sabato 5 Dicembre 2020

Monthly Archives: Giugno 2020

0 444

Itinerari tra curiosità storiche, bellezza artistiche e prelibate degustazioni

Il Comune di Forlimpopoli e la Fondazione RavennAntica, gestore del MAF – Museo Archeologico di Forlimpopoli “Tobia Aldini”, in collaborazione con gli Incauti Libera Associazione Teatrale propongono per l’estate forlimpopolese una forma “alternativa” di spettacolo che unisca l’arte teatrale alla struttura delle visite guidate, dando vita a un evento non soltanto “turistico-divulgativo” ma anche artistico e di intrattenimento.

La drammaturgia e la messa in scena è curata dall’attore e regista forlimpopolese Simone Toni. Gli attori che si alterneranno nell’interpretazione degli itinerari sono Simone FaloppaFederica Castellini e Annalisa Salis, professionisti che da anni lavorano nei maggiori teatri italiani.

ITINERARIO NOIR
Giovedì 2 e Martedì 8, 15, 22, 29 Luglio 2020

Due investigatori privati devono ricostruire la storia di Forlimpopoli, riscoprendo fatti di cronacaintrighi di potere e delitti di cui la città è stata teatro. 
Gli spettatori sono testimoni attivi di questa indagine che si propone un fine utopistico: individuare un nuovo modello di convivenza sociale a partire dalla conoscenza del passato. Saranno rievocati momenti fondamentali della storia di Forlimpopoli in chiave noir: la prima distruzione della città da parte del Re longobardo Grimoaldo, la seconda distruzione da parte del Cardinale Egidio Albornoz, il presunto avvelenamento di Barbara Manfredi da parte del marito Pino III Ordelaffi, l’assalto al Teatro del Passatore, la conseguente partenza di Pellegrino Artusi e la storia del capitano di ventura Brunoro II Zampeschi.

ITINERARIO BELLO E BUONO
Giovedì 9, 16, 23, 30 Luglio e Giovedì 6 agosto 2020

Una coppia di personaggi stravaganti dediti alla cura del corpo, profeti (non troppo convinti) del benessere psicofisico, esperti d’arte e di bellezza, hanno scoperto per caso il manuale dell’Artusi e da quel momento si sono innamorati di Forlimpopoli. Condurranno gli spettatori in un viaggio alla scoperta delle eccellenze del territorio e della storia del gusto che si respira per le strade della città. Riusciranno a resistere alle tentazioni che incontreranno lungo il cammino? Dalle abitudini gastronomiche romane ai tempi della fondazione di Forum Popilii si passerà alla scoperta del ricettario di esperimenti di Caterina Sforza, per poi passare alla storia del Foro boario, senza tralasciare la tradizione della Segavecchia, per poi concludere con una sorpresa in Casa Artusi.

– – –

Info e prenotazioni:

Gli itinerari hanno una durata approssimativa di 50 minuti, l’inizio è sempre previsto per le ore 20.00. La prenotazione è obbligatoria e per ogni evento non si potrà superare il numero di 15 partecipanti.
In caso di pioggia l’itinerario si svolgerà all’interno della Rocca. 
Il biglietto dovrà essere ritirato presso la biglietteria del Museo Archeologico di Forlimpopoli, in Piazza Fratti, a partire delle ore 19.30.

I ristoranti di Forlimpopoli applicheranno sconti o trattamenti speciali a chi sarà provvisto del biglietto delle visite guidate.

Ingresso 8 euro
Scegli la data e prenota telefonando al 349 4045927 o scrivendo a organizzazione@incauti.org

Per scaricare la cartolina dell’evento clicca qui

0 351

BIBLIOTECA COMUNALE PELLEGRINO ARTUSI
Cortile di Casa Artusi – Forlimpopoli – Luglio 2020

PROGRAMMA

Giovedì 2 luglio alle ore 19
L’uomo di Mosca” di ALBERTO CASSANI
Chi è Nikolaj Gogor? Che fine hanno fatto quei soldi che dovevano arrivare da Mosca? Qualcuno se ne è impossessato? Tra misteri irrisolti e trame di provincia, il protagonista si muove alla ricerca della vera immagine del passato in un susseguirsi di prove da superare, scoperte inquietanti e incontri inaspettati.

Giovedì 9 luglio alle ore 19
La bestia di Salvini” di MARGHERITA BARBIERI
Come ha fatto la Lega a conquistare così tanti elettori? Questo libro dà una risposta precisa, tramite un’analisi critica attenta della comunicazione del Capitano. Un volume da leggere per scoprire fino a che punto il potere dei social media può influenzare gli italiani e il loro voto.

Giovedì 16 luglio alle ore 19
Convito poetico a cura di GIANFRANCO FABBRI
Con la partecipazione di Maurizio Bacchilega, Roberto Dall’Olio, Gian Ruggero Manzoni e Daniele Serafini.

Giovedì 23 luglio alle ore 19
“Il borghese diffidente” di PAOLO CORTESI
Chi era veramente Pellegrino Artusi? Un arguto bon viveur che coltivava la passione per la cucina? Un filantropo che lasciò quasi tutta la sua imponente ricchezza alla sua città natale? O un uomo profondamente amareggiato e diffidente sulla vera natura degli uomini? …

In occasione delle presentazioni sarà possibile acquistare i volumi presentati, e farseli autografare dagli autori, grazie alla collaborazione con le due librerie di Forlimpopoli: “La Bottega dell’Invisibile” e “Mondadori Point”.

INGRESSO LIBERO

La corte ha un numero di posti limitati: si invita pertanto a prenotare ai seguenti recapiti per essere certi di poter accedere all’incontro:

Tel. 0543 749271
Pagina Facebook. @biblioartusi
E-mail. biblioteca.artusi@gmail.com

0 1393

L’inedita proposta dei giovedì sera fra cibo, vino, parole e musica per le vie della città.

Parte giovedì 2 luglio, e prosegue tutti i giovedì fino al 30 dello stesso mese, la nuova programmazione estiva promossa dal Comune di Forlimpopoli in collaborazione con Romagna Musica cui hanno contribuito decine di realtà del territorio.

Forlimpopoli non è solo la città della cultura gastronomica
ma anche della cultura del buon vivere.

“Con SEREFUORI – afferma Milena Garavini – abbiamo voluto rispondere a quel desiderio condiviso di tornare a vederci e a rivivere la nostra città. Pur con tutte le precauzioni che è doveroso mantenere, i forlimpopolesi amano la loro città e la vogliono vivere a pieno. Per questo motivo l’Amministrazione che rappresento ha voluto creare, in collaborazione con Romagna Musica, un cartellone di proposte diverse ma accomunate dal fattore qualitativo e capace di mettere in rete i tanti soggetti che hanno risposto alla nostra chiamata”.

SEREFUORI è esattamente questo: un’occasione per tornare a vivere insieme, in serenità e sicurezza, gli spazi all’aperto, ascoltando musica, passeggiando tra i banchi di un mercatino, fermandosi a gustare le proposte dei ristoratori e scoprendo curiosità e segreti della città natale di Pellegrino Artusi.

SEREFUORI è in tutti i sensi e per tutti i sensi: il gusto ma anche la vista, l’olfatto e l’udito.
Per questo si articola in tante iniziative diverse che hanno a fattor comune lo stare insieme. E per questo coinvolge tanti attori diversi sotto la regia dell’amministrazione comunale: dalle associazioni culturali che propongono gli eventi agli esercenti e ristoratori che propongono menù e degustazioni e tema.
Ognuno torna in Centro per raccontarsi e proporsi con le sue peculiarità. Per passare, tutti insieme, delle belle SEREFUORI.

– – –

SEREFUORI da assaggiare e bere

Nell’anno del bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi i locali del centro reinterpretano la tradizione all’insegna del buongusto.


Ristorante Casa Artusi
Via Andrea Costa,31
Propone due menù dedicati, uno di strada da asporto ed un secondo menù da consumare a Casa Artusi.

Menu Cibi di strada:

  • Passatelli fritti, yogurt e porcini
  • Cappelletti al ragù
  • Sandwich Tacchino, pomodoro, insalata con mayonese fatta in casa
  • Acciughe fritte, verdure e salsa di verdure
  • Polpette di magro nel fricò

Menu degustazione al ristorante

  • Affettati, formaggi e giardiniera
  • Tagliatelle al ragù delle tre razze romagnole tirate al mattarello
  • Pollo disossato ripieno del compenso dei tortellini con peperoni in agrodolce
  • Mascarpone cioccolato e frutta
    Compreso nel menu: un calice di Sangiovese sup., ½ Acqua, Caffè


Ristorante NAT Riso e dintorni
Piazzale Aldo Moro 4
Sfiziosità e naturalezze, piccole, gustose proposte d’asporto per passeggiare e degustare.

Menu da asporto

  • Panzarotti con mozzarella di bufala
  • Fritto misto di pesce al cartoccio


Bar Tabacchi Caffetteria Roma
Piazza Garibaldi
Una sosta gustosa per un cocktail dedicato alla manifestazione SereFuori… tutto da scoprire!

  • Spritz …d’intemez …Come il Giovedì
    Tequila bianca/Soda/Menta/Zenzero/Ribes


Beer Street
Piazza Pompilio
Conoscere degustare e curiosare nel mondo della birra, un percorso ideale per amanti della birra e per chi ama la birra e vuole saperne di più.

Giovedì 2 luglio
Lambrate On Tap
Tutta la nostra tap list sarà dedicata al mitico Birrificio Lambrate di Milano

Giovedì 9 luglio
Conosci le Ipa?
La nostra tap list sarà dedicata allo stile indian pale Ale con le sue varianti

Giovedì 16 luglio
Birrificio Altotevere vs birrificio porta Bruciata
Troviamo le differenze fra 3 birre per birrificio dello stesso stile

Giovedì 23 luglio
Busa dei briganti on tap
La nostra tap list sarà dedicata al birrificio agricolo di Padova busa dei briganti


Flambeh Bottega e Cucina
Piazza Garibaldi 2
Flambeh per SEREFUORI MENU D’ESTATE: l’occasione per conoscere e degustare il nuovo menu estivo, al tavolo o in comodo formato da asporto.

ANTIPASTI

  • Crocchette riso, cozze, cacio e pepe con mayo alle erbe
  • Frisella pomodorini, stracciatella e taggiasche
  • Frisella con acciughe artigianali

PRIMI

  • Tagliatelle al ragù
  • Ravioloni rossi patate e basilico su fonduta di parmigiano
  • Gnocchi semi integrali pesto, pomodorini confit e ricotta salata
  • Strozzapreti al sugo di moscardini
  • Cannelloni di pesce gratinati

SECONDI

  • Spiedini di carne misti alla griglia
  • Zucchine ripiene al forno su crema al pomodoro
  • Gamberoni in pastella con mayo agli agrumi
  • Filetto di baranzino gratinato al forno e salsa di peperoni

CONTORNI

  • Contorni del giorno

DOLCI

  • Bicchierino freddo di crema alla ricotta con pesche e briciole biscottate
  • Dolce del giorno


Ristorante Pizzeria Il Melograno
Piazza Trieste
Per l’occasione presenta un menu dedicato tutto da scoprire tra tradizione e innovazione, con consumazione al tavolo o da asporto.

ANTIPASTI

  • Crostini Misti Della Casa
  • Pizzette Fritte Con Squacquerone, Crudo E Miele Di Castagno

PRIMI

  • Lasagna Alla Bolognese
  • Strozzapreti Con Guanciale, Stridoli e Squacquerone

SECONDI

  • Grigliatina Mista Di Maiale
  • Cotoletta Di Petto Di Pollo Con Patate Fritte

CONTORNI

  • Patatine Al Forno
  • Verdure Alla Griglia

DESSERT

  • Torta Al Cioccolato/ Panna Cotta E Frutti Di Bosco


Artusi Cafè
Piazzale Paolucci
TRA IL GUSTO E IL FARE… appuntamenti degustativi e formativi per conoscere e degustare la tradizione e il territorio.

Giovedì 2 luglio dalle 18.30
DEGUSTAZIONE VINI del territorio in collaborazione con la cantina VILLA BAGNOLO di Castrocaro, sarà presente il sommelier dell’azienda che spiegherà ai clienti i vari vini. Sarà possibile acquistare un pacchetto consumazioni ad un prezzo agevolato così da riuscire ad assaggiare le varie etichette di questa cantina del territorio. in abbinamento saranno servite piccole sfiziosità.

Giovedì 9 luglio
“I GIN E IL JAZZ” Dalle 19.30 alle 21.00 aperitivo con musica dal vivo Stefano Toni quartet (traditional jazz and soul). Per tutta la serata le proposte saranno i GIN, oltre 20 etichette di gin ricercati provenienti da tutto il mondo, selezionati da noi dopo un’accurata ricerca.

Giovedì 16 luglio
Dalle 19.30 alle 21.00 musica dal vivo con i MARAPHONE (swing italiano e latino, arrangiamenti originali e incursioni del folklore statunitense). Per tutta la serata sarà proposto il drink “SPRITZ PELLEGRINO” un dissetante drink a base di mandarino.

Giovedì 23 luglio
IDEE DI PROVINCIA Saranno presenti nel nostro bar (salvo loro imprevisti lavorativi) ragazzi della provincia, che hanno avuto il coraggio di mettersi alla prova con idee nuove, ed interessanti. Marchi d’abbigliamento, tavole da surf musica e tanto altro ma soprattutto il GIN a km ZERO. Il “GIN PRIMO” gin al sale di Cervia ideato e creato a Cesena, unico nel suo genere! sarà il partner della serata rinfrescando il palato nell’ultima calda serata di questi giovedì! accompagnati da un sottofondo musicale live che prenderà spazio dalle 19.00 alle 21.00 con FELIX il dj anch’esso a km ZERO che con brani d’altri tempi ha fatto innamorare i Forlimpopolesi.

Giovedì 30 Luglio
ARTUSI IN BOLLA Bollicine al calice e in bottiglia vista ROCCA DI FORLIMPOPOLI. Degustazione mirata DI FRANCIACORTA sull’azienda “CA’ DEL BOSCO” e azienda “LA VALLE”. in abbinamento saranno servite piccole sfiziosità.

– – –

SEREFUORI da curiosare

Forlimpopoli è nata come mercato (l’antico Forum Popili), e nel mercato ritrova la sua anima più vera di comunità. Ed infatti ad attendere il pubblico nelle piazze il giovedì sera non ci saranno solo mercanti di professione ed hobbisti, coinvolti dall’Amministrazione Comunale e dalla Scuola di musica popolare, ma anche le protagoniste del progetto “Mani di donna”

Descrizione
Molte donne, nel tempo libero (ed in quello forzato dei lockdown) amano realizzare oggetti con le proprie mani. A loro ed alle loro creazioni sarà riservato un apposito spazio nei mercatini dei giovedì di luglio. Sarà una bella esperienza per tutte coloro che vogliono iniziare a vendere le proprie creazioni e per tutti coloro che cercano qualcosa di assolutamente nuovo ed inedito. Per queste creazioni verranno messi a disposizione due banchi espositivi in condivisione con altri espositori. Le espositrici di questi banchi dovranno essere rigorosamente non professioniste.

Cosa proporre
Sarà possibile proporre anche un numero limitato di oggetti
• Dovranno essere oggetti fatti a mano che esprimono creatività
• Dovranno essere oggetti realizzati da donne

Come aderire
Le candidature (da ricevere entro la settimana precedente ad ogni giovedì) dovranno contenere:
• Cognome
• Nome
• Email
• Telefono
• Una breve descrizione della vostra produzione
• Almeno tre foto degli oggetti prodotti

Ed essere inviate al seguente indirizzo: info@romagnamusica.it

– – –

SEREFUORI da visitare

Tutti i giovedì sera, dalle 19.30 alle 22.30 sarà possibile visitare il MAF – Museo Archeologico “Tobia Aldini” in piazza A. Fratti
Ospitate nei suggestivi ambienti al pianterreno della Rocca rinascimentale, le collezioni del MAF coprono un arco temporale molto ampio che va dall’epoca preistorica all’età romana, per spingersi poi nelle ultime sale fino all’età medievale e rinascimentale. Lungo il percorso è possibile, inoltre, ammirare le vestigia della cattedrale romanica (XII secolo) intitolata a Santa Maria foropopiliense, distrutta nel 1361 e sui cui resti venne successivamente eretta la Rocca.
Attualmente il Museo ospita anche l’emozionante mostra “Tour Operator“, dedicata al tema delle migrazioni, del celebre artista forlivese Massimo Sansavini.


Al Beer Street saranno esposte opere di giovani artisti locali:
• Alice Valeri
• Fabio pixel Collinelli
• Matteo Versari

– – –

SEREFUORI da leggere

Tutti i giovedì sera, alle 19, il cortile di Casa Artusi ospiterà la presentazione di un volume di un autore romagnolo, spaziando dalla saggistica al giallo, fino alla poesia.
Rassegna organizzata dalla Biblioteca Comunale “Pellegrino Artusi”.

Giovedì 2 Luglio ore 19:00
L’uomo di Mosca” di Alberto Cassani.
Chi è Nikolaj Gogor? Che fine hanno fatto quei soldi che dovevano arrivare da Mosca? Qualcuno se ne è impossessato? Tra misteri irrisolti e trame di provincia, il protagonista si muove alla ricerca della vera immagine del passato in un susseguirsi di prove da superare, scoperte inquietanti e incontri inaspettati.

Giovedì 9 Luglio ore 19:00
La bestia di Salvini” di Margherita Barbieri.
Come ha fatto la Lega a conquistare così tanti elettori? Questo libro dà una risposta precisa, tramite un’analisi critica attenta della comunicazione del Capitano. Un volume da leggere per scoprire fino a che punto il potere dei social media può influenzare gli italiani e il loro voto.

Giovedì 16 Luglio ore 19:00
Convito poetico a cura di Gianfranco Fabbri.
Con la partecipazione di Maurizio Bacchilega, Roberto Dall’Olio, Gian Ruggero Manzoni e Daniele Serafini

Giovedì 23 Luglio ore 19:00
Il borghese diffidente. Vita e certezze di Pellegrino Artusi” di Paolo Cortesi.
Chi era veramente Pellegrino Artusi? Un arguto bon viveur che coltivava la passione per la cucina? Un filantropo che lasciò quasi tutta la sua imponente ricchezza alla sua città natale? O un uomo profondamente amareggiato e diffidente sulla vera natura degli uomini? …

In occasione delle presentazioni sarà possibile acquistare i volumi presentati, e farseli autografare dagli autori, grazie alla collaborazione con le due librerie di Forlimpopoli: La Bottega dell’Invisibile e Mondadori Point.

– – –

SEREFUORI da scoprire

Tutti i giovedì sera, a partire dalle 20 in piazza Fratti, due ciceroni d’eccezione ci porteranno alla scoperta dei segreti di Forlimpopoli. Il primo giovedì sarà dedicato in particolare alla Forlimpopoli noir, tra distruzioni della città ed assassini in famiglia tra nobili del Rinascimento, gli altri alla secolare tradizione culinaria di Forlimpopoli, tra gustosi aneddoti: dall’invenzione della segavecchia al celebre furto di un maiale agli zingari… quello dei giovedì successivi sull’indissolubile rapporto tra Forlimpopoli e il cibo.

Si comunica che la data del 6 agosto 2020 è stata rimandata a data da definirsi.

– – –

SEREFUORI da ascoltare

Sono due i luoghi dove i giovedì sera si potrà ascoltare musica dal vivo, all’insegna della tranquillità e con la giusta atmosfera:
all’Arena SEREFUORI in Piazza Garibaldi e al Circolo Arci Bevitori Longevi di via Castello 31.

Arena SEREFUORI in Piazza Garibaldi

Giovedì 2 luglio ore 21.00
ISAK SUZZI BAND
Frammenti di luce, oscurità, amore, dolore e ribellione. La musica del giovane Isak Suzzi rappresenta la volontà di trovare una nuova strada nell’oscurità di questo mondo. Nei suoi testi cerca di immedesimarsi in ciò che può provare un animale ferito in fuga da un predatore, una foresta tra le fiamme, la precarietà dell’uomo perduto in uno scenario post apocalittico. Come gli animali, persino l’essere umano non riesce a controllare sentimenti di amore, odio, incertezza, paura, che sovrastano la sua anima. Attraverso un sound potente, dà vita a un genere del tutto personale ai confini tra dirty blues, tex-mex e americana.
Da ciò nasce il “Dark-Rebel-Blues”.
Isak Suzzi – chitarra, voce | Francesco Tappi – basso, synth | Nicola Saggese – batteria
Link video “Black Rebel Wolf” e “Mockinbirds


Giovedì 9 luglio ore 21.00
Red Roses Duo
Le Red Roses si incontrano tra le mura del Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena. Nei cinque anni dalla sua formazione, il duo si esibisce nei teatri e per diverse rassegne musicali in Italia e all’estero, ha partecipato inoltre ad eventi di importanza internazionale come ad esempio l’ Expo 2015, l’inaugurazione del Water Terminal all’aeroporto di Venezia nel 2016, e il Salone Mondiale dell’Auto di Parigi nel 2018. Dal 2014 le Red Roses sono pratogoniste delle famosa rassegna “Albe Musicali” di Pinarella di Cervia alla quale hanno dedicato il loro primo cd “Albae”.
Dalla sinergia delle due musiciste animate dalla comune passione per la musica etnica e la cultura celtica, nasce un’atmosfera accattivante e coinvolgente che trasporta in una dimensione dalle sfumature antiche. Il dolce accompagnamento dell’arpa accostato al suono intenso del violino colora lo spettacolo di armonie suggestive, attraverso un viaggio musicale per quelle terre di incanto e di meraviglia, di miti e leggende, riaffiorano echi di tempi lontani, dal Medioevo, al Rinascimento, fino al folk odierno. Saranno proposti brani della tradizione popolare celtica e non solo, arie e ballate di amore e guerra e danze dal ritmo travolgente.
Giulia Vasapollo – arpa, voce | Marta Ghezzi – violino


Giovedì 16 luglio ore 21.00
Niente
Mirko Paggetti classe 84 nasce e cresce in Romagna. Prima di creare il suo primo disco da solista suona con altri progetti dell underground provinciale. sceglie il suo nome d’arte “Niente”. Una parola che rappresenta l’ignoto, quello che non conosciamo , quello che siamo. Il primo disco ” E pensare che tutto scorre” uscito per Indie Press (Pesaro) nell’aprile 2014 lo ha portato in giro per lo stivale due anni di concerti e di lavoro per realizzare Il secondo disco! ” METE” registrato al Cosabeat studio (Forlì) da Franco Naddei, e uscito per La Fame dischi di Perugia il primo febbraio 2016. Dopo altri due anni di concerti nasce Distanti il terzo disco uscito a dicembre 2018. Niente parla di obbiettivi che ci prefiggiamo . di sogni ad occhi aperti e di fallimenti della nostra esistenza. Svela la sua anima introspettiva,un viaggio dentro sonorità ombreggiate e graffianti pronti a unirsi con melodie più docili e accattivanti.Testi semplici ,affilati e precisi.Dipinge con suoni malinconici, aspri e diretti la realtà umana e sensibile della vita.
Mirko Paggetti – chitarra, voce | Mauro Casadei – batteria Nicolas Nanni – basso, cori | Federico Valgiusti – chitarra


Giovedì 23 luglio ore 21.00
Simona Colonna
Curima curima in cerca di verità leggendarie o vere leggende, le nostre. Curima curima sempre in avanti, appena oltre l’angolo del consueto e del già visto o sentito. Una rincorsa che svela l’arcano dei ritmi antichi e di leggende mai sopite. Il violoncello (Chisciotte) di Simona Colonna respira, corre e batte il tempo delle parole, scandite con armoniosa forza e dolcezza a scolpire l’universo intimo dell’autrice. Il disco viaggia, apparentemente e geograficamente confinato ma con il privilegio dell’immediata comprensione emozionale. Miscellanee sonore che si fondono in un’unica voce rigogliosa, una composta di parole, legno e anima che marca il confine delle non frontiere, del viaggio perpetuo verso la vita stessa, compagna di strada e di emozioni da condividere. “Curima, Curima…” è impreziosito dalla co-produzione artistica di Stefano Melone, artefice della poetica sonora di alcuni dei capisaldi del cantautorato nazionale, da Ivano Fossati a Fabrizio e Cristiano De Andrè passando per Tosca e Mara Redeghieri solo per citarne alcuni.
Musicista e cantante, Simona Colonna si diploma giovanissima in flauto traverso e violoncello nei Conservatori di Cuneo e Torino. Immediatamente dopo il diploma, vince il concorso “Città di Genova” per flauto traverso e si perfeziona con Luisa Sello, Mario Ancillotti, Ubaldo Rosso, Giuseppe Nova. È stata docente di flauto traverso dal 1993 al 2011 presso l’Istituto musicale L. Rocca di Alba. Si e  perfezionata in didattica della musica al Centro Goitre di Torino, insegnando per 20 anni alfabetizzazione musicale per bambini e ideando un progetto speciale per i bambini, dal titolo “Le Storie Racc…Cantate” con composizioni di testi e di musiche originali pubblicato dalla casa editrice Antares.
SIMONA COLONNA: voce e violoncello | STEFANO MELONE: live electronics, ingegnere del suono e produzione artistica.


Giovedì 30 luglio ore 21.00
Organic Vibe
Un trio di grande impatto composto da musicisti di livello internazionale della scena jazz italiana, propongono brani originali e cover , con sonorità che uniscono il sound vintage ad una veste più attuale e moderna. Le contaminazioni musicali sono alla base di questo progetto, passando dal Soul-Funk al Jazz dei primi dischi della Blue Note.
Alessandro Scala – sax | Mecco Guidi – organo e tastiere | Frattini Marco – batteria


Clicca qui per scaricare il programma di Serefuori 2020 – i giovedì di Forlimpopoli

Per informazioni
Pagina Facebook https://www.facebook.com/serefuori/

0 333

P.zza Fratti, 7 (cortile Rocca), Forlimpopoli

IL CINEMA RITROVATO

CLASSICI RESTAURATI IN PRIMA VISIONE
Classici del cinema che ritrovano il grande schermo, l’incontro vivo con il pubblico di una sala cinematografica. Capolavori di ogni tempo (e senza tempo) che tornano ad essere visione condivisa davanti a un grande schermo che può recuperare, di questi film, l’autentica bellezza visiva,l’emozione dirompente, e tutto il divertimento, il piacere, il brivido. Il Cinema Verdi di Forlimpopoli proporrà tutti i mesi almeno un grande classico restaurato. Partiamo dalla considerazione semplice che questi film sono stati concepiti e realizzati per la visione in una sala: è questa la loro sede naturale, ed è inevitabile che il loro passaggio attraverso altri formati e canali rappresenti un’esperienza impoverita.

L’Arena del Cinema Verdi, In ottemperanza ai regolamenti ANTI-COVID ricorda a tutti gli spettatori di mantenere le distanze di almeno 1 metro tra uno spettatore e l’altro, sia all’interno della sala che durante l’ingresso alla biglietteria, al bar e ai servizi igienici. Si precisa che i componenti di uno stesso nucleo familiare potranno sedere anche vicini, a meno di un metro. In caso di maltempo le proiezioni non avverranno e saranno rimandate ad altra data, telefonate, consultate Facebook o il sito internet. 

GIUGNO 2020

ODIO L’ESTATE
Sabato 20 ore 21,30 – Domenica 21 ore 21,30
REGIA: Massimo Venier – ATTORI: Aldo, Giovanni, Giacomo, Massimo Ranieri, Michele Placido – Anno 2020 – 110 min. Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potrebbero avere delle famiglie e delle vite più diverse: il precisetto organizzatissimo ma con un’attività in proprio fallimentare, il medico di successo alle prese con un figlio in piena crisi preadolescenziale, l’ipocondriaco nullafacente con un cane di nome Brian e la passione per Massimo Ranieri. Tre vite lontanissime che si incontrano accidentalmente in una piccola isola della costa italiana: stessa spiaggia, stesso mare, ma soprattutto stessa casa in affitto. Lo scontro è inevitabile e spassosissimo: abitudini diverse, due figli che si innamorano, tre mogli che partono col piede sbagliato ma finiscono per ballare insieme in una sera d’estate e tre nuovi amici alla ricerca di un figlio in fuga.

CENA CON DELITTO – KNIVES OUT
Lunedì 22 ore 21,30 – Martedì 23 ore 21,3O
REGIA: Rian Johnson – ATTORI: Daniel Craig, Jamie Lee Curtis, Christopher Plummer, Don Johnson, Toni Collette – Anno 2019 – 130 min. Harlan Thrombey, un agiato romanziere, viene trovato morto, in circostanze misteriose, nella sua proprietà la mattina dopo la festa per il suo 85esimo compleanno. Il celebre detective Benoit Blanc, uomo di straordinario intuito e carisma, è incaricato del caso, e sospetta si tratti di un omicidio. In perfetto stile “crime” la famiglia del defunto è numerosa, e tutti, nessuno escluso, sono potenziali sospettati: ognuno di loro, infatti, avrebbe un motivo più che valido per eliminare Harlan Thrombey, uomo che l’esperienza e l’età hanno reso tanto lungimirante quanto sagace…

18 REGALI
Mercoledì 24 ore 21,30
REGIA: Francesco Amato – ATTORI: Vittoria Puccini, Benedetta Porcaroli, Edoardo Leo, Sara Lazzaro – Anno 2020 – 110 min. Come ogni anno Alessio (Edoardo Leo) consegna alla figlia Anna un regalo lasciatole da Elisa. È il giorno del diciottesimo compleanno di Anna e da scartare le rimane l’ultimo regalo, ma un desiderio di ribellione e un senso di vuoto incolmabile la spingono a scappare dalla festa organizzata dal padre. Si ritrova a vagare di notte in mezzo alla strada e una macchina, non vedendola, la investe. Al suo risveglio Anna si ritrova faccia a faccia con la madre che non ha mai conosciuto. Il destino le regala così l’occasione di conoscere Elisa, e farsi conoscere a sua volta, in uno straordinario viaggio ricco di emozioni e speranza.

DOLITTLE
Venerdì 26 ore 21,30
Regia: Stephen Gaghan- ATTORI: Robert Downey Jr., Rami Malek, Selena Gomez, Marion Cotillard, Emma Thompson- Anno 2020 – 105 min. Dopo aver perso la moglie sette anni prima, l’eccentrico dottor John Dolittle, famoso medico e veterinario dell’Inghilterra della Regina Vittoria, si ritrova dietro le alte mura di Dolittle Manor con solo il suo serraglio di animali esotici per compagnia. Ma quando la giovane regina si ammala gravemente, un riluttante Dolittle è costretto a salpare per un’epica avventura in un’isola mitica in cerca di una cura, riacquistando la sua intelligenza e il coraggio mentre attraversa vecchi avversari e scopre creature meravigliose. Il dottore viene affiancato nella sua ricerca da un giovane apprendista autodidatta e da un’incredibile coterie di amici animali, tra cui un gorilla ansioso, un’anatra entusiasta ma dal cervello di uccello, una coppia litigiosa di uno struzzo cinico e un orso polare ottimista e un pappagallo testardo, che funge da consulente più fidato di Dolittle e confidente.

LA DEA FORTUNA
Sabato 27 ore 21,30 – Domenica 28 ore 21,30
REGIA: Ferzan Ozpetek – ATTORI: Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Filippo Nigro, Edoardo Leo, Serra Yilmaz – Anno 2019 – 118 min. Arturo e Alessandro sono una coppia da più di quindici anni. Nonostante la passione e l’amore si siano trasformati in un affetto importante, la loro relazione è in crisi da tempo. L’improvviso arrivo nelle loro vite di due bambini lasciatigli in custodia per qualche giorno da Annamaria, la migliore amica di Alessandro, potrebbe però dare un’insperata svolta alla loro stanca routine. La soluzione sarà un gesto folle. Ma d’altronde l’amore è uno stato di piacevole follia.

PARASITE
Lunedì 29 ore 21,30
REGIA: Bong Joon-ho – ATTORI: Song Kang-ho, Sun-kyun Lee, Yeo-Jeong Cho – Anno 2019 – 130 min. I quattro membri della famiglia di Ki-taek sono molto uniti, ma anche molto disoccupati, e hanno davanti a loro un futuro incerto. La speranza di un’entrata regolare si accende quando il figlio, Ki-woo, viene raccomandato da un amico, studente in una prestigiosa università, per un lavoro ben pagato come insegnante privato. Con sulle spalle il peso delle aspettative di tutta la famiglia, Ki-woo si presenta al colloquio dai Park. Arrivato a casa del signor Park, proprietario di una multinazionale informatica, Ki-woo incontra la bella figlia Yeon-kyo. Ma dopo il primo incontro fra le due famiglie, una serie inarrestabile di disavventure e incidenti giace in agguato.PALMA D’ORO A CANNES – VINCITORE DI 4 PREMI OSCAR

FIGLI
Martedì 30 ore 21,30
REGIA: Giuseppe Bonito – ATTORI: Stefano Fresi, Paola Cortellesi, Valerio Mastandrea, Gianfelice Imparato, Andrea Sartoretti – Anno 2020 – 95 min. Sara e Nicola sono sposati e innamorati. Hanno una bambina di 6 anni, Anna, e una vita felice. L’arrivo del secondo figlio, Pietro, sconvolge gli equilibri di tutta la famiglia dando vita a situazioni tragicomiche. Nonni stravaganti, amici sull’orlo di una crisi di nervi e improbabili baby-sitter non saranno loro di aiuto. Tra attimi di felicità e situazioni di sconforto, Sara e Nicola riusciranno a resistere e a rimanere insieme?

LUGLIO 2020

TORNARE
Mercoledì 1 ore 21,30
REGIA: Cristina Comencini – ATTORI: Giovanna Mezzogiorno, Vincenzo Amato, Beatrice Grannò, Clelia Rossi Marcelli – Anno 2020 – 105 min. Napoli, anni Novanta. Alice, 40 anni, rientra dall’America dopo una lunga assenza. È morto il padre. Alice si ferma nella casa di famiglia, disabitata: con la sorella hanno deciso di venderla, e occorre svuotarla degli oggetti di una vita, di tante vite.?Ma, inaspettatamente, Alice scopre che la casa è abitata da una ragazza giovane e bellissima. Con lei inizia un dialogo intenso, come sembra promettente anche il legame che si crea con Marc, un uomo affascinante e gentile incontrato alla commemorazione del padre. Per Alice si schiude un mondo nuovo, intrigante e pericoloso, che apre squarci sul suo passato e sulla sua esistenza

TROLLS WORLD TOUR
Venerdì 3 ore 21,30
REGIA: Walt Dohrn, David P. Smith – CARTONI ANIMATI – Anno 2020 – 90 min. Poppy e Branch scoprono di essere solo una delle sei tribù di Troll sparse su sei terre diverse, e che si esprimono attraverso sei differenti tipi di musica: Funk, Country, Techno, Classica, Pop e Rock. Il loro mondo sta quindi per diventare molto più grande e molto più rumoroso.

PICCOLE DONNE
Sabato 4 ore 21,30 – Domenica 5 ore 21,30
REGIA: Greta Gerwig – ATTORI: Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Timothee Chalamet, Laura Dern, Meryl Streep – Anno 2020 – 130 min. La Gerwig dà una propria versione di “Piccole Donne”, con un taglio preciso, che mette in luce gli ostacoli sulla strada dell’autonomia femminile, la natura contrattuale del matrimonio, in particolare per la donna, e in generale le conseguenze sociali e individuali della sua mancata indipendenza economica (“married or dead”, insinua zia March, che non avrà sempre ragione ma non ha mai torto).

CRIMINALI COME NOI
Lunedì 6 ore 21,30
Regia: Sebastián Borensztein – ATTORI: Ricardo Darín, Chino Darín, Luis Brandoni, Daniel Aráoz, Verónica Llinás – Anno 2020 – 110 min. Siamo in una città sperduta nella provincia di Buenos Aires. Un gruppo di uomini decide di raccogliere la quantità di denaro necessaria per acquistare alcuni silos abbandonati e costituire una cooperativa agricola. Ma siamo alla vigilia della Grande crisi economica che ha portato al blocco delle banche del 2001 e i loro investimenti vengono bloccati. Scoprono in seguito che sono stati truffati dal direttore della banca e per il gruppo è giunto il momento di organizzare un colpo per riprendersi quello che è loro.

RICHARD JEWELL
Martedì 7 ore 21,30
REGIA: Clint Eastwood – ATTORI: Olivia Wilde, Sam Rockwell, Paul Walter Hauser, Jon Hamm, Kathy Bates – Anno 2020 – 129 min. “C’è una bomba al Centennial Park. Avete solo trenta minuti di tempo”. Il mondo viene così a conoscenza di Richard Jewell, una guardia di sicurezza che riferisce di aver trovato il dispositivo dell’attentato dinamitardo di Atlanta del 1996. Il suo tempestivo intervento salva numerose vite, rendendolo un eroe. Ma in pochi giorni, l’aspirante alle forze dell’ordine diventa il sospettato numero uno dell’FBI, diffamato sia dalla stampa che dalla popolazione, assistendo al crollo della sua vita. Rivoltosi all’avvocato indipendente e contro il sistema Watson Bryant, Jewell professa con fermezza la sua innocenza. Ma Bryant scopre di doversi scontrare con i poteri combinati dell’FBI, del GBI e dell’APD per scagionare il suo cliente, e tenta di impedire a Richard di fidarsi delle stesse persone che cercano di distruggerlo.

DOPO IL MATRIMONIO
Mercoledì 8 ore 21,30
REGIA: Bart Freundlich – ATTORI: Julianne Moore, Michelle Williams, Billy Crudup, Abby Quinn, Alex Esola – Anno 2020 – 110 min. Il racconto potente di un grande amore, quello che lega due donne ad uno stesso uomo, quello che ogni madre prova nei confronti della propria figlia. Un viaggio improvviso è destinato a cambiare le sorti di tutti i protagonisti della storia. Due donne e due mondi diversi a confronto, un mistero da svelare che fa da filo conduttore.

SONIC IL FILM
Venerdì 10 ore 21,30
REGIA: Jeff Fowler – ATTORI: Jim Carrey, James Marsden, Tika Sumpter, Neal McDonough – Anno 2020 – 95 min. Un poliziotto della cittadina di Green Hills aiuterà Sonic a fuggire dal governo che sta cercando in tutti i modi di catturarlo.

HAMMAMET
Sabato 11 ore 21,30 – Domenica 12 ore 21,30
REGIA: Gianni Amelio – ATTORI: Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini, Livia Rossi, Luca Filippi, Renato Carpentieri – Anno 2020 – 126 min. Hammamet riflette su uno spaccato scottante della nostra Storia recente. Sono passati vent’anni dalla morte di uno dei leader più discussi del Novecento italiano, e il suo nome, che una volta riempiva le cronache, è chiuso oggi in un silenzio assordante. Fa paura, scava dentro memorie oscure, viene rimosso senza appello. Basato su testimonianze reali, il film non vuole essere una cronaca fedele né un pamphlet militante. L’immaginazione può tradire i fatti “realmente accaduti” ma non la verità. La narrazione ha l’andamento di un thriller, si sviluppa su tre caratteri principali: il re caduto, la figlia che lotta per lui, e un terzo personaggio, un ragazzo misterioso, che si introduce nel loro mondo e cerca di scardinarlo dall’interno.

Per consultare la programmazione estate 2020 dell’Arena del Cinema Verdi clicca qui.

PREZZI
Biglietto intero € 6,00
Biglietto ridotto € 4,00
(militari, ragazzi fino a 10 anni, anziani oltre i 60 anni, universitari – tutti i giorni aderenti convenzione AGIS, Scuola di musica popolare di Forlimpopoli, WWF, AMNESTY, EMERGENCY, Mariette Forlimpopoli, Centro Giovanile Andrea Forlimpopoli, – escluso festivi e prefestivi).

INFORMAZIONI
tel: 0543 744340 
e.mail: cinemaverdi@cinemaverdi.it
sito internet: www.cinemaverdi.it facebook: @guidocinemaverdi

0 142

Passeggiare in dialetto

Appuntamento alle ore 20:30 presso lo Spinadello (via Ausa Nuova, 741 Forlimpopoli).

Mo cs’aj ël drì a e’Spinadël? | Ma cosa c’è dietro allo Spinadello?
La biodiversità come tema per una breve escursione che unisce folklore e scienza, i quali, pur coesistendo nello stesso luogo, hanno certamente approcci differenti. Assieme a Danio Miserocchi scopriremo i nomi in dialetto di animali e piante, proverbi e antiche consuetudini della Romagna.

Danio Miserocchi è nato a Forlì nel 1982, ma è cresciuto nelle Ville Unite di Ravenna, fra Campiano e Bastia, dove ora risiede. Naturalista e Guida Ambientale Escursionisica, collabora con vari musei ed enti locali, svolgendo attività di ricerca e divulgazione, in special modo a proposito delle specie neglette di fauna e flora che vivono nei nostri ambienti. Ha sempre coltivato e valorizzato la diversità, non solo quella biologica, e questa sua passione lo ha condotto anche a coltivare la diversità linguistica, attraverso l’uso del dialetto.


Posti limitati, la prenotazione è obbligatoria inviando una mail a spinadello@gmail.com entro martedì 23 giugno.

Costo: €10 adulti, €5 bambini e ragazzi fino ai 6 anni.
Gratuito per i bambini sotto ai 6 anni.

Indicazioni per arrivare: https://goo.gl/maps/Tt4AQsT17J613VJs5

Per aggiornamenti in caso di maltempo segui l’evento su FB!


Evento realizzato con il contributo e il patrocinio del Comune di Forlimpopoli.

Organizzatore

Spinadello – Centro visite partecipato
Telefono: 328 9582919
Sito web: www.facebook.com/Spinadello

0 226

Escursione al tramonto con rientro in notturna (h. 16:00 – 23:00).

Scampagnata tra i meandri del fiume Ronco e la panoramica piazza di Bertinoro, il balcone della Romagna. Dopo una breve visita ai locali dell’ex acquedotto Spinadello (attivo dal 1939 al 1986), con gli amici dello Spinadello seguiremo il sentiero che si addentra nel bosco alluvionale, tra maestosi pioppi neri e affascinanti scorci sulle anse del fiume. Abbandonato il corso del fiume, attraverseremo le campagne in direzione di Bertinoro, costeggiando campi coltivati e vigneti illuminati dalla calda luce del tardo pomeriggio. A Bertinoro è prevista una cena da asporto a base di piadina e Sangiovese locale. Sulla via del rientro, in notturna, seguiremo un piccolo tratto di sentiero (recentemente aperto dall’associazione di Protezione Civile “Il Molino”) che permette di ammirare una bella parete di “Spungone”, ovvero ciò che resta della vivace barriera corallina che circa 3 milioni di anni fa occupava queste basse acque di mar Adriatico.

L’escursione seguirà un itinerario ad anello, per la maggior parte su sentieri e carraie non asfaltate.

Sei invitato a indossare indumenti comodi e scarpe da trekking. Porta con te la torcia frontale e almeno 1,5 litri di acqua. Per altri suggerimenti riguardo l’attrezzatura fai riferimento alla pagina nello zaino sul sito web di Boschi Romagnoli.

In questa fase ancora delicata dal punto di vista sanitario, dovremo rispettare alcune regole e precauzioni per la salvaguardia della nostra salute:

• i partecipanti dovranno stampare e consegnare alla guida il modulo di iscrizione e il regolamento di escursione firmati (basta una copia nel caso di famiglie e conviventi);
• tutti i partecipanti dovranno avere con se mascherina (almeno una) e gel disinfettante per le mani. Le mascherine verranno usate solo quando necessario;
• si dovrà mantenere una distanza di 2 metri durante tutto lo svolgimento dell’escursione (escluse famiglie e conviventi);
• si pagherà portando i soldi contati.

SCARICA QUI il modulo di iscrizione/regolamento da stampare, firmare e consegnare alla guida

Informazioni

Durata prevista: 5,5 ore + pausa cena.Livello di difficoltà: Medio
Dati tecnici: lunghezza 17 km; dislivello 400m
Ritrovo: ore 16:00 presso l’ex acquedotto Spinadello, Via Ausa Nuova 741, Forlimpopoli (FC)
Indicazioni stradali per arrivare: https://goo.gl/maps/z6LwS6NchF32
Prezzo: 15 euro + costo della cena al chiosco (si rilascia regolare ricevuta fiscale)
Prenotazione obbligatoria, tramite form di contatto, email o telefono.
L’evento si realizzerà con un numero minimo di partecipanti.

Contatti su www.boschiromagnoli.it

Oltre alle regole COVID, la partecipazione all’escursione sottintende l’accettazione del regolamento “standard”. Leggi il regolamento: www.boschiromagnoli.it/eventi/regolamento

Guida: Marco Clarici, guida ambientale escursionistica AIGAE, regolarmente assicurato e iscritto al registro italiano delle guide ambientali escursionistiche con tessera ER491. Esercita la professione ai sensi della L. 4/2013. L’escursione è valida ai fini del corso base di escursionismo AIGAE.

Organizzatore

Boschi Romagnoli
Telefono: 340 3024909
Email: info@boschiromagnoli.it
Sito web: www.boschiromagnoli.it

0 171
Ronco Bidente partecipato, riprende il processo
per la valorizzazione del fiume

Il 9 giugno confronto live sul web tra progetti “vicini” che hanno già fatto percorsi simili.

Su Facebook e Youtube, diretta di due ore in cui troveranno spazio le esperienze del contratto di fiume Marecchia e del Parco Regionale Vena del Gesso

Valorizzare il fiume Ronco Bidente, prendendo spunto anche dalle buone pratiche condotte dai vicini riminesi e ravennati.

Questo l’intento dell’incontro web con il quale riparte ufficialmente il processo “Ronco Bidente Partecipato”, progetto che, promosso dal centro visite Spinadello in collaborazione con i Comuni di Forlimpopoli, Forlì e Bertinoro, e con il sostegno della Regione Emilia Romagna, punta al coinvolgimento di pubblico e privato per la riqualificazione dell’intera area fluviale.

L’incontro web si tradurrà in un confronto trasmesso in diretta sulla pagina Facebook del progetto (@Roncobidentepartecipato) e sul canale Youtube di Spinadello Forlimpopoli martedì 9 giugno dalle 16.30 alle 18.30 e dal titolo “Quale futuro per il Ronco Bidente?”.

Dopo aver infatti raccolto informazioni e spunti da residenti, fruitori, attività economiche, referenti di tutela ambientale e turismo, il processo prevede il confronto con chi ha già intrapreso percorsi simili prima.

A riguardo, sono state individuati il Parco Regionale della Vena del Gesso e il contratto di fiume della Val Marecchia come due modelli di governance da cui trarre ispirazione: l’incontro web prevede dunque una breve presentazione iniziale delle due esperienze e poi la possibilità per chi partecipa di porre domande.

Saranno presenti come relatori: Monica Palazzini, referente per la Regione Emilia-Romagna del sistema delle aree protette e della conservazione della biodiversità, per avere uno sguardo di insieme sulle attività a livello regionale; Riccardo Santolini, docente universitario già assessore al Comune di Rimini, membro del Tavolo Nazionale sui Contratti di Fiume; Stefania Sabba: sindaca del Comune di Verrucchio (che assieme Santolini presenterà quindi il Contratto di fiume Marecchia); Massimiliano Costa, direttore del Parco Regionale della Vena del Gesso e dell’ente di gestione per i Parchi e la biodiversità – Romagna; Dante Gianstefani, presidente Federcaccia Ravenna, anche lui chiamato a intervenire sull’esperienza del Parco della Vena del Gesso.

Dopo una breve presentazione delle diverse esperienze i relatori risponderanno alle domande del pubblico, invitato a partecipare senza limiti di accesso.

Al termine della diretta, il video completo dell’incontro sarà comunque anche visibile dal sito www.spinadello.it.

Rientra così dunque nel vivo il processo partecipato che, a seguito delle misure anti-Covid, aveva dovuto fermare per tre mesi i suoi incontri pubblici ma che ha continuato via web (tramite la sua pagina Facebook e il sito www.spinadello.it) ad alimentare il confronto attorno al futuro del fiume Ronco Bidente e a promuoverne la conoscenza.

Obiettivo del processo – avviato a fine gennaio con l’incontro tra assessori e tecnici dei Comuni, compreso quello propositivo di Meldola, coinvolta dalle Amministrazioni partner per la sua posizione strategica, con l’affaccio sulla vallata che guarda al parco nazionale e l’incrocio con l’asse dello Spungone  – è dunque quello di “favorire un’integrazione orizzontale tra le amministrazioni e tra loro e gli altri enti competenti per l’area e un’integrazione verticale tra tutti i soggetti che a vario titolo sono portatori di interesse sull’area e che in parte già vi operano spesso senza conoscersi e relazionarsi l’un l’altro”, si legge nel progetto: dai residenti alle attività economiche legate alla valorizzazione turistica e ricettiva o meno, dalle associazioni di tutela ambientale alle pro-loco, fino ai singoli cittadini fruitori dell’area.

Il processo prevede quattro fasi di attuazione: dopo quella destinata a individuare i soggetti interessati della zona e ad analizzare la loro percezione sul fiume e le loro istanze a riguardo; la seconda di vera e propria co-progettazione con gruppi di lavoro e stesura del Protocollo di intesa; la terza di consultazione pubblica del documento e infine la quarta, di approvazione del Protocollo e di monitoraggio dello stesso.

Per informazioni e contatti:
Elena Salvucci – referente del progetto Ronco-Bidente partecipato
cell. 333.2198110, e-mail: elena.salvucci@gmail.com
Patrizia Cupo – ufficio stampa Ronco-Bidente partecipato,
cell. 339.4008969, e-mail: patriziacupo@gmail.com