domenica 17 Ottobre 2021

Monthly Archives: Maggio 2021

0 165
Mercoledì 2 giugno 2021
alle ore 9,15
in Piazza Garibaldi, Forlimpopoli
75° Anniversario della Repubblica italiana
1946 – 2021
Alzabandiera nella rocca

 

Saluto del Sindaco Milena Garavini
e di Aride Poletti, Presidente AMI Sez. Corrado Matteucci

Intervento del nostro concittadino Maurizio Viroli,
Presidente Emerito AMI – Professore Emerito Princeton University

Esecuzione dell’Inno di Mameli
Mina Rivello e Michela Solazzo, violino e Coro di San Rufillo

 

 

In collaborazione con:
Associazione Mazziniana Italiana

 

I cittadini sono invitati a esporre la bandiera tricolore

La celebrazione sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Forlimpopoli

0 166
Venerdì 28 maggio ore 15:30
convegno online 
“Educazione e scuola in Italia nel secondo Ottocento”
a cura della Fondazione Emilio Rosetti

 

Il convegno intende aprire una pagina fondamentale dell’epoca in cui fu attivo Emilio Rosetti (Forlimpopoli, 1839 – Milano, 1908), ingegnere, quotatissimo docente presso l’Università di Buenos Aires e, dal suo rientro in patria, strenuo difensore dell’educazione del popolo in Romagna.

L’obiettivo è quello di inquadrare la storia dell’istruzione popolare in Italia dopo l’Unità. La lectio magistralis offrirà le coordinate generali del tema ‘educazione e scuola’ nel secondo Ottocento, sulla base della più aggiornata storiografia scolastica nazionale e internazionale, evidenziando poi momenti e figure particolarmente significativi, e poco noti, della storia della scuola in Romagna dopo l’Unità. Due studi di caso, condotti su fonti inedite, offriranno specifici e originali approfondimenti. Il primo riguarderà il Comune di Forlimpopoli, il cui archivio conserva un ricco patrimonio di documenti e materiali sulle scuole pubbliche e l’istruzione popolare per tutto l’Ottocento. Il secondo offrirà uno sguardo particolare su istituzioni educative e figure di maestri e maestre nelle carte della Congregazione di Carità conservate presso l’Archivio di Stato di Forlì – Sezione di Cesena.

Il coordinamento è affidato al presidente della Fondazione, Maurizio Castagnoli

 

I Relatori

Mirella D’Ascenzo è professoressa ordinaria di Storia della scuola e di Storia dell’educazione presso l’Università di Bologna. Si occupa di storia delle politiche educative e scolastiche, di storiografia educativa, di storia dell’editoria e manualistica scolastica, di school memories e della storia della professione docente. É autrice di numerose monografie e saggi di livello nazionale e internazionale. Ha partecipato a diversi Progetti di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN), ha curato diverse Mostre sui temi della storia della scuola e dell’educazione ed è socia di prestigiose società scientifiche nazionali e internazionali. Già Ispettore archivistico onorario dell’Emilia Romagna, è membro del Comitato scientifico
sulla Storia della scuola istituito nel 2020 dal MIUR.

Silvano Bedei, già docente di Lettere nelle scuole secondarie, da lungo tempo svolge un’intensa attività di ricerca archivistica in merito alle scuole pubbliche della Romagna ottocentesca. Sul tema ha curato pubblicazioni e mostre.

Nicola Orofino, docente nelle scuole secondarie, è autore di un approfondito studio sulla Condizione dell’infanzia a Cesena nell’Ottocento, oggetto della sua tesi di laurea.

 

 

Il Convegno ha ottenuto il patrocinio dell’Università di Bologna, Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”, del Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, del Comune di Forlimpopoli e dell’Associazione Antonietta Rondoni.

 

Per accedere alla convegno CLICCA QUI, ed inserisci le seguenti credenziali:
ID riunione: 931 8773 1013
Passcode: 6Q3PUV

0 173
Due imperdibili eventi vi aspettano questo sabato pomeriggio in compagnia dei ragazzi dell’ex Acquedotto Spinadello e dell’associazione Boschi Romagnoli:
E’ sempre bello leggere una favola ai bambini, ascoltare le loro parole, le loro emozioni.
Ancora meglio è leggere libri in un luogo bello, evocativo.. un bosco.
L’idea è mescolare i passi alle letture, la realtà alla fantasia.

 

La camminata sarà guidata da Marco Clarici, Guida Escursionistica, che racconterà i segreti dei boschi e della natura e sarà alternata da alcune lettura di albi illustrati, scelti per la loro delicatezza e profondità e abilmente narrati da Alice. (Le letture sono pensate per bambini dai 2 ai 6 anni).
L’attività si svolgerà presso l’ex acquedotto Spinadello, nelle campagne di Forlimpopoli (FC). Maggiori informazioni su: www.spinadello.it
.
Prenotazione obbligatoria
Contatti su www.boschiromagnoli.it
L’evento si realizzerà con un numero minimo di partecipanti.
Biodiversità è la varietà degli esseri viventi che popolano la Terra. Una varietà incredibile di organismi, esseri piccolissimi, piante, animali ed ecosistemi tutti legati l’uno all’altro, tutti indispensabili.
𝘼𝙣𝙘𝙝𝙚 𝙣𝙤𝙞 𝙛𝙖𝙘𝙘𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙥𝙖𝙧𝙩𝙚 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙖 𝙗𝙞𝙤𝙙𝙞𝙫𝙚𝙧𝙨𝙞𝙩𝙖̀!
I ragazzi dello Spinadello vi aspettano per celebrare assieme questa giornata speciale con una passeggiata in compagnia della guida escursionistica Paolo Laghi che racconterà a grandi e piccini l’importanza della diversità biologica, attraverso i suoni che si potranno ascoltare durante la serata.
L’attività si svolgerà presso l’ex acquedotto Spinadello, nelle campagne di Forlimpopoli (FC). Maggiori informazioni su: www.spinadello.it
Iscrizione è obbligatoria
Scrivi una mail a spinadello@gmail.com entro giovedì 20 maggio!
Per la sicurezza di tutti, non sarà possibile ammettere partecipanti che si presentano last minute alla passeggiata. Le informazioni inerenti le predisposizioni anti Covid-19 saranno comunicate via mail a tutti agli iscritti alla passeggiata.

In questa fase ancora delicata dal punto di vista sanitario, si richiede di rispettare alcune regole e precauzioni per la salvaguardia della nostra salute:
• i partecipanti dovranno stampare e consegnare alla guida il modulo di iscrizione e il regolamento di escursione firmati (basta una copia per ogni famiglia);
• gli adulti dovranno indossare la mascherina nei momenti in cui non sarà possibile garantire la distanza;
• si pagherà portando i soldi contati oppure tramite Satispay o bonifico bancario anticipato.
SCARICA QUI il modulo di iscrizione da stampare e firmare: https://www.boschiromagnoli.it/…/Covid19-Regolamento…

0 386

Tornano le mostre alla Galleria d’Arte
A Casa di Paola 
Via A. Costa 22

Il fascino di un fiore
dal 15 al 30 maggio 2021

Il fascino di un fiore è nelle
sue contraddizioni – così
delicato nella forma ma forte
nel profumo, così piccolo nelle
dimensioni ma grande nella
bellezza, così breve nella vita
ma con un effetto così
lungo….
(Terri Guillemets)

Inaugurazione mostra
sabato 15 maggio 2021 alle ore 16,00

Vuol essere all’insegna della più fiduciosa speranza la mostra intitolata Il fascino di un fiore con la quale “A Casa di Paola” si riprende la programmazione espositiva rimasta a lungo interrotta a causa dell’ emergenza sanitaria.
L’ appuntamento con il pubblico è fissato per sabato 15 maggio alle ore 16 per l’inaugurazione della mostra ideata e curata da Paola Gatti, comprendente una nutrita serie di opere di noti artisti dal primo ‘900 alla più stretta attualità: Licinio Barzanti, Mario Bertozzi, Cesare Camporesi, Maceo Casadei, Silvano D’Ambrosio, Miria Malandri, Pasquale Marzelli, Gianna Nardi Spada, Ugo Pasini, Enzo Pasqui, Osvaldo Piraccini, Aurelia Valmaggi, Irene Ugolini Zoli.

“E’ una rassegna che trova le sue motivazioni – spiega Paola Gatti –  nel voler riprendere gli incontri, anche se limitati, di poter scambiare impressioni e ritrovare l’interesse e l’ammirazione negli occhi di chi ammirando un quadro sa coglierne l’essenza, e al tempo stesso, proprio per il soggetto floreale, può invitare ad entrare anche chi non è abituato a farlo. Dopo il buio e il silenzio di questi ultimi tempi, ho pensato ad un allestimento con opere di artisti che, per due interi secoli hanno dipinto e dedicato parte della loro arte a rappresentare fiori, donandoci non solo il loro colore con le tante sfumature e le tante forme, ma anche il loro movimento quando vengono accarezzati dal vento. Ecco che di fronte alle tele e alle tavole dipinte, chiudendo gli occhi possiamo quasi sentirne l’antico profumo e il ronzio degli insetti. Sono artisti che hanno così reso eterno ciò che la natura ci regala spesso per tempi brevissimi. Alcune opere provengono da collezioni private, altre sono state dipinte proprio per l’evento. Tutte comunque piene di quel fascino che i pittori, insieme alla natura, sanno regalarci”.

Qui di seguito la nota di presentazione della mostra scritta dal noto studioso d’arte Orlando Piraccini, da sempre vicino all’attività espositiva svolta “A Casa di Paola”.

Se si sta al titolo di questa composizione floreale, risalta l’intento di Paola Gatti di stupire i visitatori della propria galleria d’arte con la presenza di una natura dipinta capace di trasmettere, nella sua bellezza, il senso di una vita eterna. I fiori che in mostra si offrono, insomma, sono quelli germogliati e sbocciati nell’interiorità dei loro autori. Destinati, dunque, a preservarsi nel tempo, oltre la caducità dei fiori reali. Qui dunque, nello stesso giardino fiorito stanno esemplari di pittori diversi fra loro, per età, stile, fortuna critica. I più rimandano alla vicenda figurativa romagnola tra ultimo ottocento e contemporaneità. In comune hanno d’aver dipinto fiori-passioni, sensibili, ideali, che vivono di luci e di colori propri, senza tempo. Come nel caso di certi mazzi fioriti di Barzanti, Camporesi, Maceo, Nardi Spada, Ugolini Zoli, Pasqui, Valmaggi, Aulizio, fino a Marzelli, che dalla lezione impressionista hanno variamente ereditato l’esaltazione della luce, e addirittura la capacità di generare essi stessi flussi essenziali di luce. Attraenti sono poi i fiori di D’Ambrosio o Malandri che trovano la loro linfa vitale nel valore di una pittura esercitata come mezzo e come fine per esprimersi, mentre in uno spazio che non c’è, sature d’astrazione crescono le piante di Pasini, ed è invece germinante humus ultimo naturalista che nutre gli “iris” piracciniani. E non è forse simbolo di perpetuità il tulipano che nella creta d’un suo rustico vaso ha lasciato impresso Mario Bertozzi, rosseggiante, vigoroso, intenso, come è stata in fondo l’esistenza di chi un tal frammento di bellezza ha generato?
Così, in questo piccolo hortus conclusus forlimpopolese coltivato con geniale passione da Paola Gatti alla fragile transitorietà d’un vero fiore può davvero sovrapporsi in controluce la soave perpetuità d’un fiore dipinto. 

 

ORARI APERTURA MOSTRA
martedì e giovedì 10.00-12.00
mercoledì e venerdì 16.00-19.00
sabato 10.00-12.00 / 16.00-19.00
aperture straordinarie
domenica 16 / 23 maggio 10.00-12.00/17.00-19.00
o su prenotazione

CONTATTI
Mail. paolagatti29@gmail.com – tel. 339 6597530

Per accogliervi in sicurezza, l’ingresso sarà regolato in conformità alle disposizioni vigenti.

0 242

Vittorio Presepi 
VIAGGI E RACCONTI DI UNA PAGINA BIANCA
 a cura di Angelamaria Golfarelli


MAF – Museo Archeologico di Forlimpopoli

Piazza A. Fratti n. 5 

Da domenica 16 maggio a domenica 27 giugno 2021

Inaugurazione 
domenica 16 maggio ore 17.00 

in occasione della #giornatainternazionalemusei

Un luogo che testimonia storia e memoria si apre all’arte moderna realizzando un felice connubio che, ancora una volta sancisce che non esiste un presente accettabile (e ancor meno un futuro) se non lo si mette in relazione con il nostro passato. Così, in questa mostra, il dialogo fra gli antichi reperti conservati nel Museo e le moderne sculture di Vittorio Presepi, procede su importanti parallelismi che tracciano una relazione fra saperi antichi e conoscenze prossime, capaci di riflettersi in ognuno di noi.

 

ORARI MOSTRA 
sabato e domenica
15.30 – 18.30

 

 

Un luogo che testimonia storia e memoria si apre all’arte moderna realizzando un felice connubio che, ancora una volta sancisce che non esiste un presente accettabile (e ancor meno un futuro) se non lo si mette in relazione con il nostro passato. Così, la mostra “Viaggi e racconti di una pagina bianca” apre un dialogo silente fra gli antichi reperti conservati nel Museo e le moderne sculture di Vittorio Presepi che, procedendo su importanti parallelismi traccia una relazione fra saperi remoti e conoscenze prossime, capaci di intrecciarsi e riflettersi in ognuno di noi. Un percorso evocativo e seducente che le opere di Presepi, diafane ed altere, segnano con effimera bellezza. Vicine al solido e persistente richiamo ad una storia a cui non ci si può sottrarre. L’artista, attraverso le sue opere infonde alla pagina bianca quella singolare visione lirica capace di suscitare emozioni e stupore che, anche attraverso il ricorso alla fiaba – declinato attraverso una singolare e magica rivisitazione di Pinocchio -, divengono il suo racconto della vita.
Una mostra unica che, muovendo da riflessioni e pensieri, si apre ad emozioni e stupore fino a toccare con l’evidenza, quella raffinata bellezza che ci pacifica e rasserena. Un silenzioso ma vigoroso inno alla visione lirica dell’arte che attraversando trasversalmente i diversi momenti di sperimentazione che Vittorio Presepi ha messo in essere, è sempre fedele a se stessa e all’unico immutato elemento che la contraddistingue: la pagina bianca.
Su di essa infatti l’artista scrive con incisioni capillari e piegature precise, narrazioni e storie di geometrie e paesaggi che divengono il suo racconto della vita. Un messaggio di gratitudine e rispetto verso la Natura che è tanto meravigliosa nelle sue espressioni quotidiane quanto crudele e devastante nelle sue esplosioni improvvise. Ma anche un suggerimento agli esseri umani perché imparino ad amarla e a proteggerla… senza rincorrere mete sempre più alte e spesso inutili.

(testo di Angelamaria Golfarelli)

 

Si invita nel rispetto delle normative anti-covid di prenotare la propria visita con almeno 24 ore di anticipo contattando il numero 0543 748071 (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30) oppure scrivendo una mail info@maforlimpopoli.it 

Per informazioni sulla mostra di Vittorio Presepi contattare il 348 9508631

 

 

0 174

La rassegna di itinerari turistici virtuali sulle bellezze storico-artistiche ed architettoniche di Forlimpopoli prosegue.
Sui canali social di ForlimpopoliCittArtusiana, facebook e instagram, verranno pubblicati: ogni mercoledì una tappa del percorso dedicato alla scoperta della Forlimpopoli del Cinquecento ed ogni venerdì una storia interattiva  sulle curiosità del tema affrontato, che vi permetterà di fare domande, rispondere a quiz, esprimere un vostro parere ed interagire con noi.

 

Da mercoledì 12 maggio

𝓛𝓸 𝓼𝓹𝓵𝓮𝓷𝓭𝓸𝓻𝓮 𝓭𝓮𝓵 𝓡𝓲𝓷𝓪𝓼𝓬𝓲𝓶𝓮𝓷𝓽𝓸 𝓪 𝓕𝓸𝓻𝓵𝓲𝓶𝓹𝓸𝓹𝓸𝓵𝓲

Un itinerario alla scoperta della Forlimpopoli “rinascimentale”, protagonista con la signoria degli Zampeschi di un’epoca fra le più “splendide” per la città.

0 454

ARTUSI AD ALTA VOCE
una lettura domestica e popolare

 

Il 4 agosto 2020 si è celebrato il bicentenario della nascita del forlimpopolese più illustre: Pellegrino Artusi

Tra i numerosi eventi culturali e gastronomici che si sono programmati, alcuni, al momento, sono in parte sospesi o rinviati a causa dell’emergenza sanitaria.

Ma la cultura non si ferma!

Anzi, uno dei progetti culturali programmati per il bicentenario è stato appositamente pensato per essere realizzato sul web, Artusi ad alta voce. Una lettura domestica e popolare rende possibile fare un’esperienza condivisa e da protagonisti superando le distanze!

Il progetto ha la finalità di realizzare un’edizione audio-video del celebre manuale artusiano, La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene.

 

Come puoi fare per prendere parte al progetto di video web-book dell’intero manuale di Pellegrino Artusi?

1. La scienza in cucina e l’arte del mangiar bene conta ben 790 ricette, ma il rischio di registrare dei doppioni rimane, per cui ti invitiamo a contattarci via WhatsApp al numero 351 5696339 per verificare che la tua ricetta preferita non sia già stata scelta o per fartene suggerire una da noi.
2. videoregistrati mentre leggi la ricetta con il cellulare o altro dispositivo a tua scelta

3. inviacela tramite WhatsApp al numero 351 5696339


Come si legge e registra una video-ricetta?

  1. leggi con voce chiara la tua ricetta: non è necessario essere degli attori o dei doppiatori, è sufficiente che tu legga:
    – con “velocità controllata”,
    – con la pronuncia più chiara possibile,
    – rispettando le pause e dando la giusta espressione ad ogni frase
  2. abbi la pazienza di rifare la registrazione se ti scappa una “papera” o se intervengono forti rumori fuori campo mentre registri
  3. inizia la lettura dicendo “Ricetta n. _______ , titolo (della ricetta) ___________”; termina la lettura dicendo “Lettura di (nome e cognome)
  4. indica con un messaggio, al momento dell’invio del video, il numero della ricetta e il tuo nome e cognome


E se non hai il libro con te?

Nessun problema, puoi consultare l’intera versione digitale del ricettario sul sito www.pellegrinoartusi.it.


Attenzione!

Inviando il tuo video acconsenti alla sua pubblicazione sul canale YouTube della biblioteca comunale di
Forlimpopoli e sui social di Forlimpopoli Città Artusiana.


Importante!

Se sei minorenne occorre la liberatoria sulla privacy firmata da uno dei tuoi genitori.

0 98

In occasione del 43° anniversario dell’assassinio di Peppino Impastato, con il cuore vicini a Casa Memoria e agli amici di Peppino in un grande ponte che collega Forlimpopoli alla Sicilia, ma nell’impossibilità di essere presenti di persona a Cinisi, Forlimpopoli ricorda Peppino Impastato.

Intervengono

Franco Ronconi – Coordinatore provinciale Libera Forlì-Cesena
Sara Pignatari – Assessora alla Legalità del Comune di Forlimpopoli

Lettura di poesie di Peppino Impastato a cura del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi e di giovani di Forlimpopoli.

La manifestazione si svolgerà in forma statica, all’aperto e adottando tutte le misure di sicurezza in base alle disposizioni sanitarie in atto.
I presenti hanno l’obbligo di indossare la mascherina e mantenere un metro di distanza interpersonale.

 

 

Evento organizzato da Barcobaleno PassioninMovimento, Presidio Libera Forlimpopoli “Giuseppe Letizia”, ANPI Forlimpopoli, Presidio di Libera “Placido Rizzotto” – Forlì, Libera Forlì-Cesena con il patrocinio del Comune di Forlimpopoli, in collaborazione con Dare Futuro alla Memoria e il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi e di giovani di Forlimpopoli.

0 236
TUTTI IN COPERTA!
Pomeriggi di storie e di esplorazioni
per genitori e bambini da 1 a 6 anni

 

PROGRAMMA
  • MERCOLEDI’ 12 MAGGIO ORE 17.00 per 3-6 anni
    Alla scoperta del territorio
    Passeggiata all’ex acquedotto Spinadello con Riccardo Raggi
    (a cura di Formula Servizi alle persone)

 

  • VENERDI’ 14 MAGGIO ore 17.00 – dai 3 anni in su 
    Le storie del contadino Tonino 
    (a cura di Fabio Canini, Ass.ne NODI)

 

  • MECOLEDI’ 19 MAGGIO ore 17.00 – per 12/36 mesi 
    Alla scoperta del territorio 
    Passeggiata ai vasconi ex Sfir con Riccardo Raggi 
    (a cura di Formula Servizi alle Persone)

 

  • VENERDI’ 21 MAGGIO ore 17.00 – dai 3 anni in su 
    Viaggi e paraggi
    (a cura di Ugo Caparini, Ass.ne NODI)

 

  • MERCOLEDI’ 26 MAGGIO ore 17.00 – dai 3 anni in su
    Questo non è solo un paesaggio
    Arteterapia al Parco Urbano
    (a cura di Chiara Baldassari)

 

  • VENERDI’ 28 MAGGIO ore 17.00 – dai 3 anni in su
    C’era una volta… le coccole!
    Storie di emozioni e di affetti
    (a cura di Daniela Carlini Gentili, Ass.ne NODI)

 

 

 

Le narrazioni del venerdì si svolgeranno nel FOSSATO DELLA ROCCA di Forlimpopoli. Gli iscritti si dovranno dotare di coperta sulla quale sedersi. Saranno presenti anche gli operatori della Biblioteca Comunale con preziosi consigli di lettura.

La partecipazione è gratuita ed obbligatoria
all’indirizzo mail c.famiglie@gmail.com

o al numero di telefono 328.1243117

Il numero di iscrizioni è limitato. Priorità verrà data ai residenti di Forlimpopoli, in ordine di iscrizione. L’iniziativa si svolge osservando le norme di contenimento del contagio da Covid-19.

 

CONTATTI

Sede Territoriale di Forlimpopoli:
dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00
Servizi Sociali, via Bazzocchi 4 (Casa della Salute , I piano), tel: 0543.749233 Il Referente territoriale per il Comune di Forlimpopoli è reperibile al: 328.1243117 – c.famiglie@gmail.com
Pagina Facebook “Bambini si nasce, Genitori si diventa – Forlimpopoli

0 339

Al via il percorso partecipativo “Il futuro con un piano” per la redazione del Piano Urbanistico associato omaggiando la Giornata Mondiale della Terra del 22 aprile 2021 appena trascorsa prende avvio il percorso partecipativo che vede coinvolti il Comune di Bertinoro, Castrocaro Terme e Terra del Sole,
Forlimpopoli, Meldola, Predappio.

Per creare un futuro sostenibile occorre un piano!

I Comuni coinvolti lo stanno elaborando insieme, tra loro e con le comunità. Avrà la forma del Piano Urbanistico Generale (PUG): uno strumento (articolato in diversi documenti) che comporrà riflessioni e proposte per rendere il territorio più ecologico e innovativo, promuovere le eccellenze e attrarne di nuove,
migliorare la qualità della vita di chi vi abita, studia o lavora.
Con la loro alleanza e un piano condiviso, i cinque Comuni intendono contribuire a raggiungere i traguardi di sviluppo sostenibile posti dall’Agenda 2030, con un’attenzione particolare all’Obiettivo 11 “CITTÀ E COMUNITÀ SOSTENIBILI”: rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili!
La redazione del piano è accompagnata da un percorso partecipativo – “Il futuro con un piano” – aperto a tutti gli abitanti dei 5 Comuni che si svilupperà da aprile a novembre. Diverse le attività in programma: interviste, gruppi di confronto, laboratori di co-progettazione, sopralluoghi partecipati.

Il punto di partenza è un’indagine dedicata a comprendere meglio il punto di vista di chi abita e vive nei cinque Comuni:

• che idea si ha del territorio in cui si vive?
• quali suggerimenti per migliorarlo?
• come si immagina il futuro?

Sono stati predisposti tre questionari:
• Ragazze&Ragazzi Under 16 – CLICCA QUI 
• Giovani Under 30 – CLICCA QUI 
• Comunità 30-99 anni – CLICCA QUI 

Tutti i contributi di idee saranno valorizzati nel Quadro conoscitivo e nella Strategia per la Qualità urbana ed ecologica, i due documenti più importanti del nuovo Piano Urbanistico.
Gli esiti del questionario saranno la base di partenza degli incontri pubblici che saranno program01mati nei prossimi mesi (giugno-ottobre).

 

Per maggiori dettagli consulta la pagina dedicata al Progetto sul sito del Comune di Forlimpopoli cliccando qui