclicamente mi si ripropongono certe esigenze, come quella di questa volta, cioè di raccontare elegantemente una storia fatta di legami forti, senza cadere nel veloce effetto scenico o nel divertito intrattenimento, se penso a miei spettacoli come Don Chisciotte, Amleto e non per ultimo Peter Pan, oppure alle forti riletture se penso al mio Romeo e Giulietta. Questa volta mi ritrovo a competere con uno stile che già affrontai per il mio testo inedito “Tre Bambole di Pezza”, ovvero dedico ad una semplice ed elegante rilettura registica una difficile prova d’attore, come d’altronde il testo stesso richiede.

Prova fatta di fortissime emozioni, spesso trattenute, spesso manifestate, un po’ come la vita, no?:

ci si sveglia tutte le mattine nel solito letto, ripetutamente si compiono le stesse azioni e quando arriva l’imprevisto ci si trova ad avere 8000 reazioni diverse, perché fondamentalmente nulla è certo nella vita di nessuno ed il più grande timore di tutti è proprio il senso di precarietà che ci circonda. Ecco perché ho scelto di ricreare un carcere fatto di sbarre in continuo mutamento e movimento, poiché anche nella certezza di essere rinchiusi fra 4 mura, la vita riserva comunque delle sorprese e tutto diviene relativamente stabile e instabile allo stesso momento, come la psiche umana.

E siccome di altro non parlo che della noia e della psiche umana, ecco di cosa vorrei parlare questa volta: dopo aver sviscerato i forti ideali in cui credevo e tutt’ora credo come l’arte, l’amicizia, l’amore, l’infanzia… questa volta parlo veramente di me e non di ciò che mi circonda, parlo del sacrosanto timore di rimanere soli, del forte senso di precarietà che ci fa lottare ogni giorno per rimanere in equilibrio su quel sottile filo che è la vita e che ci separa dalla morte fisica e dalla follia mentale… Ho cercato di dimenticare il forte impianto attoriale del film, con cui comunque non mancherà il paragone, ho cercato di concentrarmi sui miei attori, sulle mie tipologie, sui miei “grandi”: Fellini, Fosse, Bolcioni, che sempre cito e sempre continuerò a ricordare… Ho lasciato correre la vicenda ed ho costruito l’azione attorno a quella, proprio per rendere forte l’idea non solo della reale prigionia, ma anche di quella che volente o nolente esiste nella vita di tutti i giorni, per spiegarmi meglio non metto in scena gente chiusa in una cella, ma pareti che pian piano rinchiudono dei personaggi; pareti, come ho già detto instabili, veloci, a volte fittizie, imprevedibili; spinto da forti avvenimenti del mio ultimo anno di vita, preferisco rilassarmi e rilassare in uno spettacolo fatto di eleganti soluzioni e forti cariche interpretative, coadiuvato da un ideale cast di persone che mi segue da Gennaio e con cui già ho sperimentato un altro taglio della mia visione teatrale con “Defixiones”… bravi! Un ringraziamento speciale ed una nota di merito ai musicisti con cui porto avanti il progetto musicale dei “MINIMO INDISPENSABILE”, perché nonostante le strane frequenza radiofoniche, hanno continuato a credere nel nostro progetto tanto più questa volta regalandomi una bellissima colonna sonora per questo spettacolo e ancora di più l’anteprima di una canzone del prossimo album; altrettanto a mio padre che riesce sempre a realizzare le scene da me ideate… Ed ora che sono entrato in fase ringraziamenti, cosa che odio, perché sicuramente ne dimentico tanti, tanto vale continuare: non sono solito pensare a chi mi da ogni volta la forza primaria per ogni messa in scena, ricordo solo che per Amleto ringraziai il mio maestro, per Don Chisciotte un amico in particolare, questa volta non so, di sicuro me stesso e la mia tenacia, ma soprattutto una persona in specifico che mi ha fatto diciamo rinascere ed ha occupato un grande vuoto lasciatomi da certi avvenimenti spiacevoli, e che è riuscita a farmi nuovamente percepire i lati ironici, drammatici, commoventi, e amabili della vita, perché per come sono fatto io ho sempre riso e ironizzato su tutto anche sulle cose serie e diciamo che la vita a volte te lo fa dimenticare… e per questa volta rinasco come la fenice … non c’è bisogno di fare nomi chi intende l’apparenza si fermi a quella, qui riuscirà a cogliere il simbolo vada oltre. Per ultimo, non voglio tralasciare, una delle battute più importanti, che tutti ci diciamo nella vita: “…non voltarti, non voltarti indietro, così non torni più…” ma indissolubilmente ognuno di noi è legato al proprio passato, (e ci si volta, ci si volta eccome!!! ) con tutti i ricordi, i rimpianti, i rimorsi, le gioie, gli errori… la grande dote della sopravvivenza sta proprio qui: dando il giusto prezzo agli avvenimenti, avanzare imperterriti, come un Giano Bifronte, con uno sguardo al passato ed uno al futuro; il presente? Beh, quello ci pensa da solo a “farsi vivere”…

 

 


 

 

La Stagione Teatrale 2022 di Forlimpopoli Primavera/Estate ed Estate è a cura di Teatro delle Forchette aps

Clicca qui per leggere tutti gli spettacoli in programma

 


BIGLIETTERIA :

INTERO € 15,00
RIDOTTO € 10,00

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

ABBONAMENTI (9 SPETTACOLI):

INTERO € 110
RIDOTTO SPECIALE € 70

(Ragazzi UNDER 25, Over 65, Universitari, Residenti Comune di Forlimpopoli, Soci T.D.F, FoEmozioni)

INFO E PRENOTAZIONI
339/7097952347/94580120543/1713530info@teatrodelleforchette.it

0 185

Con la Festa Artusiana, Forlimpopoli si trasforma nella capitale della scienza in cucina e dell’arte di mangiar bene per rendere omaggio al suo concittadino più illustre: Pellegrino Artusi, padre universalmente riconosciuto della cucina italiana, di cui ricorre quest’anno il bicentenario della nascita.

Un intreccio unico di suoni, profumi e sapori invade per nove giorni il centro storico della città di Forlimpopoli, teatro di un inedito dialogo tra gastronomia, cultura e intrattenimento.

Il filo conduttore della Festa è la cucina domestica con le 790 ricette de “La Scienza in Cucina e l’Arte di Mangiar Bene” che vengono proposti nei ristoranti e stand allestiti lungo le strade e nelle piazze principali della città, rinominati per l’occasione come i capitoli del manuale.

La Festa fa così proprie le parole, i racconti e lo spirito conviviale di quell’Italia che proprio il volume di Artusi ha contribuito a unificare non solo dal punto di vista gastronomico ma anche socio-culturale.

 

 

La ristorazione rappresenta indubbiamente uno degli aspetti più importanti della Festa Artusiana.

Le persone che vengono a Forlimpopoli per la nostra manifestazione si fermano in uno dei tanti ristoranti per degustare i vari menù proposti. In tutti questi anni abbiamo operato affinché l’offerta gastronomica migliorasse sempre nel corso delle varie edizioni. Questo è avvenuto attraverso una costante opera di sensibilizzazione di tutti gli operatori e la definizione di una serie di norme affinché fosse chiaro che occorre una ricerca continua, comportamenti adeguati per offrire la massima qualità. Abbiamo chiesto che fossero presenti nei menù ricette artusiane, che la maggior parte dei piatti s’ispirassero alla cucina di casa tradizionale. L’utilizzo delle materie prime di qualità è fondamentale per aver successo in cucina. Quest’aspetto è stato richiesto con forza e continuamente. Così pure l’utilizzo di prodotti freschi e di stagione, il privilegiare le produzioni artigianali, l’utilizzo di carni provenienti da allevamenti non intensivi, ecc.
Questa in sintesi la filosofia che portiamo avanti per avere un’offerta gastronomica sempre migliore. Qui di seguito troverete nei dettagli tutto quello che chiediamo ai ristoratori della festa. Un’apposita Commissione Gastronomica, nominata dall’Amministrazione Comunale, controlla il rispetto di queste linee.

 

Vuoi candidare la tua Società/Ditta/Associazione nell’ambito della ristorazione della XXVI edizione della Festa Artusiana?
Clicca qui per scaricare l’Avviso Pubblico, Norme Obbligatorie e le Linee Guida, l’apposita modulistica.
C’è tempo fino alle ore 12:00 di lunedì 9 maggio 2022.

 

 

“usate sempre roba della più fine che vi farà ben figurare”
(Pellegrino Artusi)

Per 9 serate l’area della Festa Artusiana si colora con un ricco mercato all’insegna della buona tavola e delle migliori tradizioni. Associazioni, aziende agro alimentari, piccoli artigiani, allevatori propongono le eccellenze presenti sul territorio e non solo. Il visitatore è accompagnato in una vera e propria esperienza gustativa ma anche educativa perché molte delle aziende presenti condividono una filosofia basata sulla sostenibilità ambientale e sulle scelte consapevoli. Una posizione di riguardo è infatti riservata proprio ai prodotti biologici e alla promozione della biodiversità. Un’ ottima occasione per fare acquisti di qualità passeggiando per le vie del centro rinominate per l’occasione secondo l’opera artusiana.
Le aziende che partecipano al mercato della Festa Artusiana rispecchiano la filosofia e i principi sui quali si basa la manifestazione: buone materie prime, prodotti di stagione e del territorio legati preferibilmente alla cucina di casa, valorizzazione della memoria gastronomica.

 

Vuoi candidare la tua Società/Ditta/Associazione nell’ambito del mercato della XXVI edizione della Festa Artusiana?
Clicca qui per scaricare l’Avviso Pubblico, Norme Obbligatorie e le Linee Guida, l’apposita modulistica.
C’è tempo fino alle ore 12:00 di lunedì 9 maggio 2022.

 

 

Marietta Sabatini, la governante di Artusi, è stata figura centrale nella realizzazione della “Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” tanto che il gastronomo forlimpopolese le lasciò in eredità i diritti di autore sul manuale.
Con il Premio Marietta Forlimpopoli e la Festa Artusiana vogliono rendere omaggio a tutte le Mariette di oggi (senza distinzioni di sesso), cioè a tutti coloro che, nella cerchia privatissima della loro vita e dei loro affetti, esercitano con amore e abilità la scienza in cucina e l’arte di mangiar bene.

 

Se sei un appassionato di cucina domestica, fedele seguace di Pellegrino Artusi, non perdere l’occasione di candidarti al Premio Marietta 2022, le iscrizioni saranno aperte fino alle ore 13:00 di lunedì 6 giugno.
Clicca qui per scaricare il Bando e il Modulo di candidatura.

 


 

Per tutte le info e gli aggiornamenti sulla Festa Artusiana consulta il sito www.festartusiana.it

0 137
sabato 23 aprile
alle ore 16.30
presso il Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti (corte della Rocca)

 

LO SCHIACCIANOCI
Fior di Teatro

 

Realtà e fantasia, giocattoli mansueti che diventano valorosi combattenti e incubi che fioriscono in splendidi sogni… tutto si mescola nella storia dello Schiaccianoci.

Per le sue caratteristiche di favola buona, con l’espressione dei desideri di tutti i bambini (i giocattoli, i dolci, l’avventura) e il lieto fine questo spettacolo è adatto sia al clima natalizio che ad ogni altro momento dell’anno.

 

 


 


 

La Stagione Teatrale 2022 di Forlimpopoli “Le famiglie a teatro” è a cura di Teatro delle Forchette aps

Clicca qui per leggere tutti gli spettacoli in programma

 

BIGLIETTERIA :
RIDOTTO FAMIGLIE € 6,00

INFO E PRENOTAZIONI
339/7097952347/94580120543/1713530info@teatrodelleforchette.it

0 152
Sabato 23 aprile 2022
presso l’ex acquedotto Spinadello
via Ausa Nuova 741, Forlimpopoli in Località Selbagnone

SPINADELLO CROSS 2022

Gara competitiva di 8 km (circuito ad anello di 2 km da ripetere più volte)
Camminata di 6 km
Ritrovo alle ore 14.30 presso l’ex Acquedotto Spinadello
Camminata ore 15.00
Gara competitiva ore 16.00
Previsto ristoro finale, premiazione di società, premiazioni competitivi e premio a tutti gli iscritti.
REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE
“SPINADELLO CROSS 2022”

RITROVO dalle ore 14:30

PARTENZE
alle ore 15:00 PARTENZA CAMMINATA LUDICO/MOTORIA (LIBERA)
alle ore 16:00 PARTENZA COMPETITIVA

PERCORSI E DISTANZE
COMPETITIVA KM 8
CAMMINATA KM 5-6

CONTRIBUTO ISCRIZIONE CAMMINATA
Euro 2,50 (con pagamento il giorno della corsa)

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE COMPETITIVA:
ATLETI IN POSSESSO DELLA CERTIFICAZIONE MEDICA SPORTIVA (ATLETICA LEGGERA) RILASCIATO AI SENSI DEL D.M. 18/02/1982 , VALIDO AL 23/04/2022 E CON TESSERA (UISP/FIDAL/RUNCARD/EPS).
CONTRIBUTO ISCRIZIONE COMPETITIVA
(con pagamento e ritiro CHIP/Pettorale il giorno della gara dalle ore 14:30)
Euro 8,00 (entro le ore 24.00 di mercoledì 20/04/2022)
Euro 12,00 (giovedì 21/04/2022)
Euro 15,00 (dalle ore 00:00 del Venerdì 22/04/2022 al giorno della GARA)

ISCRIZIONI COMPETITIVA (effettuabile esclusivamente online con le seguenti modalità):
CON PREISCRIZIONE su https://www.atleticando.net (Allegando i Documenti Richiesti)
E SEGNALANDO SUCCESSIVAMENTE ALL’INDIRIZZO MAIL
info@asdpolazzurraforlimpopoli.it (COGNOME/NOME E DATA DI NASCITA ISCRITTO).

 

PREMIAZIONI DI SOCIETA’ (PRODOTTI ALIMENTARI) SARANNO PREMIATE LE PRIME 8 SOCIETA’ CON IL MAGGIOR NUMERO DI ISCRITTI.
ALLA 1^ PROSCIUTTO, 2^COPPA, DALLA 3^ ALLA 8^ PRODOTTI A SCALARE.

PREMIAZIONI DI CATEGORIA (PRODOTTI ALIMENTARI) Dal 1° al 5° Classificato.
UOMINI anni
Amatori 18-44 (nati dal 2004 al 1978)
Veterani A 45-54 (nati dal 1977- al 1968)
Veterani B 55 e oltre (nati dal 1967 e oltre )

DONNE – anni
A 18-44 (nate dal 2004 al 1978)
B 45 e oltre (nate dal 1977 e oltre)

CRONOMETRAGGIO E CLASSIFICHE EFFETTUATE CON SISTEMA (TDS)

RISTORO FINALE E PREMIO DI PARTECIPAZIONE PER TUTTI (PRODOTTI ALIMENTARI)

PREVISTO SERVIZIO DI AMBULANZA (CROCE ROSSA ITALIANA) E MEDICO A BORDO.

VERRANNO APPLICATE LE NORME PER LA PREVENZIONE DEL CONTAGIO DA COVID-19 IN VIGORE AL MOMENTO DELLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE.

Per INFO – Contatti 338/8503802 (Massimo) – 339/1110554 (Andrea)

 

 

 

0 138
RINVIATO AL 6 LUGLIO 2022
mercoledì 20 aprile
alle ore 21.00
presso il Teatro “G. Verdi” di Forlimpopoli
in Piazza A. Fratti n. 7 (corte della Rocca)
Commedia dialettale

A t’amazarò infena a fet murì

La Compagine di S. Tomè

 

Le cose non sono mai come sembrano, specialmente in teatro, dove il confine tra finzione e realtà è così labile da far dubitare continuamente di tutto e di tutti.

Una commedia fortemente comica, con qualche sprazzo di humor inglese e come già detto, le cose non sono mai come sembrano: mano a mano che andrete avanti nella visione dello spettacolo ve ne accorgerete …. eccome se ve ne accorgerete.

 

 


 

 

La Stagione Teatrale 2022 di Forlimpopoli “Commedia dialettale” è a cura di Teatro delle Forchette aps

Clicca qui per leggere tutti gli spettacoli in programma


BIGLIETTERIA :

UNICO € 8,00

INFO E PRENOTAZIONI
339/7097952 – 347/9458012 – 0543/1713530 – info@teatrodelleforchette.it

0 167
Venerdì 15 aprile 2022
dalle ore 9:30
alle ore 12:00
presso l’ex Acquedotto Spinadello
Via Ausa Nuova 741, Forlimpopoli

Mani in… Pasqua

 

Escursione-Laboratorio dedicato ai bambini in età scuola primaria, per realizzare decorazioni di Pasqua ecosostenibili, da appendere a casa.

Si andrà a zonzo qua e là per i sentieri a ridosso dello Spinadello alla ricerca di materiali naturali poi, al Centro Visite, ci si dedicherà alla realizzazione di splendidi addobbi pasquali, utilizzando ciò che si è trovato e decorandoli solamente con colori naturali.

Un modo per rendere più sostenibile la nostra Pasqua.

Evento realizzato in collaborazione con Spinadello – centro visite partecipato, con il patrocinio e il sostegno del Comune di Forlimpopoli e di Unica Reti Spa.

 

ITINERARIO: Spinadello – Lghetto delle Folaghe e sentieri limitrofi

PASTO: Non previsto

EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO: scarponi da trekking impermeabili, pantaloni lunghi o sgambabili, pile leggero o camicia, giacca impermeabile/gore-tex, berretto/cappellino/bandana, occhiali da sole, crema protettiva, zainetto sufficientemente capiente, acqua o bevande (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto

GUIDA: Riccardo Raggi, Guida Ambientale Escursionistica (abilitato L.R ER 4/2000, professionista L.4/2013, iscritto al registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche al n° ER206, dotato di Assicurazione RC, si rilascia regolare ricevuta fiscale).

N.B. Per motivi di sicurezza o in caso di maltempo il percorso, stabilito e comunicato al momento della conferma della prenotazione, potrà subire variazioni senza preavviso e ad insindacabile giudizio della Guida.

 

 

Dati tecnici
Lunghezza: 4 km
Dislivello: +/- 0 m
Durata: 3 h
Difficoltà: Facile (T)
Prezzo adulto: 10,00 €
Prezzo bambino: 10,00 €

Orario & Punto Ritrovo
Ritrovo ore: 9:30

 

Clicca qui per maggiori informazioni e per prenotare la tua escursione-laboratorio

0 197
Giovedì 14 aprile 2022
dalle ore 9 alle ore 14

presso l’ex Acquedotto Spinadello 
via Ausa Nuova n. 741

 

Campagna selvaggia

 

Giovedì 14 aprile i ragazzi dello Spinadello vi aspettano per una passeggiata a cura di Romagnatrekking!

Facile escursione nelle campagne forlivesi, a ridosso del fiume Ronco, tra il centro visite Spinadello, Magliano e Ronco Lido, attraversando un’area di rilevante importanza naturalistica e cercando di scoprire gli aspetti nascosti della Natura che in questi giorni si risveglia dal freddo dell’inverno.


INFORMAZIONI

Itinerario: Spinadello – Ronco Lido -Magliano – Spinadello
Lunghezza: 12 km
Durata: 4,5 h
Prezzo: Adulto 15€, bambino 10€

CONTATTI

Telefono: 347 0950740
Email: info@romagnatrekking.it

0 148

mercoledì 13 aprile 2022
alle ore 20:45
Sala nella Torre dell’Orologio
ex Circolo Golfarelli
in Piazza Garibaldi

 

Fact Checking:
la Storia alla prova dei fatti #2

 

incontro con l’autore
ERIC GOBETTI

E allora le foibe?

L’autore, Eric Gobetti, dialoga con Lodovico Zanetti (Presidente A.N.P.I. Forlì)

Interviene Gianfranco “Miro” Gori (Presidente Provinciale A.N.P.I. Forlì-Cesena)

 

“Questo Fact Checking non propone un’altra verità storica precostituita, non vuole negare o sminuire una tragedia.

Vuole riportare la vicenda storica al suo dato di realtà, prova a fissare la dinamica degli eventi e le sue conseguenze.

Con l’intento di evidenziare errori, mistificazioni e imbrogli retorici che rischiano di costituire “una versione ufficiale” molto lontana dalla realtà dei fatti.

È un invito al dubbio, al confronto con le fonti, nella speranza  che questo serva a comprendere quanto è accaduto in anni terribili.”

 

ingresso in ala consentito con green pass rafforzato e mascherina FFP2

 

evento organizzato da A.N.P.I. Sezione di Forlimpopoli, in collaborazione con Dare Futuro alla Memoria, Associazione Barcobaleno Passioni in Movimento, Libera Giuseppe Letizia Presidio Forlimpopoli e con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli